Articoli

Strada dei test COVID-19 a Vlaardingen

La scorsa settimana potremmo condividere un'iniziativa da fare COVID-19 test presso il nostro ufficio a IJmuiden, e sembra che anche altri colleghi abbiano effettuato i test presso la nostra sede.

Martedì scorso, Susanne Hamelink, HR Director Continent, Jorik van Oosterom, Terminal Operations Manager, e Richard van Kleef, Manager Stevedoring Gate & Security, hanno aperto una strada di test COVID-19 per i colleghi di Ferry and Logistics sul terminal di Vlaardingen.

Susanne afferma: “I nostri lavoratori del terminal, i conducenti di camion, il personale dell'officina e tutto il personale dell'ufficio vengono testati nella loro auto e ricevono i risultati entro 15-30 minuti. Inizialmente, stiamo testando due ore al giorno durante la settimana. Dopo due settimane, esamineremo e speriamo di ridimensionare ".

Le nostre autorità locali hanno davvero difficoltà a sostenere i test. Il numero di persone infette sta aumentando, con un conseguente periodo di attesa fino a 1,5 settimane e un'operazione quotidiana che può causare una vera catastrofe poiché abbiamo bisogno del nostro personale più che mai.

In questo modo riduciamo al minimo il rischio di diffusione del virus e proteggiamo i nostri colleghi garantendo al contempo un'operazione più fluida. Il centro di test è ospitato da SOS International tramite Euro Cross Assistance, lo stesso fornitore che utilizziamo ad Amsterdam (IJmuiden) per i nostri marittimi.

Il terminal di Vlaardingen verrà ampliato

Visualizzazione del nuovo layout del terminale.

Piace con tutto il resto, la pandemia metti il estensione del ns terminal a Vlaardingen alle hvecchio. Tuttavia, con il recente approvazione continuare a partire dal l'Executive Management Team un'ND iniziare gli ultimi round di il processo di gara ultimo settimanaesimoè maggiore progetto è finalmente guadagnando alcuni vento in favore ancora una volta. 

quando l'approvazione della pianificazione viene approvatala costruzione dovrebbe iniziare a dicembre o all'inizio di gennaio. Con un nuovo layout efficiente con più capacità, un nuovo sistema di cancello e molti altri miglioramentiementS, clienti e colleghi possono aspettarsi un enorme miglioramento quella volere guidare e crescere i nostri affariattraverso l'Europa per molti anni a venire. 

Nuovo layout del terminale
Tlui espansione di 9,4 ettari di terra per il parcheggio di ulteriori 450 rimorchi creerà ottime condizioni per ospitare i due mega traghetti merci che lo faranno operare tra Vlaardingen e Immingham.  

Ralph Bosveld, terminale OperazioneS Direttore, afferma: "Una delle iniziative che mi entusiasma è til nuovo layout a lisca di pesce nel l'area di parcheggio abilitare parcheggio in avanti invece della configurazione corrente in cui è richiesto il parcheggio in retromarcia. Questo sarà aumentare complessivamente velocità di operazionepur essendo più sicuro pure.


Visualizzazione nuova planimetria a lisca di pesce nell'area parcheggio

La linea ferroviaria esistente collegato al terminale volere da ristrutturare e ampliarea il nuovo sito, consentire il trasporto ferroviario. Un grande magazzino sarà posizionato vicino al collegamento ferroviario a ospitare attività di logistica delle spedizioni.  


Visualizzazione del nuovo magazzino per accogliere le attività logistiche di spedizione

Attendiamo con impazienza ulteriori collaboration con BU Industrie E coinvolgimento del cliente come sono certo che lo faremo attirare Molti nuovi affariS con la capacità extra,"Dice Ralph. 

Nuovo sistema di cancello 
Il cancello esistente sistema con tre cancelli in e Due cancelli fuori sarà completamente rinnovato con un totale di cinque cancelli in e quattro cancelli fuori. ThCiò consentirà al terminale di far fronte all'alto volumi dai due mega traghetti merci, mentre eliminando qualsiasi problema di congestione 

L'attuale sistema di gate tende a causare collo di bottigliaS e molto traffico sulle strade circostanti. Per evitare ciò, two del Uscita cancelloS sarà posizionato a il estremità nord, portando circa la metà del traffico in uscita in un diverso direzione than si muove oggi. Tlui nuovo terminal layout disporrà inoltre di una zona attesa che potrà ospitare fino a 35 camion senza causare qualunque code.


Nuovo sistema di gate per far fronte agli alti volumi dei due mega traghetti merci, eliminando ogni problema di congestione

Un terminale più rispettoso dell'ambiente 
Il terminal non è solo becoming più grande ed efficiente ma anche più rispettoso dell'ambienteRalph dice: All'inizio del 2022 installeremo pannelli solari sul terminal edifici e We sono continuamente esaminando il possibilità per veicoli elettrici come carrelli elevatori e auto aziendali. Quando l'espansione sarà terminata, avremo spina-in puntos per auto elettriche e Un ulteriore 20 per frigorifero rimorchi per mantenere i carichi a costante temperaturaS, e così they non hanno trusu diesel. Questo sarà in modo significativo ridurree rumore ed emissioni nocive. 

Caricamento record a Vlaardingen

Terminal di Vlaardingen

Martedì e mercoledì le navi hanno lasciato Vlaardingen a pieno carico. I numerosi rimorchi hanno causato ritardi sulle strade che portano al terminal.

A Vlaardingen, non vedono l'ora di accogliere Flandria Seaways, il quinto dei nuovi mega traghetti merci. È previsto che arrivi dalla Cina alla fine di settembre.

È necessaria perché i volumi sembrano aumentare per la fine del periodo di transizione della Brexit il 31 dicembre, e questo ha dato a sua sorella, Hollandia Seaways, una grande opportunità per dimostrare il valore dell'enorme capacità.

Martedì di questa settimana, l'Umbria ha lasciato Vlaardingen per Immingham con circa 435 rimorchi a bordo, il numero più alto di rimorchi mai caricato su una nave a Vlaardingen. E il giorno seguente, la pressione era tale che i rimorchi furono lasciati indietro quando Gardenia lasciò il porto a pieno carico di 260 rimorchi.

"La pressione era così grande che non siamo riusciti a far passare tutti i rimorchi attraverso il terminal in tempo, quindi la partenza è stata ritardata e ho sentito che ha causato un rallentamento del traffico sull'autostrada che porta al terminal", afferma Jacob Andersen, Managing Direttore della divisione traghetti a Vlaardingen.


Jacob Andersen

"Sono molto lieto di ricevere quelle grandi navi perché ne abbiamo davvero bisogno ora, e sono fiducioso che la sfida di far passare i rimorchi attraverso il terminal sarà risolta quando avremo il nostro nuovo e moderno gate e completeremo l'espansione del area terminal. "

"Sono molto lieto di ricevere quelle grandi navi perché ne abbiamo davvero bisogno ora, e sono fiducioso che la sfida di far passare i rimorchi attraverso il terminal sarà risolta quando avremo il nostro nuovo e moderno gate e completeremo l'espansione del area terminal. "

"Non avremmo potuto farlo senza gli sforzi straordinari dei miei colleghi a Vlaardingen, al gate, nel terminal, nel reparto prenotazioni ea bordo, anzi ovunque".

Nuova linea di navigazione a Vlaardingen

MS Akranes che arriverà a Vlaardingen ogni domenica.

Anche se le cose sono difficili in questo momento, le opportunità di crescere e collaborare continuano a sorgere in tutto DFDS. Questa volta, una nuova collaborazione tra DFDS e la compagnia di navigazione, Smyril Line, è stata un'aggiunta accogliente all'attività di Vlaardingen.

Jorik van Oosterom, Terminal Operations Manager, afferma: “D'ora in poi, ogni domenica, il traghetto merci di Smyril Line, MS Akranes, arriverà a Vlaardingen dove gestiremo lo scarico e il carico di rimorchi, container e macchinari. Il lunedì successivo ripartirà per la Norvegia, dove farà scalo nei porti norvegesi di Stavanger, Trondheim, Rørvik e Hitra ”.

“È bello vedere che siamo in grado di attrarre volumi aggiuntivi durante la pandemia e la Brexit. La rotta trasporta principalmente pesce fresco, tuttavia, insieme ai nostri colleghi di logistica a Vlaardingen e in Norvegia, faremo del nostro meglio per spingere i volumi di tutti i tipi su questa rotta a crescere ulteriormente. Per supportare la rete DFDS, abbiamo anche ritardato la partenza per Felixstowe da Vlaardingen di un'ora per offrire ai clienti un collegamento dalla Norvegia al Regno Unito ".

Robert Pieren, Area Manager di Smyril Line, afferma: “La nostra nave di servizio norvegese ms Akranes è stata gestita e servita davvero bene, proprio come ci si aspetta da un terminal professionale e ben strutturato.

“Un incontro breve e diretto con Jorik van Oosterom e Ritchie Keemink ha consentito alla nostra azienda di funzionare senza intoppi sin dal primo giorno. Grazie a tutto il personale DFDS coinvolto nella gestione della nostra nave e del carico durante gli scali al terminal DFDS di Vlaardingen ".

Covid-19: la rotta Newcastle - Amsterdam riprende il servizio dal 15 luglio

Princess Seaways

A seguito degli annunci del governo britannico sulla revoca delle restrizioni alla quarantena e sul riavvio dei viaggi in molti altri paesi, DFDS sta riprendendo le rotte tra Amsterdam e Newcastle. Poiché entrambe le navi sono installate a IJmuiden, le prime partenze avranno luogo mercoledì 15 luglio da IJmuiden e giovedì 16 luglio da Newcastle.

Inoltre, i nostri servizi di Canale della Manica tra il Regno Unito e la Francia sono nuovamente disponibili per i vacanzieri a partire dal 10esimo Luglio. Le rotte del Canale hanno continuato a navigare per tutto il periodo Covid-19 per merci e viaggiatori essenziali, garantendo solo il trasporto di beni vitali alle comunità su entrambi i lati del canale.

Kasper Moos, capo della BU Short Routes & Passengers, afferma: “Siamo molto lieti di poter finalmente accogliere i nostri passeggeri sulle nostre rotte tra il Regno Unito e il Continente. Tuttavia, saremo in grado di ridurre notevolmente la capacità e ridurre i servizi di bordo nell'ambito delle nostre misure COVID-19 per garantire la sicurezza di tutto il personale e dei passeggeri ".

"Queste restrizioni significano che continueremo a valutare i requisiti del personale e dell'equipaggio mentre monitoriamo attentamente gli sviluppi delle prenotazioni. Mentre alcune persone torneranno a lavorare molto presto, molti di voi rimarranno in congedo temporaneo per un po 'più a lungo e ci metteremo in contatto con tutti i colleghi per tenerli aggiornati sui prossimi passi.

Voglio esprimere la mia gratitudine per la vostra continua pazienza e supporto durante le molte settimane in cui questo percorso è stato sospeso. "

Servizi di bordo adattati
I servizi saranno adattati a bordo per garantire la distanza sociale e l'offerta di catering a bordo è temporaneamente cambiata.

Sui servizi del canale, abbiamo offerto pasti gratuiti ai viaggiatori essenziali durante la crisi e lo stiamo estendendo a tutti i passeggeri e includendolo nel prezzo del biglietto.

Con il servizio Amsterdam Newcastle, tutti i pasti devono essere prenotati in anticipo prima dell'imbarco e non saranno disponibili pasti à la carte. Sarà disponibile un servizio a buffet ridotto e tutto il cibo sarà servito ai passeggeri dal nostro equipaggio.

Puoi scoprire di più sulle nuove misure di sicurezza a bordo qui: https://www.dfds.com/en-gb/passenger-ferries/rediscover-freedom/safety-measures

Un nuovo modo di viaggiare
Kasper Moos ha aggiunto: “Non vedo l'ora di avviare il servizio dopo questo lungo periodo senza una rotta tra Amsterdam e Newcastle e dare il benvenuto ai vacanzieri sulle nostre rotte della Manica. Sono fiducioso che insieme possiamo garantire che i nostri passeggeri si rilassino e godano i loro incroci mentre praticano il social distanza ”.

DFDS aggiunge ulteriore spazio al terminale di Vlaardingen

Questa fantastica foto è stata leggermente manipolata per mostrare come sarà lo spazio extra del terminale appena aggiunto al terminale di Vlaardingen una volta completato. L'area in questione è quella a sinistra del bacino, vista dall'ingresso della nave al terminal.

Come sapete, DFDS ha lavorato sull'ampliamento del terminal di Vlaardingen dal 2016, quando abbiamo avviato le trattative per l'acquisto del terreno adiacente di 92.000 mq che è stato finora utilizzato dal Rotterdam Bulk Terminal.

DFDS ha firmato un contratto a novembre 2018 e, dopo quasi due anni di demolizione, pulizia e livellamento, il terreno è stato ufficialmente consegnato a DFDS mercoledì (27 maggio). Aggiunge un totale di 6,4 ettari al terminal di Vlaardingen.

“Abbiamo concordato un contratto di locazione di 25 anni per il terreno extra con il porto di Rotterdam. Sfortunatamente, a causa della crisi COVID-19, il progetto è stato sospeso in modo che gli appaltatori per le acque reflue, l'asfaltatura e l'illuminazione abbiano dovuto attendere l'approvazione per riavviare il progetto. Abbiamo anche ricevuto l'approvazione per l'installazione dei recinti richiesti per i terminali dalle norme internazionali sulla sicurezza delle navi e degli impianti portuali e per la creazione di un'area in cui possiamo parcheggiare fino a 150 rimorchi. Questo spazio extra è necessario, soprattutto nei fine settimana quando il terminal è spesso pieno ”, afferma Ralph Bosveld, Terminal Director di Vlaardingen.

“Speriamo che i volumi riprendano presto, così da poter completare i piani di ristrutturazione e trasformare l'area nel terminal dei traghetti completamente attrezzato che dovrebbe essere.

"Una volta completato, l'area aggiuntiva ci consentirà di introdurre un layout molto migliore del terminale e - in combinazione con nuove soluzioni digitali - assicurerà un funzionamento più efficiente che elimina i problemi di congestione che abbiamo riscontrato in precedenza sul terminal occupato."

COVID-19: DFDS sospende le mini crociere

Mentre i governi attuano le nuove misure COVID-19, DFDS sospende le mini crociere sulla rotta Amsterdam-Newcastle. La navigazione continua a fini di trasporto. Nella foto è King Seaways.

 

DFDS sospenderà temporaneamente tutte le mini crociere fino almeno al 6 aprile. Le prenotazioni di mini crociere fino a questa data verranno annullate e verrà emesso un credito di viaggio da utilizzare per una futura navigazione.

Negli ultimi giorni, il governo olandese ha adottato una serie di misure significative nell'ambito degli sforzi per inibire la diffusione di COVID-19.

In tali misure sono incluse le restrizioni al numero di persone che si radunano in un unico luogo e alla chiusura di tutti i bar, ristoranti, musei, alcuni negozi e altri luoghi fino a nuovo avviso nei Paesi Bassi.

Di conseguenza, DFDS sospenderà temporaneamente tutte le mini crociere con effetto immediato almeno fino al 6 aprile. Le prenotazioni di mini crociere fino a questa data verranno annullate con effetto immediato e verrà emesso un credito di viaggio da utilizzare per una futura navigazione.

Il servizio Amsterdam Newcastle continuerà a navigare a fini di trasporto e le prenotazioni rimarranno disponibili. A bordo del nostro servizio abbiamo già adottato misure significative per prevenire la diffusione di Coronavirus / COVID-19, tra cui:

• I distributori di disinfettanti per le mani sono installati ovunque sulla nave per essere utilizzati dai nostri passeggeri.
• Pulizia extra del touchpoint in corso.
• Il cibo a buffet è ora servito ai passeggeri dal nostro personale
• Non più di 100 persone in ciascuna delle nostre sedi a bordo
• L'equipaggio delle navi è soggetto a rigide misure e requisiti igienici.
• Le navi trasportano una scorta di maschere per limitare la diffusione dell'infezione, se necessario.

Come sapete, abbiamo anche preso tutte le precauzioni consigliate dall'Organizzazione mondiale della sanità per ridurre al minimo la diffusione di Coronavirus / COVID-19 per proteggere la salute di coloro che viaggiano.

I clienti riceveranno oggi un'email a riguardo.

Kasper Moos, vicepresidente e capo del passeggero

Nuove misure nazionali olandesi

Cari colleghi,

La situazione di Covid-19 si sviluppa rapidamente e in una direzione critica. Ieri, il 12 marzo, il governo olandese ha annunciato diverse misure estese per rallentare la diffusione del virus.

Riunioni di oltre 100 persone devono essere cancellate in tutti i Paesi Bassi. Ciò include la chiusura di luoghi pubblici come musei, sale da concerto, teatri, società sportive e la cancellazione di partite sportive e altri eventi.

Per tutti i Paesi Bassi: resta a casa se hai raffreddore, tosse, mal di gola o febbre. Evitare il contatto con gli altri (distanza sociale). Chiama il medico solo se i sintomi peggiorano.

Le persone in tutti i Paesi Bassi sono incoraggiate a lavorare da casa o scaglionare l'orario di lavoro, se possibile.

In DFDS abbiamo la responsabilità sociale di far funzionare le imprese e i trasporti. Ciò significa che continueremo a gestire le nostre rotte, i traffici e le operazioni terminalistiche, ma adatteremo le nostre operazioni alle misure e alle raccomandazioni aggiornate del governo olandese.

In linea con le raccomandazioni governative, incoraggiamo tutti i colleghi con incarichi di ufficio negli uffici di Vlaardingen, IJmuiden e Nijmegen a lavorare da casa, se esso o parte di esso può ragionevolmente essere svolto da casa senza conseguenze troppo negative per l'azienda. La direzione locale o il responsabile funzionale confermeranno l'impostazione per la posizione o il reparto.

Inizialmente questo sarà applicabile fino al 31 marzo.

Tutto il personale direttivo dei nostri uffici olandesi riconosce che stiamo chiedendo molta flessibilità e impegno in questi giorni, per i quali vogliamo ringraziarti.

Susanne Hamelink
Direttore Risorse umane

Incidente mortale a Vlaardingen

Ieri, il 13 marzo, un tragico incidente ha reso orribile questa settimana.

Un collega ha trovato un guidatore incosciente e gravemente ferito accanto a un rimorchio a Vlaardingen. Apparentemente si era trovato tra una rimorchio in piedi e uno in movimento.

Sia il defunto che l'altra persona coinvolta erano driver esterni.

Il collega che ha trovato l'autista ha immediatamente avvisato la squadra di pronto soccorso di DFDS e i servizi di emergenza.

Tragicamente, nonostante una risposta rapida e un'ambulanza che arriva in pochi minuti, e tutti fanno tutto ciò che è in loro potere, la sua vita non può essere salvata. Anche la polizia è stata rapidamente sul posto e ora sta indagando sull'incidente e li sosterremo al meglio delle nostre capacità, afferma Ralph Bosweld, direttore del terminal di Vlaardingen.

"Ora dovremo attendere i risultati dell'indagine prima di poter dire di più su questo terribile caso", afferma.

Torben Carlsen, CEO, afferma: “Questa è una situazione estremamente triste, e tutti piangiamo una perdita di vita insignificante. I nostri pensieri sono con l'autista e la sua famiglia.

"A mio avviso, abbiamo bisogno - con le terze parti che svolgono lavori presso la nostra sede - di garantire che miglioriamo la sicurezza insieme a loro, in modo da non vedere mai più tali tragedie nei nostri terminali o sulle nostre navi".

Gli chef migliorano la conoscenza dei pesci

Giovedì 26 febbraio i nostri chef di King Seaways hanno avuto l'opportunità di visitare e allenarsi con Nico di Eco-Seafood, proprietario di una pescheria molto vicino al porto dove è ormeggiato King Seaways.

“Non c'è dubbio sulla passione che Nico mette nella sua arte. Il suo interesse per il pesce e i frutti di mare risale alla sua infanzia e da allora ha avuto successo da suo padre ”, afferma Peter Shlaimon, Sous Chef a bordo di King Seaways.

Nico ha condiviso storie delle routine quotidiane nel negozio durante la crescita e ha sottolineato l'importanza che gli insegnamenti di suo padre sono stati per lui.

“Siamo fortunati ad avere un fornitore con generazioni di conoscenze alle spalle. Nico è ben noto nei Paesi Bassi ed è impegnato nel commercio di pesce in tutto il paese, dove acquista all'asta ogni volta che riesce a catturare un buon prezzo ”, afferma Jørn Vase, responsabile commerciale a bordo di King Seaways.

Continua: “La qualità di ciò che serviamo è molto importante per noi e Nico ha fornito a King e Princess Seaways frutti di mare di qualità da oltre 15 anni. Inoltre, siamo molto felici che l'attività di Nico sia certificata MSC che ASC, il che significa che i loro pesci vengono catturati o coltivati in modo sostenibile. "

Gli chef sono stati molto contenti delle cose che Nico ha mostrato e riporteranno le nuove conoscenze apprese a King Seaways.


Nico di Eco-Seafood nel mezzo della condivisione delle sue conoscenze su pesce e frutti di mare con i nostri chef a bordo di King Seaways

Creazione di incontri aziendali a Utrecht

Collaborazione con l'Università olandese: DFDS presenta casi di business durante l'evento di match-making in Data-Driven Entrepreneurship. Con Attila Gulyas a sinistra, gli studenti nel mezzo e Declan Walsh a destra.

 

Declan Walsh e Attila Gulyas hanno recentemente visitato la School of Economics dell'Università di Utrecht nei Paesi Bassi per contattare gli studenti e attirare nuovi talenti.

Declan, direttore dello sviluppo e della strategia aziendale e DIO, ha presentato una proposta per gli studenti al programma Data-Driven Entrepreneurship, con due team di studenti che hanno accettato le ipotesi commerciali di DFDS.

Questa collaborazione è stata avviata da Attila, sviluppatore di processi aziendali nella divisione Traghetti Fulfillment, che ha seguito un corso simile presso la stessa facoltà.

Un team ha presentato un caso aziendale molto interessante con l'argomento "Ferry as a Hotel", relativo alla realizzazione di un'offerta confortevole e sostenibile per i clienti di Ferry.

Il 15 gennaio, la coppia ha quindi partecipato a una presentazione del lavoro svolto dai team e ha assegnato loro i voucher per una mini-crociera Amsterdam - Newcastle.

Declan afferma: “Alla fine di gennaio, gli studenti hanno presentato il loro lavoro finale, concludendo questa collaborazione molto positiva. Anche l'elemento di abbinamento ha dato i suoi frutti, dal momento che due degli otto studenti ci hanno contattato per perseguire la carriera in DFDS dopo essersi laureati questa estate. ”

DFDS acquisisce l'operatore olandese a carico parziale Huisman

La transazione fornisce la massa critica di DFDS nella sua attività di trasporto a carico parziale tra il continente europeo e il Regno Unito. Sarà gestito dall'attuale quartier generale di Huisman a Wijchen nei Paesi Bassi. DFDS intende far crescere il business ed espandere i servizi verso nuovi mercati.

Cari tutti,

Sono estremamente lieto di informarvi che oggi abbiamo firmato un accordo per l'acquisizione della società di logistica olandese Huisman Group.

Huisman è un operatore logistico a carico parziale e focalizzato sul trasporto merci critico in termini di tempo tra l'Europa continentale e il Regno Unito / Irlanda. Ha sede a Wijchen nei Paesi Bassi e le operazioni comprendono magazzini e strutture di attracco incrociato a Wijchen e Corby nel Regno Unito, nonché una flotta di circa 55 rimorchi e 50 camion. La società ha 104 dipendenti e un fatturato annuo di 23 milioni di euro.

È una società molto ben gestita, nota per il suo fantastico servizio clienti e livelli di affidabilità molto elevati. È anche un'ottima aggiunta a DFDS, dove ci siamo concentrati maggiormente sul trasporto a pieno carico e meno sul carico parziale. Con Huisman, svilupperemo considerevolmente la nostra attività a carico parziale e raggiungeremo la massa critica di cui abbiamo bisogno per renderla solida e redditizia per DFDS.

Accolgo con grande favore i nostri nuovi colleghi da Huisman a DFDS. Insieme, saremo in grado di costruire un business a carico parziale ancora più forte per il futuro.

Gestito da Wijchen
Le attuali attività olandesi a carico parziale di DFDS saranno integrate nell'attività di Huisman, in quanto la loro attività è di gran lunga la più ampia. La nuova attività integrata a carico parziale sarà gestita da John Scholten, attuale direttore generale del gruppo Huisman. In futuro sarà a capo della nuova attività a carico parziale di DFDS nei Paesi Bassi e riferirà a Michael Bech, vicepresidente e capo del BU Continent.

L'integrazione delle attività a carico parziale in Huisman garantirà che i numerosi clienti di Huisman non subiscano modifiche non necessarie ai servizi che conoscono e apprezzano e che ai clienti di DFDS verrà offerta una gamma di servizi ancora più ampia.

Investimento nella crescita
Con questo, abbiamo creato una nuova area di crescita a carico parziale in DFDS, ed è il nostro piano continuare a investire nella crescita della sua organizzazione, competenze, strutture e attrezzature per espandere i servizi nei Paesi Bassi e nel Regno Unito, nonché da e verso altri paesi.

Questo investimento andrà a beneficio della crescita di DFDS e di Huisman, che alla fine verrà ribattezzata DFDS. Sarà un ulteriore strumento per adattare il business alla Brexit e consentirci di soddisfare le ambizioni di crescita della strategia Win23 di DFDS in modo da poter continuare a sviluppare opportunità per tutti in DFDS e Huisman, i nostri clienti e coloro che ci circondano.

Vorrei già ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a renderlo possibile, non da ultimo quelli di voi di Huisman e DFDS che hanno creato le basi per esso attraverso la manutenzione quotidiana dei clienti.

Di seguito una breve descrizione di Huisman e DFDS e alcune persone chiave.

Niklas Andersson, EVP e Head of DFDS Logistics

 

Gruppo Huisman
Nel 1970, Frans Huisman iniziò con successo un servizio di corriere tra Venray e Nimega. Oggi, il gruppo Huisman è specializzato in soluzioni logistiche per il Regno Unito e l'Irlanda e fornisce servizi come trasporto e spedizioni, logistica dei contratti e soluzioni per la catena di fornitura a clienti internazionali che cercano un livello di servizio superiore alla media. Huisman ha raggiunto un record eccezionale in termini di logistica dei contratti e trasporto di merci di alto valore, critiche nel tempo o fragili. La società ha sede a Wijchen e gestisce magazzini e centri di cross docking a Wijchen e Corby nel Regno Unito. Impiega 104 persone e gestisce i propri camion e rimorchi. 

DFDS
La divisione logistica di DFDS fa parte del gruppo DFDS di oltre 150 anni di traghetti e logistica che gestisce una rete di traghetti e logistica in tutta Europa. DFDS ha un fatturato annuo di oltre 2 miliardi di euro e dà lavoro a oltre 8.000 persone. Le attività logistiche comprendono il trasporto di carichi completi e parziali, il trasporto a secco ea temperatura controllata, la logistica dei contratti, i magazzini, il cross docking e altri servizi della catena di approvvigionamento in tutta Europa. DFDS ha sede a Copenaghen ed è quotata in borsa. Torben Carlsen è Presidente e CEO. Vedi di più qui https://www.dfds.com/en e https://www.dfds.com/en/about

Niklas Andersson

Niklas Andersson (46) è vicepresidente esecutivo di DFDS, capo della divisione logistica di DFDS e membro del team esecutivo di DFDS di sei persone. È stato promosso EVP il 1 ° settembre di quest'anno dalla sua precedente posizione di Head della logistica 'BU Nordic and Continent. Niklas è di Göteborg in Svezia e si è trasferito alla DFDS House di Copenaghen, dove ora ha il suo ufficio.

Michael Bech

Michael Bech (47) è vicepresidente del continente BU della divisione logistica. È anche MD delle attività di rimorchio e container di Vlaardingen e della nostra attività speciale Cargo e responsabile degli uffici di Gand (Luc Geysen), Amburgo (Sven Ohlsen) e Praga (Karel Batka). In futuro, Wijchen (John Scholten) riferirà anche a Michael. Michael riferisce a Niklas Andersson

John Scholten

John Scholten (54) è proprietario e amministratore delegato del gruppo Huisman, a cui è entrato a far parte nel 1991. In futuro, sarà direttore delle attività a carico parziale di DFDS che svilupperà sulla base di Huisman e in collaborazione con Michael Bech (a cui riferisce) per le attività continentali, con Allan Bell per le attività nel Regno Unito e in Irlanda e con Valdemar Warburg per le attività nordiche e baltiche. L'attenzione di John è sui suoi clienti. Gli piace che il concetto offerto assicuri che un cliente diventi più competitivo nel proprio mercato. Continuerà a lavorare a Wijchen. Vive vicino a Nimega con sua moglie e due figli.

Il ministro della Brexit visita Vlaardingen

Stephen Barclay (terzo da destra), Segretario di Stato britannico per l'uscita dall'UE, ha visitato il terminal di Vlaardingen per discutere della Brexit e conoscere i preparativi e le preoccupazioni di DFDS

 

La data della Brexit non è lontana e i preparativi per lo scenario no-deal sono in atto da molto tempo. Stephen Barclay, il Segretario di Stato britannico per l'uscita dall'UE, ha fatto una breve visita al nostro terminal di Vlaardingen per vedere cosa si sta facendo.

Il 30 settembre il ministro, che è responsabile dei negoziati di uscita diretta, ha portato una delegazione tra cui l'ambasciatore britannico nei Paesi Bassi, Peter Wilson, per discutere del prossimo futuro riguardo alla Brexit e conoscere i preparativi e le preoccupazioni di DFDS.

Ad ospitare la delegazione c'erano Jacob Andersen, direttore della rotta DFDS nei Paesi Bassi, Richard van Kleef, direttore di Stevedoring generale, Gate & Security e Lucien Stötefalk, direttore di agenzia. Una visita al terminal ha fornito alla delegazione uno spaccato dell'impatto previsto sul terminal dopo la Brexit, nonché operazioni di gate, movimentazione delle navi e protocolli doganali.

"La delegazione britannica è rimasta colpita dall'efficienza delle nostre operazioni e delle funzioni del Portbase System Port Port olandese, ma ha anche preso atto dell'impatto sul terminal del Regno Unito che lascia l'Unione doganale", afferma Lucien Stötefalk.

È seguita una sessione di domande e risposte presso la sede principale del porto di Rotterdam insieme all'autorità portuale di Rotterdam e al Portbase. Il ministro ha mostrato apertura e sincero interesse per i processi logistici e non ha fornito ulteriori indizi su cosa accadrà esattamente il 31 ottobre. Il tour e la conversazione con DFDS sono stati trasmessi sul canale televisivo olandese "Nieuwsuur".


Jacob Andersen (al centro) saluta Stephen Barclay

La polizia di Seaport fa un controllo per i migranti illegali a Vlaardingen

La polizia di Seaport ha organizzato per la seconda volta un controllo del 100% per gli immigrati nei rimorchi del nostro terminal di Vlaardingen. La prima volta fu nell'ottobre 2018, dove furono trovati 11 immigrati.

Richard van Kleef, Manager General Stevedoring, Gate & Security, afferma: "Mentre assistiamo a un aumento dei migranti illegali che cercano di passare la frontiera nel Regno Unito, le autorità hanno organizzato ancora una volta, in collaborazione con DFDS, un controllo del 100% su tutti i trailer che stava entrando nei nostri cancelli prima della spedizione. Il controllo si è svolto questa mattina tra le 05: 15 e le 09:30 e sono state controllate 200 unità. Non sono stati trovati migranti illegali che chiamiamo un successo ".

"Anche i media sono stati invitati e hanno avuto il permesso di farsi un'idea di come la polizia e le autorità di Seaport controllano un rimorchio con pattuglie di cani. Normalmente abbiamo la nostra pattuglia, ma per oggi abbiamo ricevuto assistenza dalle autorità.
Siamo estremamente lieti di questa collaborazione con le autorità. Crediamo che tutti possiamo imparare condividendo le esperienze per far sì che tutti migliorino le nostre capacità e sicurezza, il che è necessario alla luce del crescente numero di migranti illegali che cercano di raggiungere il Regno Unito tramite il nostro terminal e le navi ".

Il primo workshop 360 presso l'ufficio di IJmuiden rafforza le relazioni con i clienti

Con una giornata produttiva alle spalle, i nostri colleghi del team di vendita olandese e il team di Pharos hanno avuto il tempo per una foto di gruppo prima di un tour e il pranzo a bordo di Princess Seaways

I workshop 360 mirano a rafforzare la relazione tra DFDS e i nostri clienti per acquisire una maggiore comprensione dei reciproci affari e per comprendere le sfide, al fine di migliorare la cooperazione.

Questa settimana, il team di vendita olandese ha avuto il suo primo workshop 360 con il tour operator, Pharos, che è uno dei nostri più grandi clienti nei Paesi Bassi.

"Abbiamo invitato un team di 10 membri dello staff di Pharos nel nostro ufficio di IJmuiden. Sia DFDS che Pharos hanno presentato presentazioni introduttive sugli sfondi, i prodotti, i modi di lavorare e il target di riferimento delle nostre aziende. Inoltre, DFDS aveva preparato una presentazione che forniva informazioni sui dati di vendita di Pharos e ha presentato alcune analisi dei motivi delle variazioni dei dati di vendita negli ultimi anni. Questo ci ha permesso di generare idee su come congiuntamente attrarre ancora più clienti ", afferma Albertine Hofland, Sales Manager, Travel & Retail.

"È stato molto utile condividere le conoscenze e conoscere le opportunità che esistono per migliorare l'esperienza del cliente per i turisti che utilizzano entrambi i nostri servizi. Dopo una mattinata piena di chiacchiere di lavoro, abbiamo concluso la giornata invitando i nostri ospiti in una visita guidata e un delizioso pranzo a bordo di Princess Seaways ".

"Sono certo che il successo del primo seminario si ripercuoterà su quelli successivi mentre pensiamo di fare un workshop con ogni cliente nella nostra top 10", afferma Albertine.

Vlaardingen prende provvedimenti contro un numero crescente di migranti

In line with the recent development in our other terminals, the Vlaardingen terminal has seen an increased number of migrants trying to cross the North Sea to the UK. Last Saturday, security and dock patrols found 34 migrants in a trailer driven by a Romanian truck driver. The migrants are of unknown nationality.

“We have seen a trend lately, where an unusual number of trailer bookings are made via external agents and not directly with DFDS. This has made us suspicious and as a culmination on this trend and due to the already increasing number of migrants trying to cross the North Sea, we have made the decision to implement a new procedure. This procedure aims at increasing the chances of finding potential migrants before they cross to the UK,” says Ralph Bosveld, Operations Director at the Vlaardingen terminal.

Taking the right precautions is worthwhile for DFDS. If the UK border control finds migrants crossing from Vlaardingen, they will be sent back with a DFDS vessel, occupying cabins and leaving DFDS to pay the cost of the security staff that are obligated to escort them back to the Netherlands.

“On the terminal, we have for instance installed thermal imaging cameras at the gates and organised additional canine dock patrols that are effective at locating migrants who might be hiding in or under trailers. Additionally, every time a booking is made via a questionable external agent, our colleagues will flag the booking internally to make sure that the trailers will be checked on arrival. This method led to locating the 34 migrants.”

“It is always great to see that the initiatives we set in motion are working, and I want to thank the security crew and teams at Vlaardingen for doing a fantastic job,” concludes Ralph.


Last Saturday, security and dock patrols found 34 migrants in a trailer driven by a Romanian truck driver. The migrants are of unknown nationality.

Ancora un altro seminario di gestione delle richieste di successo

"La gestione dei reclami non è un marketing dei nostri servizi ma una corretta gestione dei reclami - è uno strumento di marketing!" Afferma Martynas Jonkus, che è responsabile dell'organizzazione dei seminari annuali di gestione dei reclami presso DFDS.

 

Ogni anno il dipartimento legale e assicurativo DFDS organizza seminari annuali sulla gestione dei sinistri in cui i gestori dei sinistri della divisione Ferry si riuniscono per considerare gli ultimi sviluppi in questo settore commerciale, condividere le migliori pratiche e, non ultimo, migliorare le loro capacità di gestione dei sinistri. Sebbene una sede comune dell'ultimo decennio fosse Immingham, per la prima volta è stato deciso di tenere il seminario sulla gestione dei sinistri del 2019 a Vlaardingen.

Non è stato l'unico cambiamento sperimentato dai partecipanti durante il seminario. Quest'anno siamo stati raggiunti da alcuni colleghi della logistica e abbiamo visitato anche alcuni dei clienti di DFDS e i gestori di DFDS, che hanno condiviso le loro opinioni sulla gestione dei sinistri e sul livello di servizio di DFDS.

Come da richiesta iniziale dei partecipanti, il seminario di 2 giorni del 28-29 aprile si è concentrato sui seminari relativi ai sinistri, preparati in stretta collaborazione con gli assicuratori DFDS (TT Club e Inghilterra occidentale) e il dipartimento assicurativo DFDS. Nel complesso, i partecipanti hanno trovato i seminari completi, stimolanti e pertinenti per il loro lavoro quotidiano e hanno raccomandato di organizzare altri seminari di formazione in futuro.
Un tour del terminal guidato con entusiasmo da Ralph Bosveld e Henk van den Broek è stato ben accolto e apprezzato da tutti i partecipanti.

"Alcune persone credono che la gestione dei reclami non sia così entusiasmante e piuttosto stressante rispetto ad altre aree di business di DFDS. Tendo a non essere d'accordo - in effetti, la gestione dei sinistri non è un marketing dei nostri servizi, ma una corretta gestione dei sinistri - è uno strumento di marketing! ”Afferma Martynas Jonkus, che è responsabile dell'organizzazione dei seminari sulla gestione dei sinistri annuali presso DFDS.

BREXIT: DFDS ottiene il primo certificato completo come operatore economico autorizzato doganale (AEO)

Wolter Horstman, Custom Manager per i Paesi Bassi con il certificato AEO completo concesso alla logistica nei Paesi Bassi. Anche la logistica in Germania ha ottenuto la certificazione AEO. Ora possono guardare avanti alla semplificazione delle pratiche doganali e hanno il diritto di utilizzare il logo AEO.

 

Come sai, la Brexit non è finita. È stato solo rinviato e tutti i nostri colleghi coinvolti nella preparazione per la Brexit stanno continuando il loro lavoro in tutte le aree pertinenti. Un compito importante è la preparazione per lo sdoganamento, che vogliamo anche offrire ai nostri clienti come servizio.

Pertanto, abbiamo dedicato molto tempo alla preparazione per la certificazione nei paesi rilevanti in qualità di Operatore economico autorizzato (AOE), che è una partnership doganale-aziendale introdotta dall'Organizzazione mondiale delle dogane. I commercianti che ottengono la certificazione AOE godono di vantaggi in tutta l'UE, come procedure doganali e titoli semplificati. Jean Aubert, Group Tax Manager indiretto e membro del team Brexit, afferma: "Ora il nostro duro lavoro sta iniziando a dare i suoi frutti e, poco prima di Pasqua, DFDS Logistics nei Paesi Bassi ha ricevuto la certificazione AEO completa per semplificazioni doganali e sicurezza doganale. È la prima volta che viene concessa la piena certificazione AEO, che consente di accedere a una serie di deroghe doganali, compresi requisiti ridotti per la fornitura di garanzie. Inoltre, abbiamo ricevuto la certificazione AOE per la semplificazione doganale in Germania. "

Wolter Horstman, Custom Manager per i Paesi Bassi, afferma: "Il certificato è un riconoscimento da parte delle autorità della serietà e della robustezza delle nostre procedure nei Paesi Bassi ed è anche un impegno per la trasparenza con le autorità".

Michael Bech, MD per la logistica nei Paesi Bassi, afferma: "Voglio ringraziare Wolter e tutti gli altri membri del team locale coinvolto in questo. L'applicazione è costata moltissimo lavoro e abbiamo ricevuto molte lodi dalle autorità. Un ringraziamento speciale anche al dipartimento fiscale del gruppo DFDS per averci assistito durante l'intero processo di richiesta. È stato un lavoro di squadra di grande successo tra la business unit locale e le funzioni della sede centrale. "

In Germania, Aivars Oss è stato il capo del progetto e ha gestito l'applicazione con le risorse locali. Anche questo è un risultato eccezionale. "Abbiamo iniziato da qualche parte a giugno / luglio 2018 e finalmente abbiamo ottenuto lo status AOE il 4 aprile. Le autorità doganali tedesche hanno avviato una procedura di valutazione nel 2018, ma sono state inondate dalle numerose domande relative alla Brexit, quindi abbiamo dovuto essere pazienti e messi in discussione dalle autorità durante questo processo di valutazione ", ha dichiarato Aivars, a cui viene attribuito questo merito. Philipp Mayworm aggiunge: "Le autorità tedesche possono essere piuttosto tenaci, ma la professionalità di Aivars ha assicurato che finalmente abbiamo tutto a posto. Oltre a guidare l'applicazione AEO, Aivars ha anche condiviso le migliori pratiche con i colleghi di Cuxhaven e ha agito come partner sparring per quanto riguarda le possibili conseguenze (doganali) in seguito alla Brexit. "

Nelle prossime settimane e mesi ci aspettiamo di vedere più imprese locali che ricevono certificati AEO.

La logistica tiene workshop di Key Account Sales & Marketing nei Paesi Bassi

La scorsa settimana, il Senior Key Account e Sales Manager di DFDS Logistics si è riunito per un workshop di 2 giorni a Bergen, in Olanda, per concentrarsi su come garantire un supporto continuo alla crescita di DFDS con i prossimi account di grandi dimensioni in linea con la strategia di gruppo. È stato facilitato da Sarah Holloway, direttore commerciale del Regno Unito e Michael Bech, amministratore delegato di Vlaardingen.

Sarah Holloway afferma: "In cima all'agenda c'era la nostra struttura di Key Account Management e come possiamo, attraverso le best practice e le conoscenze condivise in tutta la nostra attività, continuare a sviluppare e trovare il prossimo account Birdseye, ad esempio. Sono state condivise molte idee che hanno portato a un lungo elenco di azioni da mettere in pratica e attuare nelle prossime settimane e mesi ".

"C'è stata anche una fantastica sessione su come il Marketing può supportarci nel raggiungere i clienti attraverso le tecniche digitali. Jette Lundquist, Head of Marketing, ci ha portato a una giornata di brainstorming sul nostro approccio alla vendita di valore e ci ha fornito una migliore comprensione di come il processo di acquisto sta cambiando in un mondo digitale. Davvero occhi aperti e stimolanti per tutti noi. Henrik Killander, Marketing Manager di Omnichannel, ha presentato un progetto pilota su come indirizzeremo più clienti nel Regno Unito, in Olanda e in Svezia, concentrandoci inizialmente su Special Cargo dove vediamo un potenziale di crescita reale ", afferma Michael Bech.

"Grazie per il vostro supporto Jette e Henrik, il vostro contributo alle nostre sessioni è stato davvero fantastico, non vediamo l'ora di lavorare con voi in futuro perché il marketing diventa un elemento molto più importante del processo di vendita. “

"Grazie a tutti per due giorni avvincenti e stimolanti insieme. Ora andiamo a lavorare e prendiamo i clienti a bordo "aggiunge Sarah.

Peder Gellert al Ferry Shipping Summit di Amsterdam

Peder Gellert è stato un oratore chiave al Ferry Shipping Summit di Amsterdam dove ha presentato tre aree chiave in cui dovremmo guardare le tendenze per preparare l'industria dei traghetti per il futuro

Cosa riserva il futuro alle compagnie di traghetti? Uno dei posti migliori per trovare le risposte è stato il Summit Ferry Shipping di due giorni della scorsa settimana ad Amsterdam, dove CEO e leader di alto livello hanno scambiato opinioni e opinioni sulle principali sfide del settore e sulla direzione futura.

Uno dei relatori principali era il nostro Peder Gellert, il quale ha affermato che la consapevolezza dei cambiamenti era un obbligo fondamentale per i dirigenti di traghetti e i dirigenti portuali. "A mio avviso, dovremmo prestare particolare attenzione a nuove soluzioni in settori come la logistica dei trasporti, dove potremmo dover offrire più del trasporto da porto a porto; le mutevoli preferenze dei nostri clienti e nuovi modelli di business. Dobbiamo essere preparati a fare investimenti in queste aree che potrebbero non offrire necessariamente un ritorno sull'investimento a breve termine.

In seguito ha avuto la possibilità di approfondire ulteriormente questo aspetto, mentre lui, insieme a Björn Blomqvist, CEO della linea Eckerö, Achille Onorato del CEO Moby Line, e Piotr Redmerski, CEO di Polferries, hanno anche partecipato a un dibattito del comitato esecutivo sulle opportunità nel industria nei prossimi tre anni.

Dei 170 delegati, 23 erano dirigenti di traghetti e 20 erano operatori portuali e, dal DFDS, Peder era accompagnato da un numero di persone della Divisione Ferry, tra cui Teun Wim Leene e Declan Walsh.

La conferenza si svolge ogni due giorni ad Amsterdam, ed è organizzata e gestita da Lennart Thorbjörnsson, che molti di voi conosceranno dai tempi in cui era a capo del business passeggeri di DFDS, e da Frans Baud, ex CEO di KVSA. Insieme all'editor Mike Louagie, pubblicano anche la newsletter gratuita www.ferryshippingnews.com

L'anno prossimo, il Ferry Shipping Summit si svolgerà dal 27 al 28 maggio, sempre ad Amsterdam.


Insieme a Björn Blomqvist, CEO della linea Eckerö, Achille Onorato, CEO di Moby Line, e Piotr Redmerski, amministratore delegato di Polferries, Peder ha anche partecipato a un dibattito del comitato esecutivo di traghetti sulle opportunità nel settore.  

Il nuovo record di volume sulla rotta Immingham ha creato le navi per riunirsi a Vlaardingen

Uno spettacolo raro nella settimana 11 - Quattro traghetti DFDS convergono a Vlaardingen, radunati per alleviare la pressione di uno straordinario numero di rimorchi in attesa. Nella foto sono Tulipa, Finlandia, Anglia e Britannia.

 

Il record della settimana 9 non è durato molto a lungo, poiché i dipendenti dei terminal e degli uffici olandesi e britannici sono riusciti a organizzare e caricare gli impressionanti 52.328 metri lineari nella settimana 11, superando il record precedente di 2.012 metri lineari. Ciò significava anche che in due occasioni, quattro navi DFDS erano in porto insieme.

Ciò è stato possibile solo grazie alla capacità e alla flessibilità della nostra flotta e dei nostri colleghi, sia a Vlaardingen che nel Regno Unito. La richiesta di capacità extra nel Regno Unito è probabilmente il risultato dello stoccaggio, a causa di una potenziale Brexit a fine marzo. Finlandia Seaways ha assistito sulla rotta Felixstowe questo fine settimana, e sia Gardenia che Tulipa Seaways hanno effettuato ulteriori viaggi di andata e ritorno da Immingham la domenica, che hanno portato a volumi elevati in entrambi i terminal.

I ritardi durante le operazioni dei terminal e le partenze delle navi erano inevitabili, ma grazie ai grandi sforzi di tutte le persone coinvolte in tutti i porti, siamo riusciti a trasformare questo in un successo ea volare più in alto che mai. Ancora una volta, un enorme grazie per il tuo duro lavoro e dedizione.

Il merito per le foto è andato a Peter Brusendal Sørensen, Chief Officer di Britannia, e Paul Lammers, responsabile delle operazioni di rotta, North Sea South.

Un'ottima visione e uno sforzo enorme da parte di tutti i soggetti coinvolti in mare e sulla costa. Nella foto ci sono Gardenia, Finlandia, Suecia e Britannia.

La settimana 11 ha visto un volume record presso i terminali del Mare del Nord reso possibile dalla nostra flotta flessibile e dal lavoro eccezionale dei nostri dipendenti.

 

 

I ministri olandesi visitano DFDS Vlaardingen per discutere della Brexit

Attualmente, la Brexit sembra essere il tema più duraturo nella politica e nei media europei.

I preparativi per la Brexit nei Paesi Bassi erano all'ordine del giorno di mercoledì 13 marzo, quando la divisione dei traghetti di Vlaardingen ha dato il benvenuto a un gruppo di 50 persone, tra cui il Ministro degli affari esteri olandese, Stef Blok e il Ministro del commercio estero e delle società di sviluppo, Sigrid Kaag e i media.

In seguito alle parole di benvenuto del direttore di rotta Jacob Andersen, i ministri hanno presentato le loro opinioni sulla Brexit e un gruppo di direttori dell'autorità olandese per l'alimentazione e i consumatori, la polizia militare reale olandese, le dogane olandesi, Portbase, la polizia olandese e il ministero delle infrastrutture e dell'acqua olandese La direzione ha risposto alle domande sulla Brexit e su come prepararsi.

Il direttore di Portbase (il Port Community System per i porti di Rotterdam e Amsterdam) ha spiegato l'approccio olandese e getreadyforbrexit.eu, una campagna alla quale partecipano numerosi operatori di traghetti.

Dopo le presentazioni, il gruppo è andato al cancello principale dove tutti i rimorchi entrano ed escono dal nostro terminal. Qui, i volantini Brexit sono stati consegnati a camionisti esterni per renderli consapevoli della Brexit e di ciò che loro e i loro datori di lavoro dovrebbero fare per essere il più preparati possibile. Prima della fine della riunione, i ministri e i direttori delle varie autorità sono stati intervistati uno a uno vicino a Anglia Seaways, che è stato caricato per la sua partenza per Felixstowe.

Un ringraziamento speciale va a tutte le persone coinvolte in una riunione ben organizzata, che ha dato buona pubblicità a DFDS.


Il gruppo di direttori dell'autorità olandese dei prodotti alimentari e dei consumatori, della polizia militare reale olandese, delle dogane olandesi, di Portbase, della polizia olandese e del ministero olandese delle infrastrutture e delle risorse idriche ha risposto alle domande sulla Brexit e su come prepararsi.

Il carico speciale accoglie nuovi muscoli

DFDS Logistics Special Cargo di Vlaardingen ha recentemente visto l'arrivo di 10 trattori nuovi di zecca

I nostri colleghi olandesi non vedono l'ora di guidare i Globetrotters Volvo FH, che hanno una potenza di 500 cavalli e sono dotati della tecnologia più recente, inclusi sistemi di rilevamento, fotocamere anteriori, posteriori e posteriori, avvisi pedonali udibili e molto altro.

Josh Timmis, General Manager di Special Cargo, afferma: "Rinnoviamo i nostri veicoli ogni tre anni per tenerci aggiornati con le ultime tecnologie e motori, assicurandoci di poter soddisfare le richieste e le richieste dei nostri clienti.

"Tutti i nostri camion sono conformi agli standard FORS Gold, che stanno diventando un requisito più importante nel settore delle costruzioni nel Regno Unito. L'accreditamento dell'oro di FORS viene assegnato solo agli operatori eccezionali che hanno raggiunto obiettivi precisi e che hanno dimostrato la nostra affidabilità e la consegna di un ottimo servizio clienti. "

I nuovi veicoli saranno sicuramente utilizzati perché saranno occupati a trasportare tutto da hotel modulari, macchinari agricoli, ponti temporanei e persino a effettuare palchi per Bon Jovi, Pink e Take That.

Primula Seaways - nessuna messa a terra, nessun danno

Nessuna messa a terra e nessun danno - Primula Seaways potrebbe continuare a navigare poco dopo che è sorto il problema

 

Venerdì 22 febbraio Primula Seaways si è fermata a Terneuzen, nel canale di Ghent - Therneuzen, in rotta per Ghent. C'era il sospetto di possibili danni allo scafo del traghetto dopo aver avuto un piccolo assaggio del fango nel canale quando si entrava nei frangiflutti di Terneuzen in una fitta nebbia.

Quando si verificano tali sospetti, le autorità saranno sempre coinvolte, e sfortunatamente ciò ha portato al fraintendimento dei media che si è verificato un radicamento e un danneggiamento della nave e che aveva richiesto l'assistenza di un rimorchiatore.

Tuttavia, non c'era nessuna messa a terra e nessun danno alla nave. Ciò è stato confermato da un'indagine effettuata da un operatore subacqueo che non ha riscontrato danni allo scafo. La Primula Seaways fu presto in grado di continuare il suo viaggio verso Ghent senza l'assistenza necessaria.