DFDS sviluppa un ambizioso piano climatico

Vogliamo diventare neutrali dal punto di vista climatico entro il 2050 e miriamo a una riduzione relativa delle emissioni di gas serra (GHG) di quasi 45% dal 2008 al 2030. Ciò corrisponde a una riduzione approssimativa di 25-35% tra il 2019 e il 2030. Questi sono i principali obiettivi nel nuovo piano d'azione per il clima di DFDS.

 

Nel 2019, DFDS ha emesso ~ 2 milioni di tonnellate di CO2. 90% proveniva dalle nostre navi. Continuare a farlo avrebbe un impatto negativo sull'ambiente e sul clima. Ci metterebbe anche a un rischio economico significativo: i clienti troveranno fornitori più rispettosi del clima e aumenteranno i costi relativi ai requisiti normativi.

 

La risposta di DFDS a questo è un nuovo piano d'azione strategico per il clima che ci renderà neutrali dal punto di vista climatico entro il 2050. Puntiamo a una riduzione relativa delle emissioni di GHG di quasi 45% dal 2008 al 2030. Ciò corrisponde a una riduzione approssimativa di 25-35% tra il 2019 e il 2030.

 

I membri del team di Technical Organization, Innovation & Partnerships, CSR e Strategy & Consulting hanno supportato il management nello sviluppo di questo piano e l'Executive Management Team ne seguirà lo sviluppo su base trimestrale.

 

Tre piste che portano al traguardo
Il piano consiste in due binari complessivi che coprono l'adattamento del tonnellaggio a breve e lungo termine, oltre a un terzo binario "per mettere in ordine la casa" che copre tutte le altre cose come le strutture e le apparecchiature terminali.

 

Il piano di adattamento del tonnellaggio a breve termine consiste in iniziative da attuare nei prossimi 10 anni, che si traducono in una riduzione di quasi 45% dal 2008 al 2030. Consiste ampiamente in piccoli aggiornamenti tecnici, comprese soluzioni come l'uso dei rivestimenti corretti sugli scafi delle navi e sistemi di supporto decisionale. Ma la flotta subirà anche importanti aggiornamenti, come modifiche di lampadine ed eliche.

Il piano di adattamento del tonnellaggio a lungo termine riguarda il modo in cui sostituiamo i combustibili fossili con la nuova generazione di combustibili a emissioni zero. I nuovi combustibili sostenibili sono energia rinnovabile immagazzinata sotto forma, ad esempio, di ammoniaca, idrogeno o metanolo. Conservare, gestire e utilizzare questi nuovi combustibili è molto diverso da come facciamo le cose oggi. Dobbiamo imparare molto per essere in grado di prendere le giuste decisioni strategiche. I progetti e le partnership ci aiuteranno ad apprendere e condividere le conoscenze e a raggiungere i nostri obiettivi. Il piano di adattamento del tonnellaggio a lungo termine si concentra sulla nostra nuova generazione di navi.

 

Mettere in ordine la casa affronta i restanti 10% delle nostre emissioni totali. In breve, emissioni che non provengono dalle nostre attività legate alle navi. Iniziative come i camion elettrici, il consumo di energia per gli edifici e le auto aziendali ibride / elettriche coinvolgeranno tutti i nostri colleghi dell'azienda nell'aiutare DFDS a sviluppare modi per diventare più sostenibile. Molte di queste iniziative sono realizzate in collaborazione con fornitori chiave per ridurre l'impatto ambientale.

 

Il CEO di DFDS Torben Carlsen afferma: “Sono molto felice che ora abbiamo questo piano d'azione ambizioso e completo per il clima. Afferma chiaramente come possiamo e ci assumeremo la responsabilità per l'ambiente. Ci aiuterà anche a rimanere rilevanti come fornitori di servizi tra 10, 15, 50 anni da oggi. Con il supporto di ognuno dei nostri dipendenti, saremo in grado di trasformare questo piano in realtà e allo stesso tempo continuare i nostri sforzi esistenti per sostenere l'ambiente e le comunità locali ".

 

Maggiori informazioni su questo nelle prossime settimane

Agosto 31, 2020