Articoli

DFDS costituisce una società di personale

The DFDS Win23 strategy is based on the development of business areas that require a wide set of specific skills and expertise, and our success will depend on our ability to ensure that people with the skills, expertise and knowledge are available where and when needed.

This is nowhere more so than Gothenburg, where DFDS employs a total of 900 colleagues and operates six companies that each require special experience, skills and flexibility to adapt to quickly changing market demands.

During 2019, a local One DFDS project was started with the Extended Management Team for Sweden. The ambition was to find synergies through closer collaboration between the Swedish companies. One of the working groups focused on staffing and suggested that DFDS establishes a staffing and recruitment company in Gothenburg. In January, they presented it to the Executive Management Team.

“It is fantastic that what we in the working group put together now becomes reality. I think that collaboration across departments made the difference in this group and for DFDS in total. We have so many synergies that we can take advantage of, and this is the first step,” says David Wallgren, Manager Operation Shipping Logistics.

DFDS Professionals AB in Gothenburg will hire and recruit people with the expertise and experience needed in our industry, and ensure that all our ferry, logistics and terminal companies can draw on these resources when they need them.

“This will give us a flexibility that will distinguish us as a service company. Our customers can rely on us at all times. When business is requiring new skills to use new technologies in the best possible way for the benefit of our customers, we will have the people to do it. And when workload and volumes change quickly or dramatically (such as during the coronavirus pandemic), we will have the flexibility to adapt our workforce much more quickly than today, when we depend on external providers,” says Niklas Andersson, EVP and Head of the Logistics Division.

“At DFDS Professionals AB, they will know exactly what kind of people DFDS needs to ensure our growth in the future and maintain our reputation as a highly professional and reliable company. And with its cross-company operation, DFDS Professionals will lead to even more career opportunities across our companies.”

Niklas will be Chair of the new company, Karolina Landin, HR Director Nordics & Baltics, and Allan Toft Bertelsen, Division CFO, will be a board member.

The new company will be managed by Frederik Karlström, who will join DFDS on 2 November. Frederik has a long background within the recruitment industry as well as the experience of starting and built new companies.

Incendio in rimorchi a Göteborg

* Questo articolo è stato pubblicato il 24 giugno. Aggiornato con commenti di MD Björn Wånge e immagini *

Mercoledì 24 giugno è scoppiato un incendio in una roulotte al terminal di Göteborg in Svezia.

Björn Wånge, amministratore delegato, afferma: “L'incendio è iniziato intorno alle 16.00 CET e si è rapidamente diffuso ai rimorchi adiacenti, distruggendo alla fine un totale di 18 rimorchi. Fortunatamente, nessuna persona è rimasta ferita. I vigili del fuoco erano sul posto dalle 16:00 alle 02:00, tuttavia avevano il fuoco sotto controllo quando sono partito verso le 23:00. “

“La collaborazione tra DFDS e terminali APM è stata molto buona, e hanno gestito il fuoco con buona disciplina e secondo la lista di controllo e le routine stabilite. La direzione desidera ringraziare i colleghi coinvolti per l'ottimo lavoro svolto in relazione all'incendio ”afferma Björn.

“Tutti i clienti e i dipendenti sono stati informati. Ora inizieremo a rimuovere i rimorchi e pulire le superfici, ma prima voglio assicurarmi che i periti dell'assicurazione abbiano le informazioni di cui hanno bisogno. Non ci saranno ulteriori indagini secondo la polizia. "

Situazione difficile nel terminal di Göteborg

Il terminal Ro-Ro di Göteborg sarà colpito dalla perdita di attività durante la crisi di Covid-19. Poiché il sindacato, a differenza di altri impiegati in Svezia, rifiuta di andare in congedo sulla base dell'indennità di lavoro a breve termine svedese, la direzione non ha alternativa all'avvio di negoziati sulla riduzione del personale per portare il terminal attraverso la crisi di Covid-19.

Anche il terminal Ro-Ro di Göteborg in Svezia sarà colpito da una riduzione dei volumi di Covid-19. Tuttavia, il team di gestione del terminal si trova ad affrontare una situazione difficile poiché i negoziati sull'indennità di lavoro a orario ridotto sono falliti.

“Sia la Svezia, il terminal e i nostri numerosi clienti si trovano in una situazione estremamente difficile. Per mitigare le conseguenze per noi e i nostri clienti e portare il terminal in sicurezza attraverso la crisi, abbiamo avuto un dialogo con il nostro sindacato Transportarbetarförbundet al fine di adattare temporaneamente il personale del terminal al carico di lavoro inferiore e allo stesso tempo mantenere il la flessibilità del personale è necessaria per servire le navi che dipendono dal tempo e dal vento ", afferma Björn Wånge, amministratore delegato di Göteborg Ro-Ro.

Il congedo di breve durata retribuito in conformità con l'indennità di lavoro a breve termine svedese è stato accolto positivamente da dipendenti di molte società svedesi ed è visto come un'opportunità per aiutare congiuntamente le aziende e i luoghi di lavoro durante la crisi, senza danneggiare permanentemente l'azienda e l'occupazione. I dipendenti ottengono più di 90% del loro stipendio durante le ferie.

“Tuttavia, nonostante le lunghe trattative, non siamo riusciti a raggiungere un accordo sul congedo temporaneo per i nostri lavoratori. Pertanto, non vediamo altra opzione che iniziare i negoziati per la risoluzione a causa della carenza di lavoro. È una situazione molto triste, di cui mi pento moltissimo, ma siamo semplicemente rimasti senza alternative ", afferma Björn.

Eva Nilsson si ritira dopo 50 anni nel porto di Göteborg

Eva Nilsson andrà in pensione dopo una lunga e devota carriera nel porto. Ha iniziato come centralinista nell'estate del 1969. Proprio come la canzone di Bryan Adams, è ancora come la musica con cui lavorare!

Eva fa parte del porto di Göteborg da oltre 50 anni e ha sfruttato molte opportunità per contribuire al suo successo. Ha ricoperto incarichi in Risorse umane, amministrazione degli uffici e dipartimenti tecnici.

Nel 1990 è diventata una madre orgogliosa e dopo due bambini è tornata nel 1994. Ha poi incontrato nuove sfide negli acquisti e nelle comunicazioni mobili. Nel 2010 si è trasferita nella parte del porto che DFDS ora controlla attraverso un accordo di concessione. Da allora le sue responsabilità includevano anche indumenti protettivi e una piccola boutique in loco, che ora è un popolare portale web.

Eva è sempre molto premurosa e un passo avanti, risolvendo i problemi prima ancora di sapere che esistessero! Sempre con una mentalità curiosa, come se fosse appena uscita dalla scuola, siamo sicuri che abbraccerà la pensione con il suo sorriso caloroso e gestirà i suoi nipoti proprio come ci ha gestito.

 

A nome del personale del porto di Göteborg: Ci mancherai - buona fortuna, Eva!

Mats Nilsson, direttore finanziario, Göteborg

I trasportatori logistici svedesi si incontrano con DFDS

A Göteborg, 16 aziende di trasporto e altri partner in Svezia hanno incontrato DFDS per condividere conoscenze e lavorare insieme per servire i clienti.

 

È molto importante rimanere vicini alle aziende di trasporto e ad altri partner con cui collaboriamo nella logistica. Per questo motivo, 16 autotrasportatori, pianificatori e partner di auto-fatturazione sono stati invitati a una riunione per il pranzo del 29 gennaio presso l'Arken Hotel di Göteborg.

Più che un buon pasto in ottima compagnia, l'incontro mirava a garantire che i nostri partner rimanessero informati su ciò che stiamo facendo e anche a garantire che discutessimo insieme degli sviluppi.

Mathias Dahlström, amministratore delegato della Svezia, ha parlato di DFDS in generale, DFDS Way e della nostra organizzazione logistica svedese. “L'incontro ha scatenato discussioni su come possiamo fare ancora meglio insieme e quali sfide pratiche ci aspettiamo di affrontare a causa della Brexit, incluso lo sdoganamento. È stato incoraggiante per tutti sapere quanto siamo preparati e ottenere dettagli su ciò che abbiamo fatto. "

Anche Alice Rrucaj e Simon Allen di PrimeRevenue sono stati invitati a parlare dei vantaggi dei pagamenti anticipati, di cui molti dei trasportatori partecipanti hanno parlato molto bene.

Anneli Hellgren, Responsabile degli acquisti di logistica in Svezia, afferma: “Abbiamo trascorso tre ore piacevoli insieme e, sebbene i tempi frenetici abbiano impedito a tutti di essere lì, apprezziamo il grande supporto. Ci aspettiamo e speriamo che un maggior numero di trasportatori si unisca a PrimeRevenue e ai pagamenti anticipati, in quanto semplifica la vita di entrambe le parti, poiché vengono pagati per i servizi molto più rapidamente e semplifica le cose per noi ".


Il nuovo direttore finanziario visita Gothenburg

Nell'ambito della visita dell'Executive Management Team a Göteborg di questa settimana, il team è stato invitato a vedere i modelli di camion high-tech di Volvo - qui visti con il CFO Karina Deacon di DFDS al volante.

Karina Deacon, la nostra nuova CFO, è impegnata a visitare varie sedi di DFDS, nonché a incontrarsi e conoscere i nostri colleghi e aziende. Questa settimana ha offerto un'eccellente opportunità per farlo poiché il team di gestione esecutivo ha organizzato uno dei loro incontri regolari a Göteborg. La visita comprendeva anche la partecipazione all'iniziativa One-DFDS che Morgan Olausson di Ferry e Niklas Andersson di Logistics avevano avviato per riunire i manager di tutte le nostre attività di Göteborg per discutere su come supportarsi a vicenda e lavorare insieme per far crescere gli affari. La giornata ha incluso anche una visita a Volvo in cui i membri EMT hanno avuto un'impressione di prima mano dei modelli high-tech di Volvo Truck, come mostrato nella foto con Karina al volante.

Martedì Karina aveva organizzato incontri one-to-one con Morgan Olausson, Mathias Dahlström, Head of Sweden International, Logistics e Jeppe Skivild, Finance Manager Sweden.

Martedì c'era anche un piccolo bonus: un tour di Hollandia Seaways che era in porto durante la visita.

“È stato un piacere incontrare così tanti dei miei nuovi colleghi e provare la dedizione e la professionalità con cui le persone svolgono il proprio lavoro. Grazie a tutti a Göteborg per la cortese ospitalità e per aver reso la visita un'esperienza molto positiva ”, afferma Karina

Hollandia prende il nome a Göteborg

"Ti chiamo Hollandia Seaways". È stato un momento glorioso, in cima a un evento fantastico, quando la madrina Ragna Alm, moglie di Roger Alm, presidente di Volvo Trucks, ha nominato ufficialmente la nostra più recente aggiunta alla flotta, Hollandia Seaways.

Poco prima dell'uscita della tradizionale bottiglia, Peder Gellert, EVP e Head of Ferry Division e Morgan Olausson, VP e Head of BU North Sea North, avevano tenuto discorsi per accogliere ospiti venuti a celebrare Hollandia e ringraziare Ragna per aver reso questa cerimonia di nomina un momento molto orgoglioso della storia di DFDS.

E come ha osservato Peder Gellert nel suo discorso, la denominazione non significa solo la conclusione di anni di lavori di progettazione e costruzione, ma indica anche un nuovo inizio in cui Hollandia può creare valore e crescita per DFDS, i nostri clienti e nei dintorni di Göteborg e Gand .

Al successivo pranzo tradizionale, che con la gentile assistenza di Volvo ebbe luogo nel vicino Museo Volvo, Ragna Alm consegnò la moneta, che fu posta nella chiglia del nuovo edificio quando iniziò la costruzione, ai Capitani Robin Gustafsson e Bjarne Sunesen per portare fortuna a tutti coloro che saliranno sul traghetto in futuro. Dopo il pranzo gli ospiti sono stati invitati a fare un giro intorno al mega traghetto merci e, come puoi vedere dalle foto, c'era spazio per tutti.

DFDS stipula accordi di charter spaziale con CLdN su Gothenburg-Zeebrugge

Peder Gellert Pedersen

Nel giugno 2019, DFDS ha aperto una rotta di traghetto merci tra Goteborg, in Svezia, e Zeebrugge, in Belgio, che attualmente impiega tre traghetti merci che offrono cinque partenze settimanali in ciascuna direzione.

Tuttavia, al fine di ottimizzare l'utilizzo della capacità e ridurre l'impatto ambientale, DFDS ha stipulato due accordi di noleggio spaziale reciproco con CLdN che gestisce anche una rotta di traghetto merci tra Goteborg e Zeebrugge.

Gli accordi sulla carta spaziale prevedono che la capacità sia condivisa tra gli operatori di rotta mentre tutte le attività commerciali rimangono interamente sotto il controllo di ciascun operatore.

“Siamo molto lieti di annunciare i nostri nuovi accordi sulla carta spaziale. La flessibilità degli accordi implica che riduciamo l'impronta ambientale offrendo al contempo un totale di dieci partenze settimanali in ciascuna direzione sulle nostre due rotte tra Svezia e Belgio per sostenere il commercio e la crescita dei nostri clienti ", afferma Peder Gellert Pedersen, Vicepresidente esecutivo , Gruppo DFDS e capo della divisione traghetti.

Gli accordi sulla carta spaziale dovrebbero iniziare il 1 ° gennaio 2020. Quando gli accordi saranno pienamente attuati, DFDS e CLdN dovrebbero implementare ciascuno un traghetto merci sulle rispettive rotte tra Goteborg e Zeebrugge. Inoltre, DFDS opera una rotta tra Goteborg e Gand in Belgio.

DFDS prevede nel secondo trimestre 2020 di sostituire i tre traghetti merci attualmente impiegati su Goteborg-Zeebrugge con un mega traghetto di nuova costruzione che può trasportare 6.700 metri di corsia di merci per partenza. I traghetti che vengono sostituiti dovrebbero essere implementati altrove nella rete europea di rotte di DFDS.

Le nuove etichette rosa fanno la differenza

I contratti di logistica a Göteborg hanno modificato le etichette delle merci in arrivo e hanno sostenuto la lotta contro il cancro al seno con donazioni al nastro rosa. Da sinistra: Cristopher Fagerlund, Malin Malmhage e Victor Nilsson hanno preso parte al progetto per migliorare la visibilità delle etichette speciali supportando la campagna Pink Ribbon.

 

Se vuoi che qualcosa venga notato, considera di renderlo rosa. Questo è stato uno dei pensieri alla base di un semplice ma efficace cambio di etichette per le merci che arrivano ai contratti di logistica a Göteborg.

È stata recentemente istituita una task force per trovare miglioramenti per l'etichettatura delle merci in arrivo. L'idea di cambiare il colore dal bianco casual era una delle azioni emerse dal primo incontro. Il nuovo colore doveva essere rosa e il lotto di prova è stato consegnato ad ottobre, in modo adeguato, data la campagna del nastro rosa che si protrae per tutto il mese.

Victor Nilsson, Group Manager for Export in Customer Service, afferma: “Abbiamo visto questo come un'opportunità per fare qualcosa di buono, sia per scopi operativi che per beneficenza, quindi abbiamo iniziato a raccogliere fondi per aumentare la consapevolezza della campagna Pink Ribbon. In due interi giorni lavorativi (22 e 23 ottobre) abbiamo donato un importo per ogni spedizione in arrivo, a cui sono state assegnate tutte le etichette rosa per annunciare la campagna ".

Victor aggiunge: “Non possiamo dire il motivo per cui abbiamo finito con il rosa per questo test tra tutti gli altri colori, ma forse ha a che fare con il significato storico. Secondo il Pink Ribbon è un simbolo di consapevolezza e supporto. Questi sono anche fattori chiave per la nostra ricerca di sviluppo e miglioramento ogni giorno ".

Nel caso in cui ti chiedi come puoi contribuire alla ricerca sul cancro, ti preghiamo di trovare un ente di beneficenza locale a cui donare e aiutarci a spargere la voce.

Rapporto di To BEE in DFDS - Göteborg

Qui puoi vedere la covata nel mezzo di questo nido d'ape e il miele negli angoli in alto.

Le api sul tetto dell'ufficio DFDS Logistics di Göteborg stanno andando molto bene.

Hans Forsberg, Planner Logistics - Automotive Desk, afferma: “Da noi portato le nostre api qui all'inizio di maggio, sono cresciuti per essere sani e hanno anche trovato molti buoni fiori con nettare e polline. Portando le api nell'area di Skandiahamnen, abbiamo contribuito a una maggiore impollinazione dei fiori nel quartiere e, si spera, e sicuramente, ci saranno più fiori l'anno prossimo. Inoltre, le nostre api hanno reso la vita e la sopravvivenza più facili per altri insetti impollinatori nella zona. "

“I nostri piani per i prossimi mesi sono la raccolta del miele e l'inizio della preparazione per l'inverno. Nel nostro prossimo rapporto vi diremo quanto miele hanno fatto le nostre api a Göteborg e daremo uno status ai nostri alveari a Karlshamn. Siamo molto grati che tutto sia andato così bene finora. ”

 

Fresia di ritorno dal cantiere navale Remontowa

Freesia Seaways a Göteborg, Svezia

Tutti i fiori hanno bisogno di un'attenta cura per sbocciare, e questo vale anche per i fiori in metallo. Domenica scorsa, una delle nostre sei navi da fiore, Freesia Seaways, è tornata da un soggiorno di 12 giorni in un bacino di carenaggio presso il cantiere navale Remontowa di Danzica, in Polonia.

Il sovrintendente Albert Lars-Olof afferma: “Oltre alla consueta manutenzione di macchinari e sistemi, è stata effettuata un'ispezione dello scafo che include pulizia e riparazione, per far navigare la Fresia più agevolmente nell'acqua e risparmiare carburante. È stata anche rinominata con il moderno logo DFDS. "

Martin Larsson, Traffic Manager di Göteborg, ha appena condiviso alcune incredibili foto con i droni di una Freesia a pieno carico, appena arrivata fuori dal Terminal di Göteborg.

Traghetto di Göteborg in direzione nord - Zeebrugge utilizza unità di carico vuote Stora Enso

Un problema si è trasformato in una vittoria in quanto le unità container Stora Enso sono utilizzate in entrambi i modi, aprendo il nuovo volume verso nord.

 

È sempre bello vedere sfide e problemi trasformarsi in opportunità e vincere a DFDS. In tal modo, un problema di sorta è sorto con il viaggio di ritorno per le unità di container Stora Enso vuote (SECU), che sono personalizzate per il trasporto di bobine di carta da Gothenburg a Zeebrugge, e in precedenza erano state restituite vuote a Gothenburg.

Ma le menti e le mani non erano inoperose. La nuova rotta tra Zeebrugge e Gothenburg offre a DFDS e ai suoi clienti una soluzione unica per caricare i SECU Northbound vuoti con tutti i tipi di carichi pallettizzati, carta, acciaio e altri carichi industriali, da due a tre rimorchi completi e fino a 80 tonnellate.

"Ora stiamo adattando il magazzino a Gothenburg non solo per le bobine di acciaio, i carichi speciali e la movimentazione RDF, ma anche per il cross-docking cargo dalla SECU ai rimorchi e ai treni stradali", afferma David Wallgren, Operations Manager di Shipping Logistics & Special Cargo nel Traghetto.


"Speriamo che questa configurazione attiri un nuovo volume sulla rotta. Sappiamo che la soluzione è molto efficiente e aiuta gli spedizionieri e i clienti industriali a ridurre lo squilibrio nel corridoio, evitando di spedire unità vuote ".

Gara di primavera a Goteborg con partecipazione e sponsorizzazioni DFDS entusiaste

La gara di primavera a Göteborg ha visto la partecipazione di donne dipendenti della DFDS di diverse divisioni e gli uomini partecipanti della DFDS si sono assicurati che i corridori avessero cibo e bevande.

 

L'8 maggio, 62 partecipanti di tutte le divisioni DFDS di Göteborg hanno partecipato a una gara per donne chiamata "Vårruset" (gara di primavera) nel centro di Göteborg. Si tratta di una corsa di 5 chilometri e puoi scegliere di correre, muoverti o semplicemente fare una passeggiata lenta mentre parli con colleghi e amici. In questo modo tutti possono partecipare a cinque chilometri di gioia! La gara è organizzata per sponsorizzare lo Swedish Childhood Cancer Fund, un'importante organizzazione che lavora per garantire che i bambini, gli adolescenti e le loro famiglie colpiti ricevano le cure e il sostegno di cui hanno bisogno.

La gara di primavera si svolge in 21 città della Svezia da Malmö a Luleå. DFDS ha sponsorizzato la gara di Göteborg e ha avuto un evento al traguardo per tutti i partecipanti di DFDS. Le signore corsero o camminarono e i signori DFDS prepararono il barbecue nella nostra tenda DFDS. L'evento è stato molto apprezzato da tutti i dipendenti ed è stato fantastico entrare a far parte di Ferry, Logistics, il terminal ro-ro di Göteborg, Contratti e Servizi nello stesso evento.

Niklas Andersson, Vice President, Logistics & Head of Nordic; Mathias Dahlström, Director Sweden International, e Henrik Ageflod, General Manager, Logistics Services - dalla griglia preparano tutto il cibo per i corridori affamati.

“Per me, il nostro scopo 'Ci muoviamo per crescere tutti' significa in parte che siamo un buon datore di lavoro e che ci prendiamo cura della nostra gente. Iniziative come questa la rendono visibile e sostanziale ", afferma Niklas.

Morgan Olausson, Vice Presidente, BU North Sea North, si è occupato del bar e ha distribuito i necessari rinfreschi ai partecipanti assetati.


Alcuni dei corridori partecipanti accanto alle tende DFDS.

Martin Larsson festeggia il suo cinquantesimo compleanno

Venerdì scorso, Martin Larsson, responsabile del traffico, ha festeggiato il suo 50 ° compleanno con la sua famiglia. Oggi, lunedì 13 maggio, è toccato ai suoi colleghi congratularsi con lui e festeggiare nell'ufficio della divisione traghetti di Göteborg.

"Martin è stato con noi per più di 25 anni e non mi ha sorpreso vedere che i capitani di tre navi si sono uniti alla celebrazione in quanto è estremamente noto e rispettato per le sue grandi operazioni di pianificazione del lavoro per le navi", afferma Per Nordvang , direttore delle operazioni e direttore di Martin. “Martin mantiene sempre la calma, anche quando le cose non vanno come previsto. Con le sue capacità, esperienza e conoscenza delle nostre operazioni, è un membro estremamente apprezzato del nostro team. Inoltre, ha una grande personalità, quindi non vediamo l'ora di lavorare con Martin per molti anni a venire. Gli auguriamo tutto il meglio e un felice compleanno. "

Grazie a Per Nordvang per averci inviato la foto. I redattori si congratulano vivamente con Martin per il suo compleanno e gli augurano tutto il meglio per il futuro - e non vedono l'ora di continuare a ricevere storie e notizie da lui sulla nostra operazione di Göteborg.

Una cooperazione di vendita per il corridoio Belgio - Svezia

I team di traghetti e logistica belga-svedese si sono incontrati a Göteborg per presentare le iniziative One Sales per il corridoio di trasporto Belgio-Svezia

DFDS mira a migliorare le vendite attraverso il cosiddetto concetto One Sales, in cui i colleghi della divisione Ferry e della divisione logistica si uniscono per migliorare e acquisire nuove attività commerciali attraverso un approccio comune. "Facendolo insieme e visitando i clienti in cui questo approccio è rilevante insieme, ci sarà un solo punto di contatto con un cliente e possiamo trarre vantaggio dalle nostre esperienze, capacità e conoscenze combinate su settori e mercati. Possiamo anche suggerire soluzioni che si coordinano automaticamente in quanto includono sia i servizi di traghetto che quelli logistici ", afferma David Forsberg, direttore delle vendite della divisione traghetti di Göteborg.

Geert Liefhooghe, amministratore delegato della divisione logistica in Belgio, afferma: “Abbiamo già avuto degli incontri One Sales tra le divisioni in Belgio per unire le nostre forze, definire il nostro approccio a One Sales e impostare un modello e una presentazione One Sales che noi potrebbe utilizzare per visite congiunte dei clienti.

“A marzo, durante una visita all'ufficio logistico di Göteborg, insieme a Lars Eriksson e #8211; Responsabile delle vendite della divisione logistica in Svezia e #8211; abbiamo concluso che varrebbe la pena unirsi alle organizzazioni svedesi e belghe di traghetti e logistica. L'organizzazione svedese è stata la prima a implementare il concetto One Sales - per vedere come possiamo aiutarci a vicenda per avere più successo nel corridoio di trasporto Belgio - Svezia ed estendere la cooperazione One Sales oltre i confini. Abbiamo deciso di creare un SOP con un team di account chiaro in base alle aspettative dei clienti e alle condizioni per la selezione dei clienti ", afferma.

Continuano i workshop transfrontalieri in Svezia: la cooperazione logistica e traghetti è più forte che mai

Göteborg, 27 marzo: si è tenuto un altro seminario di successo per i team di gestione della logistica e dei traghetti. Niklas Andersson, VP e Head of Logistics per le Business Unit nordiche e continentali, ha visto una presentazione con Karolina Landin, Head of HR, Nordics & Baltics.

 

Il 27 marzo, Göteborg ha ospitato un seminario transnazionale e transfrontaliero con circa 40 partecipanti dei team di gestione della logistica e dei traghetti. Questo fa parte di un'iniziativa avviata lo scorso anno per aumentare la cooperazione tra le divisioni e per trovare e sfruttare le principali sinergie non utilizzate lavorando meglio insieme.

Morgan Olausson, VP, BU North Sea North, e Niklas Andersson, VP e Head of Logistics for Nordic e Continental Business Unit, sono forti sostenitori di questa direzione. "Condividendo conoscenze ed esperienze, lavorando più vicini e agendo come un unico DFDS indiviso verso più clienti e mercati, possiamo trovare opportunità che non abbiamo visto prima e lavorare in modo molto più efficiente", afferma Niklas.

Tutti hanno partecipato a discussioni energiche e alla condivisione delle conoscenze e hanno contribuito a rendere il seminario di grande successo. Il prossimo passo sarà mettere insieme attività concrete o avviare un progetto comune. A giugno ci sarà una conferenza per dare seguito e continuare il buon lavoro.

"Questo è un lavoro di squadra in corso e sono fiducioso che possiamo fare molto di più insieme in questo team di gestione allargato", aggiunge Niklas.

I partner commerciali della finanza logistica si incontrano a Göteborg per condividere gli strumenti e le migliori pratiche

Gothenburg hosting: On 27 and 28 March Logistics finance business partners engaged in valuable and forward-moving collaboration.

 

On 27 and 28 March, finance people from nearly all Logistics locations, Poznań and Divisional Finance met in Gothenburg to improve collaboration, prioritise tasks, share knowledge, experience and tools – and to simply get to know each other better.

“Bringing the Logistics finance people together has been on my wish list for quite some time and now we finally got here,” says Anne Rømer, VP and Divisional CFO for Logistics. “Since DFDS established the finance service centre in Poznań, it has been on the agenda to develop the finance business partner community and we are taking a big step forward on this journey as a result of these two days. Many Logistics locations have just one or a few finance people so building a strong network between the offices is needed for us to move forward.”

An important outcome of the meeting will be development of the finance business partner toolbox which will allow us to get more value out of all the data we have available. The toolbox consists of reports from Business Intelligence, Tableau and BPC (Business Planning and Consolidation) from internal and external sources.

Eddie Green, EVP of Logistics, expressed his support for the meeting. “Having strong business partners to spar with and support our managing directors is essential to ensure we have a robust business and, as our strategy develops and the solutions offered to our customers become more complex, the role will become even more important. The involvement of the business partners in everyday issues and new business initiatives helps us make better decisions. It’s great to see the team come together.”

 

Joakim Eneroth, business partner for Logistics in Sweden, said: “We are very proud of hosting the first finance business partner meeting outside Copenhagen. Sharing knowledge, experience and tools with each other is how we continue to take the next step.”

Birgitte Kjærsgaard, Director of Training & Development, said: “Growing business partnering skills is much more than understanding facts and applying their value to contribute to our business development; it is building relationships, it is growing communication skills and daring to get out of the comfort zone to challenge the local senior management to make even better decisions. This starts with the focus on personal development. Personally, I am also extremely grateful for the opportunity to learn so much. From HR we also need to partner up to understand the business – and this group is a goldmine of knowledge!”

Pace a Göteborg: la disputa industriale è finita

Questa è probabilmente la migliore notizia che Björn Wånge, MD del terminal Ro-Ro di Göteborg ha avuto da molto tempo: la disputa industriale tra la Port Workers Union e Ports of Sweden si è conclusa ieri alle 18:00, e gli operai sono tornati per lavorare di nuovo.

Le parti hanno concordato nuovi termini, il che significa che lavoreranno secondo gli accordi collettivi stipulati con il sindacato dei lavoratori dei trasporti e l'associazione Ports of Sweden. L'accordo include un cosiddetto accordo di pace che obbliga le parti ad astenersi da controversie industriali fintanto che le parti rispettano l'accordo.

“Questa è davvero una bella notizia. I nostri clienti e il terminal hanno subito molti scioperi e blocchi in risposta agli scioperi, e non c'era nulla che potessimo fare al riguardo a livello locale. Ora siamo tornati a piena capacità e possiamo concentrarci completamente sulla manutenzione dei nostri clienti e fornire i servizi che dovrebbero essere in grado di aspettarsi in un mondo in cui il tempo diventa sempre più importante e ritardi sempre più inaccettabili. Ora è il momento di guardare avanti e sperare che tutte le parti si assumano la responsabilità di rendere il RoRo Terminal di Göteborg un terminal veramente flessibile ed efficiente in grado di soddisfare le aspettative quotidiane dei nostri clienti ", afferma.

Sciopero dei terminali Ro-Ro di Göteborg: avviso di blocco

Sveriges Hamner (Porti svedesi) ha comunicato Lockout a Hamnarbetarförbundet (Dock Workers Union). L'avviso comprende la detrazione salariale nei giorni liberi, il divieto di straordinari, il divieto di nuovi dipendenti (utilizzo di Blixt) al di fuori degli orari di lavoro ordinari e il divieto di utilizzo di società di lavoro straordinario.

L'avviso inizia il 6 marzo ed è valido fino al 31 luglio e riguarda solo i membri di Hamnarbetarförbundet.

L'avviso di blocco è sanzionato dalla Confederazione svedese delle imprese di trasporto e dall'industria.

Tutti i porti svedesi sono tenuti a seguire l'avviso di blocco.

Di seguito le comunicazioni di Strikes che abbiamo ricevuto da HF:

  • Mercoledì 27 febbraio, avviso di sciopero è per 04.00-06.00
  • Giovedì 28 febbraio, lo sciopero è previsto per le 13.00–15.30 + 21.00–23.00
  • Domenica 3 marzo, lo sciopero è previsto per le 06.00–13.00 + 18.15–22.15
  • Lunedì 4 marzo, lo sciopero è previsto per le 04:00 alle 10:00 + dalle 20:00 alle 23:00
  • Martedì 5 marzo, lo sciopero è previsto per le 08.00-12.00 + 16.00-20.00

La notizia degli scioperi nel terminal Ro-Ro di Göteborg continua

La controversia tra Sveriges Hamnar (Porti svedesi) e Hamnarbetarförbundet (Unione dei lavoratori portuali) sul diritto di negoziare un accordo di contrattazione collettiva parallelo a quello con l'Unione dei lavoratori dei trasporti è ancora in corso.

Björn Wånge, amministratore delegato, afferma: “Purtroppo il sindacato Hamnarbetarförbundet (Dock Workers Union) ha respinto la proposta dei mediatori già lunedì invece di aspettare fino al termine stabilito mercoledì 20 febbraio alle 14.00.
I porti svedesi hanno ritirato tutti i blocchi per questa e la prossima settimana, il che significa che dobbiamo solo affrontare gli scioperi. Ora ho ricevuto nuove notifiche di scioperi per il terminal Ro-Ro di Göteborg. "

Avviso di scioperi in corso:

Settimana 8
Martedì 19 febbraio dalle 13.00 alle 16.00

Giovedì 21 febbraio dalle 13:00 alle 15:00

Venerdì 22 febbraio tra le 04.45-08.45

Settimana 9
Mercoledì 27 febbraio tra le 04.00-06.00

Giovedì 28 febbraio dalle 13:00 alle 15:30 e dalle 21:00 alle 23:00

Ulteriori avvertenze di sciopero per il Terminale Ro-Ro di Göteborg e Karlshamn il 20, 21 e 22 febbraio

La disputa tra Sveriges Hamnar (Porti svedesi) e Hamnarbetarförbundet (Unione dei lavoratori portuali) sul diritto di negoziare un accordo di contrattazione collettiva parallelo a quello con l'Unione dei lavoratori dei trasporti continua con ulteriori avvertimenti di sciopero. La situazione di sciopero ora appare così:

Göteborg:

Gli scioperi al terminal Ro-Ro di Göteborg sono previsti per questo domenica 17, lunedì 18, martedì 19 e giovedì 21 febbraio (non avvisare per mercoledì 20).

  • Domenica 17 febbraio, lo sciopero è previsto per le 14:00 alle 18:00, e poiché il contromisura è un blocco, ciò significa che il terminale sarà chiuso per lavoro dalle 14:00 a mezzanotte.
  • Lunedì 18 febbraio, l'avviso di sciopero è dalle 4:45 alle 8:45 e, con il blocco, sarà chiuso dalle 4:45 a mezzanotte.
  • Martedì 19 febbraio, lo sciopero è per le 13:00 alle 16:00 e, con il blocco, sarà chiuso dalle 13:00 a mezzanotte.
  • Giovedì 21 febbraio, lo sciopero è previsto per le 13:00 alle 15:00 e con il blocco sarà chiuso dalle 13:00 a mezzanotte.
  • Venerdì 22 febbraio, lo sciopero è previsto per le 04:45 alle 08:45 e SH farà da controsoffitto tra le 04:45 e la mezzanotte.

Il cancello nel terminal RoRo di Göteborg sarà comunque aperto, quindi i clienti potranno scendere e ritirare il carico.

"Siamo molto dispiaciuti dell'effetto degli scioperi sull'attività dei nostri clienti e stiamo lavorando a stretto contatto con i nostri clienti per mitigare gli effetti, tra l'altro, attraverso riunioni quotidiane", afferma Björn Wånge, amministratore delegato di Göteborg Ro-Ro

Karlshamn:

  • Martedì 19 febbraio, lo sciopero è previsto per le 13:00 alle 16:00 e con blocco per i lavoratori del sindacato dei lavoratori portuali dalle 13:00 a mezzanotte.
  • Mercoledì 20 febbraio, lo sciopero è previsto per le 13:00 alle 16:00 e con il blocco per i lavoratori del sindacato dei lavoratori portuali dalle 13:00 a mezzanotte.
  • Giovedì 21 febbraio, lo sciopero è previsto per le 13:00 alle 16:00 e con blocco per i lavoratori del sindacato dei lavoratori portuali dalle 13:00 a mezzanotte.

 

“Il nostro servizio di Karlshamn non sarà chiuso. Il cancello sarà ancora aperto e 2-3 operai portuali fuori Hamnarbetarförbundet lavoreranno, quindi prevediamo di essere in grado di servire la maggior parte dei clienti senza che si accorgano dei ritardi ”, afferma Per-Henrik Persson, direttore di rotta.

Nuovi avvisi di sciopero per Gothenburg Ro-Ro dal 17 al 19 febbraio

MD Björn Wånge e il suo team stanno informando i loro clienti circa lo sciopero per il terminal Root Ro di Göteborg e con loro stanno pianificando la gestione della situazione nel miglior modo possibile.

Continua la disputa tra Sveriges Hamnar (porti svedesi) e Hamnarbetarförbundet (sindacato dei lavoratori portuali). La disputa riguarda il diritto di negoziare un accordo collettivo di lavoro (i porti svedesi ne hanno già uno con l'Unione dei lavoratori del trasporto svedese).

"I mediatori stanno cercando di trovare soluzioni che possano essere accettate da entrambe le parti, ma finora l'Unione dei lavoratori portuali ha rifiutato ogni proposta, e le parti sono state chiamate alle riunioni con i mediatori durante il giovedì e il venerdì", afferma Björn Wånge, MD di Gothenburg Ro-Ro.

Nonostante le mediazioni in corso, diversi porti, incluso il terminale Ro-Ro di Göteborg, hanno ricevuto nuovi avvisi di sciopero.

I nuovi scioperi del terminal Ro-Ro di Göteborg si terranno domenica 17, lunedì 18 e martedì 19 febbraio.

Domenica 17 febbraio, lo sciopero è previsto per le 14:00 alle 18:00, e poiché il contromisura è un blocco, ciò significa che il terminale sarà chiuso per lavoro dalle 14:00 a mezzanotte.

Lunedì 18 febbraio, l'avviso di sciopero è dalle 4:45 alle 8:45 e, con il blocco, sarà chiuso dalle 4:45 a mezzanotte.

Martedì 19 febbraio, lo sciopero è per le 13:00 alle 16:00 e, con il blocco, sarà chiuso dalle 13:00 a mezzanotte.

"Stiamo informando i nostri clienti di questo e insieme a loro pianificando la gestione della situazione nel miglior modo possibile", afferma Björn.

Sciopero incombente nel terminal Ro-Ro di Göteborg di domenica e lunedì ea Karlshamn da oggi

Come riportato in precedenza, esiste una controversia in corso tra il sindacato dei lavoratori portuali nell'Unione svedese dei lavoratori portuali (Hamnarbetarförbundet) e l'associazione portuale Svenska Hamnar sul diritto di negoziare un accordo collettivo di lavoro (i porti svedesi hanno già un l'unione dei lavoratori del trasporto svedese).

A causa dei negoziati in corso, non ci sono stati conflitti aperti fino ad ora. Sfortunatamente, questo sembra finire ora in quanto una soluzione accettata dai porti svedesi è stata respinta dall'Unione dei lavoratori portuali. A causa di questo, ora c'è un avvertimento di sciopero per Gothenburg Ro-Ro (e altri porti selezionati), e poiché l'avvertimento di sciopero è seguito da un blocco da porti svedesi, ciò significa che il terminale Ro-Ro di Göteborg sarà chiuso per affari domenica 27 gennaio dalle 14:00 fino a mezzanotte e lunedì 28 gennaio dalle 14:00 fino a mezzanotte. Il cancello del RoRo Terminal di Göteborg sarà comunque aperto, in modo che i clienti possano scendere e ritirare il carico.

"Ci dispiace molto e stiamo pianificando incontri con i nostri clienti per vedere come possiamo mitigare al meglio le conseguenze sui nostri servizi", afferma Björn Wånge, MD di Gothenburg Ro-Ro Terminal.

Karlshamn sarà interessato da oggi
Lo sciopero e il blocco influenzeranno anche la gestione dei rimorchi non accompagnati a Karlshamn dal 23 gennaio alle 09:30 - mezzanotte e 24 gennaio dalle 09:30 alle 24:00. Il 25 gennaio, interesserà il nostro funzionamento dalle 12:00 fino a mezzanotte.

Il conducente ha accompagnato il traffico e i passeggeri non saranno effettuati. Traffico / rimorchi non accompagnati avranno una capacità ridotta che va dal 30-70% al giorno.

"Saremo in grado di organizzare gli ormeggi in modo che la nave sia in grado di arrivare e partire, tuttavia con una capacità ridotta per i rimorchi non accompagnati", afferma Per-Henrik Persson, Route Director.

Non si aspetta che l'operazione in Kapellskär ne risenta.

 

Un'altra bomba della seconda guerra mondiale da rimuovere al porto di Kiel

Siamo nel bel mezzo dei lavori di costruzione del porto di Kiel per estendere l'area del terminal per accogliere ulteriori rimorchi e supportare la crescita dei nostri clienti e le esigenze future. Lo scorso dicembre, durante i lavori di costruzione, l'equipaggio sul posto ha rilevato una bomba inesplosa risalente alla Seconda Guerra Mondiale, in cui le autorità hanno rimosso con successo.

Philipp Mayworm, General Manager, Customer Service, afferma: "L'equipaggio della costruzione ha ancora una volta trovato una bomba inesplosa dalla seconda guerra mondiale nella zona. Proprio come l'ultima volta, le autorità hanno agito rapidamente e hanno in programma di evacuare un'area scelta del terminale mentre rimuovono la bomba. “

La mappa mostra l'area che sarà evacuata quando una bomba dalla WW2 sarà rimossa dal terminal.