Nuova collaborazione con MSC

NorthSea terminal in Brevik, Norway.

After long negotiations with shipping company MSC, it is a pleasure to announce that from 11 November the NorthSea terminal in Brevik will deliver port service to MSC’s container shipping service in the Oslofjord.

Thorbjørn Aasig Lund, Managing Director in Brevik, says: “We are looking forward to the collaboration with MSC where we are responsible for the handling of containers. It is fantastic to see the recent growth in Brevik. Within 14 days, we went from two weekly calls to Rotterdamn to also include Hamburg, Breverhaven and now Antwerp with this new cooperation”

With the addition of Bremerhaven, Hamburg and Antwerp, we expect to double our current volumes by 2021 and handle around 60,000 containers. This is a good start to meet our strategic goal of handling around 100,000 containers by 2023. The growth into 2021 will make us Norway’s second largest container terminal, after we have been the 10th largest container terminal for many years.”

Vlaardingen diventa senza carta

Vlaardingen ha introdotto la gestione dei documenti digitali tramite tablet, per ridurre il contatto fisico e la gestione della carta non necessaria.

Il Covid-19 ci ha costretti tutti a ripensare le procedure per ridurre il contatto fisico non necessario. A Vlaardingen hanno introdotto la gestione dei documenti digitali. Ora ricevono elenchi di imballaggio e avvisi di merci pericolose tramite e-mail e utilizzano tablet per i processi amministrativi al terminal.

"Prima passavo molto tempo ad aspettare alla stampante", afferma Egle Budryte, coordinatore della logistica delle spedizioni di Vlaardingen. “I conducenti sarebbero arrivati con documenti da firmare dai lavoratori del terminal. I documenti sarebbero quindi stati scansionati, stampati per l'archivio e quindi inviati via e-mail ai nostri colleghi di Immingham. Ora che i dipendenti del terminale girano con un tablet, possono inviarmi un'email direttamente e io faccio clic su Avanti ".

"Cerchiamo costantemente di trovare modi per migliorare il flusso di lavoro tra i nostri colleghi del terminal e gli addetti alla spedizione e alla logistica", continua Egle. "Utilizzando un tablet, possiamo garantire transazioni di documenti più rapide e non dobbiamo occuparci di documenti persi o sbagliati. Ora dedichiamo meno tempo alla gestione manuale della carta. Ciò consente di risparmiare tempo per svolgere altri lavori importanti ".

Un passo alla volta

“Il nostro obiettivo è quello di eliminare il più possibile la carta poiché crediamo fermamente che questo porterà benefici a tutte le parti coinvolte, così come all'ambiente. Esortiamo i clienti ad adattarsi e ad accettare le nuove routine, ma riconosciamo anche che le vecchie abitudini sono dure a morire. I conducenti hanno ancora copie cartacee dei documenti CMR (Cargo Movement Requirement) e fino a quando anche questo non sarà digitalizzato, sarà come raddoppiare il lavoro utilizzare anche i processi digitali. Ma siamo fermamente convinti che la digitalizzazione completa sia ciò che ci stiamo dirigendo e stiamo facendo un passo alla volta per assicurarci che anche i nostri clienti vedano i vantaggi di una collaborazione senza carta con noi ", afferma Jacob Andersen, direttore del percorso di DFDS Paesi Bassi.

Scopri di più su cosa stiamo facendo per ridurre le emissioni non correlate alle navi Qui

DFDS testa la soluzione ferroviaria a Klaipėda

La settimana scorsa, Centrale Klaipėda Terminale realizzato suo primo tentativo di caricare un rimorchioa un' sponda piana carro tprova il file rotaia servizio che verrà eseguito insieme con le nostre attività in traghettoDFDS Logistics ha fornito il trailer, LTG (Ferrovie lituane) i rappresentanti hanno fornito le attrezzature di carico as bene come il preparato carro, e il Il team KLASCO organiSEd il caricamento.  

Nonostante il tempo di caricamento più lungo, tutte le parti erano soddisfatto del risultato. LTG era felice di vedere l'opportunitàie aree di miglioramento durante il test. Essi aveva idee da portare via, e ha promesso di farlo venire indietro con più efficiente miglioramenti a Aiuto Klaipėda diventare un 'verde' porta, poiché questo servizio consente di risparmiare su entrambi diesel e miglia stradali. 

Seconda fase di test con un cliente reale
La combinazione di traghetti e servizi ferroviari anche ha il potenziale per generare volumi aggiuntivi per il business. Poiché la prima fase di test ha avuto successo, siamo felici quella il nostro cliente DSV sta per essere parte della nostra seconda fase. DSV'S semirimorchio è venuto da Karlshamn a Klaipėda, ed esso volere essere trasportato dal terminal CKT al terminal intermodale LTG Vilnius.  

Questo è un ottimo inizio per lo sviluppo di un nuovoservizio e Tla vasta gamma di servizi forniti da DFDS. 

Un ringraziamento speciale ai nostri colleghi di DFDS Logistics, che hanno generosamente fornito preziosi attrezzature per il test. 

Il terminal di Vlaardingen verrà ampliato

Visualizzazione del nuovo layout del terminale.

Piace con tutto il resto, la pandemia metti il estensione del ns terminal a Vlaardingen alle hvecchio. Tuttavia, con il recente approvazione continuare a partire dal l'Executive Management Team un'ND iniziare gli ultimi round di il processo di gara ultimo settimanaesimoè maggiore progetto è finalmente guadagnando alcuni vento in favore ancora una volta. 

quando l'approvazione della pianificazione viene approvatala costruzione dovrebbe iniziare a dicembre o all'inizio di gennaio. Con un nuovo layout efficiente con più capacità, un nuovo sistema di cancello e molti altri miglioramentiementS, clienti e colleghi possono aspettarsi un enorme miglioramento quella volere guidare e crescere i nostri affariattraverso l'Europa per molti anni a venire. 

Nuovo layout del terminale
Tlui espansione di 9,4 ettari di terra per il parcheggio di ulteriori 450 rimorchi creerà ottime condizioni per ospitare i due mega traghetti merci che lo faranno operare tra Vlaardingen e Immingham.  

Ralph Bosveld, terminale OperazioneS Direttore, afferma: "Una delle iniziative che mi entusiasma è til nuovo layout a lisca di pesce nel l'area di parcheggio abilitare parcheggio in avanti invece della configurazione corrente in cui è richiesto il parcheggio in retromarcia. Questo sarà aumentare complessivamente velocità di operazionepur essendo più sicuro pure.


Visualizzazione nuova planimetria a lisca di pesce nell'area parcheggio

La linea ferroviaria esistente collegato al terminale volere da ristrutturare e ampliarea il nuovo sito, consentire il trasporto ferroviario. Un grande magazzino sarà posizionato vicino al collegamento ferroviario a ospitare attività di logistica delle spedizioni.  


Visualizzazione del nuovo magazzino per accogliere le attività logistiche di spedizione

Attendiamo con impazienza ulteriori collaboration con BU Industrie E coinvolgimento del cliente come sono certo che lo faremo attirare Molti nuovi affariS con la capacità extra,"Dice Ralph. 

Nuovo sistema di cancello 
Il cancello esistente sistema con tre cancelli in e Due cancelli fuori sarà completamente rinnovato con un totale di cinque cancelli in e quattro cancelli fuori. ThCiò consentirà al terminale di far fronte all'alto volumi dai due mega traghetti merci, mentre eliminando qualsiasi problema di congestione 

L'attuale sistema di gate tende a causare collo di bottigliaS e molto traffico sulle strade circostanti. Per evitare ciò, two del Uscita cancelloS sarà posizionato a il estremità nord, portando circa la metà del traffico in uscita in un diverso direzione than si muove oggi. Tlui nuovo terminal layout disporrà inoltre di una zona attesa che potrà ospitare fino a 35 camion senza causare qualunque code.


Nuovo sistema di gate per far fronte agli alti volumi dei due mega traghetti merci, eliminando ogni problema di congestione

Un terminale più rispettoso dell'ambiente 
Il terminal non è solo becoming più grande ed efficiente ma anche più rispettoso dell'ambienteRalph dice: All'inizio del 2022 installeremo pannelli solari sul terminal edifici e We sono continuamente esaminando il possibilità per veicoli elettrici come carrelli elevatori e auto aziendali. Quando l'espansione sarà terminata, avremo spina-in puntos per auto elettriche e Un ulteriore 20 per frigorifero rimorchi per mantenere i carichi a costante temperaturaS, e così they non hanno trusu diesel. Questo sarà in modo significativo ridurree rumore ed emissioni nocive. 

Nuova linea di navigazione a Vlaardingen

MS Akranes che arriverà a Vlaardingen ogni domenica.

Anche se le cose sono difficili in questo momento, le opportunità di crescere e collaborare continuano a sorgere in tutto DFDS. Questa volta, una nuova collaborazione tra DFDS e la compagnia di navigazione, Smyril Line, è stata un'aggiunta accogliente all'attività di Vlaardingen.

Jorik van Oosterom, Terminal Operations Manager, afferma: “D'ora in poi, ogni domenica, il traghetto merci di Smyril Line, MS Akranes, arriverà a Vlaardingen dove gestiremo lo scarico e il carico di rimorchi, container e macchinari. Il lunedì successivo ripartirà per la Norvegia, dove farà scalo nei porti norvegesi di Stavanger, Trondheim, Rørvik e Hitra ”.

“È bello vedere che siamo in grado di attrarre volumi aggiuntivi durante la pandemia e la Brexit. La rotta trasporta principalmente pesce fresco, tuttavia, insieme ai nostri colleghi di logistica a Vlaardingen e in Norvegia, faremo del nostro meglio per spingere i volumi di tutti i tipi su questa rotta a crescere ulteriormente. Per supportare la rete DFDS, abbiamo anche ritardato la partenza per Felixstowe da Vlaardingen di un'ora per offrire ai clienti un collegamento dalla Norvegia al Regno Unito ".

Robert Pieren, Area Manager di Smyril Line, afferma: “La nostra nave di servizio norvegese ms Akranes è stata gestita e servita davvero bene, proprio come ci si aspetta da un terminal professionale e ben strutturato.

“Un incontro breve e diretto con Jorik van Oosterom e Ritchie Keemink ha consentito alla nostra azienda di funzionare senza intoppi sin dal primo giorno. Grazie a tutto il personale DFDS coinvolto nella gestione della nostra nave e del carico durante gli scali al terminal DFDS di Vlaardingen ".

Maria Franksen nuovo amministratore delegato del terminal Ro-Ro di Göteborg

Maria Franksen

Il terminal Ro-Ro di Göteborg ha trovato il suo nuovo amministratore delegato. Dal 1 ° novembre 2020 la posizione sarà occupata da Maria Franksen, un'imprenditrice internazionale con una montagna di esperienza nel settore della catena di fornitura, che il terminal è lì per servire.

La carriera di Maria nel settore della filiera è iniziata come autista di carrelli elevatori in un magazzino del porto durante i suoi studi, e questo le ha insegnato una lezione importante: quasi tutto è legato alla filiera. Questo l'ha portata a Volvo Logistics e ad una carriera manageriale di 20 anni in varie società Volvo. Ha continuato la sua carriera come direttore della catena di fornitura e responsabile della produzione presso Stena Steel e, infine, come responsabile del magazzino nazionale presso Carlsberg Sverige dal 2018 - e ora si unisce al terminal Ro-Ro di Göteborg.

"Traggo energia dal vedere le persone svilupparsi e dall'essere in grado di fare le cose meglio e insieme, e non vedo l'ora di conoscere i miei nuovi colleghi a Gothenburg Ro-Ro e lavorare con tutti i numerosi stakeholder del terminal", dice Maria.

Morgan Olausson, Vice President e Head of Business Unit BU North Sea North, afferma: "Con le sue forti capacità di leadership, la sua vasta esperienza nelle operazioni di supply chain e la cooperazione con clienti e sindacati, credo che sarà esattamente la persona giusta per portare il Il terminal Ro-Ro di Göteborg va verso l'eccellenza e garantisce che l'azienda rimanga un terminal chiave nel commercio da e per la Svezia. E, non ultimo, un buon posto di lavoro che offre molti posti di lavoro ".

"Do un caloroso benvenuto a Maria in DFDS e spero che vi unirete a me nel darle un buon inizio nel suo nuovo lavoro."

Björn Wånge lascerà Gothenburg RoRo

Following the recent organizational changes at the Gothenburg Ro-Ro terminal, Björn Wånge has decided to step down as Managing Director of the terminal to seek new challenges outside the company.

Until a new Managing Director is in place, Morgan Olausson, Head of DFDS’ Business Unit North Sea North, will be acting MD of the terminal. Together with the leadership team, he will lead the operational business in the terminal.

“On behalf of DFDS and myself, I want to thank Björn for his huge and valuable work with managing the terminal during the last six years -and during very challenging times for its employees and management with changes to the market, the customer base and organizational set-up and most recently Covid-19. Björn has been instrumental in the positive development of the terminal, and I wish him all the best for the future,” says Morgan.

“We hope to be able to present a new Managing Director soon, and I hope you will all support us in ensuring that the terminal continues to deliver a robust service of our customers even during the Covid-19 situation, paving the way for cooperation and growth.”

Torben Carlsen says: On behalf of the Board, I also want to thank Björn warmly for his great and valuable contribution to Gothenburg Ro-Ro and DFDS and for always having full focus on our customers’ needs and for ensuring the flow of goods in this key terminal even at very challenging times. The board wishes Björn all success in his future endeavors, and I am confident that the leadership team along with our many colleagues at the terminal will ensure that the Gothenburg Ro-Ro terminal continues to fulfil its important role to DFDS and the Swedish industrial exports and imports until a new MD is in place.“

Smart Gate diventa live a Kiel

Uno schermo a LED che accoglie i clienti e visualizza come procedere

Quando i camionisti arrivano al porto di Kiel per consegnare o ritirare un rimorchio, ora trascorrono molto meno tempo a farlo a causa del nuovo sistema di cancello intelligente che è entrato in funzione nel secondo trimestre del 2020.

Philipp Mayworm, Responsabile servizio clienti e operazioni di Kiel, afferma: "Prima del cancello intelligente, i conducenti dovevano registrarsi all'ufficio del check-in DFDS prima di entrare nel porto. Ciò ha reso il processo di gate-in / gate-out molto dispendioso in termini di tempo e di tempo. Per facilitare il processo, abbiamo considerato le opportunità digitali disponibili e le nostre idee iniziali si sono rapidamente sviluppate in un progetto congiunto tra DFDS e Port of Kiel che possiede il porto e l'infrastruttura. "


Confronto tra procedura precedente e presente

Quando il virus Corona ha colpito l'azienda a marzo, i nostri colleghi tedeschi hanno dovuto ridurre rapidamente il contatto fisico con passeggeri e camionisti. Invece di testare e sviluppare ulteriormente il sistema per altri 2-3 mesi, la smart gate è stata implementata entro 3 giorni come già nella fase di sviluppo finale.

“Avere già installato il nuovo sistema ha reso molto più semplice l'apprendimento, l'implementazione delle modifiche e l'ulteriore miglioramento, pur beneficiando già di esso. Anche se la pandemia ci ha costretto a cicli di sviluppo più brevi, è stato bello vedere il livello di attività all'interno di DFDS ma anche dal porto di Kiel “, afferma Philipp.

Il sistema avrà un grande impatto poiché i conducenti risparmiano almeno 10 minuti ogni volta che consegnano o prendono un rimorchio, offrendo una migliore possibilità di far fronte ai periodi di punta. Migliora anche la prevenzione dei furti. Avendo implementato la prima fase, il sistema offre un ulteriore potenziale per migliorare l'efficienza per accogliere merci e passeggeri accompagnati.

Questo miglioramento non sarebbe stato possibile senza il prezioso contributo e il continuo supporto da parte dei colleghi locali, sviluppando il processo nel tempo e implementando la nuova configurazione mentre affrontando le varie sfide fornite da Covid-19. Grazie anche a Jan Kierstein, sviluppatore dell'integrazione, per essere disponibile ogni volta che l'interfaccia tra DFDS e Port of Kiel è diventata un collo di bottiglia.

Incendio in rimorchi a Göteborg

* Questo articolo è stato pubblicato il 24 giugno. Aggiornato con commenti di MD Björn Wånge e immagini *

Mercoledì 24 giugno è scoppiato un incendio in una roulotte al terminal di Göteborg in Svezia.

Björn Wånge, amministratore delegato, afferma: “L'incendio è iniziato intorno alle 16.00 CET e si è rapidamente diffuso ai rimorchi adiacenti, distruggendo alla fine un totale di 18 rimorchi. Fortunatamente, nessuna persona è rimasta ferita. I vigili del fuoco erano sul posto dalle 16:00 alle 02:00, tuttavia avevano il fuoco sotto controllo quando sono partito verso le 23:00. “

“La collaborazione tra DFDS e terminali APM è stata molto buona, e hanno gestito il fuoco con buona disciplina e secondo la lista di controllo e le routine stabilite. La direzione desidera ringraziare i colleghi coinvolti per l'ottimo lavoro svolto in relazione all'incendio ”afferma Björn.

“Tutti i clienti e i dipendenti sono stati informati. Ora inizieremo a rimuovere i rimorchi e pulire le superfici, ma prima voglio assicurarmi che i periti dell'assicurazione abbiano le informazioni di cui hanno bisogno. Non ci saranno ulteriori indagini secondo la polizia. "

Il nuovo ufficio di Gand è ben avviato

Quando i nostri 135 colleghi di Gand si trasferiranno nel loro nuovissimo ufficio alla fine del 2020, non vedono l'ora di lavorare in un edificio moderno con molto spazio e ottime condizioni di lavoro.

Il nuovo ufficio si trova presso il terminal, quindi i nostri colleghi belgi hanno seguito attentamente la costruzione dall'inizio del gennaio 2020. Jowita Dziedzic, rappresentante delle vendite interne, ha gentilmente condiviso le foto della costruzione che potete vedere di seguito.

Raf De Wit, Terminal Director di Gand, afferma: “Oggi, il 29 maggio, l'equipaggio di costruzione ha appena terminato la facciata e i lavori sul tetto. Inizieranno ora con le installazioni idrauliche ed elettriche, nonché i lavori di fognatura, di riscaldamento e di ventilazione, seguiti immediatamente da massetti e costruzione di pareti interne.

“La falegnameria esterna come l'installazione di finestre e porte dovrebbe iniziare da metà luglio a metà agosto. Successivamente lavoreranno su pavimenti, spogliatoi, mobili da cucina, illuminazione, armadi a muro e pittura tra gli altri. ”

Raf continua: “Prevediamo di terminare il piano terra entro la fine di ottobre, quindi procederemo gradualmente verso la finitura piano per piano. L'obiettivo di essere pronti con la sala riunioni finita al terzo piano è certamente un'opzione fattibile entro la fine di dicembre. "


Foto scattata il 14 febbraio 2020.

 


Piano terra composto da squadre di accoglienza / cancello, sala d'attesa, cucina e armadi per stevedores.

 


Il primo piano avrà posti di lavoro per l'amministratore delegato, il team di vendita, il servizio clienti, le finanze, i reclami e i dirigenti.

 


Il secondo piano avrà operazioni terminalistiche e logistica di spedizione.

 


Il terzo piano avrà due terrazze e una grande sala riunioni.

 


Bella vista sul terminal dal terzo piano.

DFDS aggiunge ulteriore spazio al terminale di Vlaardingen

Questa fantastica foto è stata leggermente manipolata per mostrare come sarà lo spazio extra del terminale appena aggiunto al terminale di Vlaardingen una volta completato. L'area in questione è quella a sinistra del bacino, vista dall'ingresso della nave al terminal.

Come sapete, DFDS ha lavorato sull'ampliamento del terminal di Vlaardingen dal 2016, quando abbiamo avviato le trattative per l'acquisto del terreno adiacente di 92.000 mq che è stato finora utilizzato dal Rotterdam Bulk Terminal.

DFDS ha firmato un contratto a novembre 2018 e, dopo quasi due anni di demolizione, pulizia e livellamento, il terreno è stato ufficialmente consegnato a DFDS mercoledì (27 maggio). Aggiunge un totale di 6,4 ettari al terminal di Vlaardingen.

“Abbiamo concordato un contratto di locazione di 25 anni per il terreno extra con il porto di Rotterdam. Sfortunatamente, a causa della crisi COVID-19, il progetto è stato sospeso in modo che gli appaltatori per le acque reflue, l'asfaltatura e l'illuminazione abbiano dovuto attendere l'approvazione per riavviare il progetto. Abbiamo anche ricevuto l'approvazione per l'installazione dei recinti richiesti per i terminali dalle norme internazionali sulla sicurezza delle navi e degli impianti portuali e per la creazione di un'area in cui possiamo parcheggiare fino a 150 rimorchi. Questo spazio extra è necessario, soprattutto nei fine settimana quando il terminal è spesso pieno ”, afferma Ralph Bosveld, Terminal Director di Vlaardingen.

“Speriamo che i volumi riprendano presto, così da poter completare i piani di ristrutturazione e trasformare l'area nel terminal dei traghetti completamente attrezzato che dovrebbe essere.

"Una volta completato, l'area aggiuntiva ci consentirà di introdurre un layout molto migliore del terminale e - in combinazione con nuove soluzioni digitali - assicurerà un funzionamento più efficiente che elimina i problemi di congestione che abbiamo riscontrato in precedenza sul terminal occupato."

25 anni con Nordic Terminal

Musica: Brainstorm di Rex Banner

Dal 1866, le navi di DFDS navigavano nell'area Humber nel Regno Unito con merci e prodotti, tuttavia a quel tempo non avevamo il nostro terminal e utilizzavamo principalmente il servizio offerto nei porti, in particolare a Grimsby. Quando DFDS acquisì Tor Line nel 1981, la nostra attività nel porto di Immingham è cresciuta e, 14 anni dopo, è stato deciso di stabilire il nostro terminal, DFDS Nordic Terminal. Ormai 25 anni fa e in occasione di questo anniversario, Group Communication ha raccolto alcuni degli eventi accaduti durante i 25 anni insieme a un saluto di Peder Gellert.

Andrew Byrne, amministratore delegato di Nordic Terminal, afferma: “Mentre il nostro 25 ° anniversario a Immingham ci vede vivere un periodo di incertezza e disgregazione in tutto il mondo, questa non è la prima grande sfida che DFDS ha affrontato e probabilmente non sarà la scorso. Immingham ha sempre svolto un ruolo significativo e responsabile nel mantenere gli scambi commerciali attraverso la rete paneuropea di DFDS e l'affidabilità per il trasporto di alimenti e altre merci è ora più che mai necessaria. "

Sono orgoglioso di lavorare con il team di Immingham che mostra sempre un approccio "can-do" e continueremo ad affrontare i problemi e lavoreremo insieme per trovare soluzioni ".

"Non vediamo l'ora di festeggiare l'anniversario con eventi in un momento in cui la pandemia non è più una minaccia".

Il Nordic Terminal converte i minivan durante la crisi della corona

Uno dei cinque minivan modificati per proteggere dal virus della corona

A Immingham, un suggerimento innovativo del personale ha portato a modifiche rapide su cinque minivan, che consentono di trasportare un numero maggiore di passeggeri fornendo allo stesso tempo protezione durante la crisi del coronavirus.

Claire Brown, responsabile marketing e settore automobilistico, afferma: "Nell'ambito delle revisioni locali di miglioramento continuo e mentre si adattano alle restrizioni operative, i minivan sono ora in grado di ospitare un conducente più tre passeggeri".

“James Goodhand, Operatore portuale di manutenzione, ha fabbricato e adattato le modifiche dopo aver realizzato modelli su carta, dopodiché i grandi fogli di perspex sono stati acquistati e tagliati su misura per consentire un adattamento dal pavimento al soffitto. Ha anche usato alcuni tubi di gomma tagliati per prevenire danni dal Perspex al cruscotto del veicolo, ecc. "

I funzionari locali francesi visitano Dieppe

Il presidente del dipartimento marittimo della Senna ha incontrato Jean-Claude Charlo, capo dell'organizzazione francese del DFDS, e gli altri nostri colleghi per discutere la rotta e la Brexit.

 

Il 14 gennaio il presidente del dipartimento marittimo della Senna, Bertrand Bellanger, ha fatto visita ai nostri colleghi francesi a Dieppe. Jean-Claude Charlo, capo dell'organizzazione francese di DFDS, gli ha offerto un tour del nostro terminal, degli uffici DFDS e delle strutture in atto nel porto in previsione della Brexit.

"Sig. Bellanger è stato soddisfatto di vedere che tutto è a posto e che Dieppe è pronto per la Brexit ", afferma Jean-Claude.

Hanno discusso le sfide che la Brexit potrebbe portare, ma l'argomento prioritario erano le possibili opportunità per il percorso. La visita è stata anche l'occasione per sottolineare il sostegno di Bellanger alla rotta Dieppe - Newhaven, gestita in concessione con l'SMPAT (Syndicat Mixte de Promotion de l'Activité Transmanche). Anche il suo nuovo presidente, Alain Bazille, faceva parte del gruppo di funzionari in visita.

“È stato un piacere ricevere il signor Bellanger, il signor Bazille e gli altri. È stata anche un'occasione unica per spiegare in dettaglio il lavoro quotidiano di tutto il nostro staff e le sfide che affrontiamo ogni giorno. Ringraziamo tutti per la loro partecipazione e i riconoscimenti che abbiamo ricevuto per il nostro lavoro e i preparativi per la Brexit ", aggiunge Jean-Claude.

Nuovo direttore generale in Brevik

Il terminal del Mare del Nord a Brevik è uno dei principali terminal norvegesi e dal 1 ° febbraio Thorbjørn Assig Lund sarà il nuovo direttore generale responsabile delle attività operative del terminal e della crescita futura. Thorbjørn gestirà una squadra di 12 persone e riferirà a Morgan Olausson, Vice Presidente e Capo del Mare del Nord del Nord.

Thorbjørn ha iniziato a lavorare in DFDS come apprendista marittimo nel 2011. Ha trascorso un anno con il team operativo a Copenaghen e il secondo anno in vari dipartimenti di Klaipeda. Dopo la laurea, ha iniziato come team leader nel dipartimento merci di Oslo fino a quando non è diventato Responsabile del trasporto merci sulla rotta Copenaghen-Oslo.

Thorbjørn afferma: “Sono molto entusiasta di iniziare questo ruolo e di incontrare i miei nuovi colleghi a Brevik. Insieme, sono certo che svilupperemo strategie commerciali gratificanti e individueremo nuove opportunità commerciali ”.

"È anche un piacere vedere che i tirocinanti di DFDS possono avere l'opportunità di guadagnare sempre più responsabilità durante la loro carriera e sono felice che questa fiducia sia stata riposta nelle mie capacità."

Thorbjørn sostituirà Steinar Heia, che continuerà la sua carriera con un'altra compagnia di spedizioni e logistica più vicina a casa sua.

Essere un vicino migliore a Vlaardingen

Vlaardingen: le denunce di rumore da parte dei residenti vicino al terminal sono state prese sul serio e risolte, poiché si è scoperto che la causa era rappresentata dai rimorchi di rinvio parcheggiati.

 

Spesso troviamo opportunità per migliorare le migliori pratiche e adottare misure per essere un vicino più responsabile in cui svolgere le nostre operazioni. Questo è stato il caso a Vlaardingen di recente, quando a volte i rimorchi ribaltabili erano parcheggiati in luoghi sfortunati e causavano un rumore fastidioso ai residenti vicini a causa dei loro sistemi di raffreddamento.

Il terminal di Vlaardingen aveva ricevuto reclami da parte di residenti da un po 'di tempo e non era possibile identificarne la causa, poiché al momento della notte non c'erano mai navi nel porto menzionate nei reclami. Un rumore basso e ronzante udibile nel quartiere causava notti irrequiete nonostante i regolari controlli da parte del dipartimento ambientale olandese, che non riusciva a rilevare il rumore e scoprì che le nostre operazioni erano entro i limiti di rumore legali.

Ralph Bosveld, direttore operativo del terminal di Vlaardingen, afferma: “Sebbene abbiamo rispettato le normative, non ha risolto il problema e sono stato invitato a un incontro con i residenti e il Partito socialista locale (SP) per discutere di una campagna per ridurre il rumore industriale a Vlaardingen. L'unica cosa che pensavo potesse fare rumore durante la notte erano i frigoriferi in esecuzione dei rimorchi reefer, e ne abbiamo solo alcuni. Li parcheggiavamo in luoghi casuali, ma dopo l'incontro li abbiamo parcheggiati tutti vicino alla barriera antirumore. & #8221;

“Una società di specialisti ambientali ci ha aiutato a trovare l'area migliore per i reefers al fine di ridurre al minimo il rumore. Da allora, i reclami sono notevolmente diminuiti e sono stato felice di sapere che il PS ha apprezzato la nostra disponibilità ad ascoltare e il nostro approccio alla risoluzione del problema. Hanno anche dato la storia positiva alla stampa ", aggiunge Ralph.

Il capo del CSR Sofie Hebeltoft afferma: “Sono stato felice di ascoltare la storia di Ralph su come lui e i suoi colleghi hanno affrontato la situazione e trovato una soluzione, prendendo sul serio i reclami e facendo il possibile. Dimostra il nostro desiderio in DFDS di essere un vicino responsabile e attento come parte della nostra strategia CSR. È anche un buon esempio di ricerca delle migliori pratiche che condividiamo con altre parti dell'azienda che potrebbero affrontare lo stesso problema. "

L'albero di Natale di Trafalgar Square arriva a Immingham

Il Natale si avvicina sempre di più! Tuttavia, in DFDS siamo in grado di scoprire il nostro vero spirito vacanziero solo quando l'iconico albero di Natale norvegese illumina Trafalgar Square a Londra.

Dal 1947, è stata una grande tradizione per il popolo norvegese inviare un enorme albero come regalo annuale a Londra, in riconoscimento del sostegno della Gran Bretagna alla Norvegia durante la seconda guerra mondiale.

Inoltre, è diventata una tradizione DFDS gestire il trasporto dell'albero ogni anno e, sabato scorso, l'albero di quest'anno è arrivato a Immingham pronto per il suo viaggio a Londra.

I nostri colleghi di Immingham hanno condiviso un ottimo video che mostra gli stevedores che sollevano l'albero in modo sicuro su un camion.

Giovedì 5 dicembre, l'albero alto 25 metri illuminerà ancora una volta Trafalgar Square con centinaia di luci, contribuendo a creare un ambiente festivo circondato da canti natalizi e musica.

In precedenza abbiamo condiviso l'intero viaggio dalla scelta dell'albero in una foresta norvegese a quando le luci sono accese al grande evento di Londra. Guarda o rivedi il video dell'anno scorso.

Drone intelligente testato nel terminal di Gand

La scansione dei trailer e le funzionalità di sicurezza aggiunte stanno diventando realtà

 

Mercoledì 13 novembre si è verificato un ronzio nel terminal di Gand, mentre un drone veniva sottoposto a test precoci. È un interessante strumento di supporto operativo e di sicurezza che può essere aggiunto alla nostra cassetta degli attrezzi del terminale.

Il drone è stato sviluppato in collaborazione con il produttore Lorenz Technology e gli specialisti della sicurezza G4S.

Lontano dall'aspirapolvere robot domestico, il drone esegue automaticamente la scansione dei numeri del rimorchio e tiene traccia delle loro posizioni sul terminale. L'uso dei droni può migliorare la nostra panoramica del terminale in modo che possiamo migliorare i servizi ai nostri clienti e, ad esempio, aiutare a rilevare clandestini.

Mads Bentzen Billesø, Project Manager in Innovation & Technology, afferma: “Il test delle funzioni di base è andato bene. Gli sviluppi futuri includono il rilevamento dei danni per i rimorchi, la scansione dei recinti dei terminali e la sorveglianza avanzata dell'area, che sono prospettive molto interessanti. "

Vlaardingen avvia il servizio di container

Il 1 ° ottobre, DFDS Seaways a Vlaardingen ha aperto le porte dei terminal al traffico container per garantire la crescita futura.

La stretta collaborazione tra Ferry e Logistica ha garantito un eccellente servizio clienti per un cliente che necessitava di un trasporto sicuro delle merci di alto valore tramite container.

Questa iniziativa non è stata priva di sfide. Per ospitare i container, il terminal ha dovuto creare una specifica area container, noleggiare un reach stacker (veicolo di sollevamento container) e preparare le operazioni generali, poiché i container richiedono una movimentazione diversa rispetto ai rimorchi.

"Nonostante gli investimenti effettuati, sono felice che siamo riusciti a trovare una soluzione eccezionale per il cliente, oltre a proteggere il nostro business garantendo flussi di carico aggiuntivi, soprattutto in un periodo in cui la crescita non è più un business come al solito", afferma Jorik van Oosterom, Terminal Operations Manager.

Ritchie Keemink, Team Leader dell'Agenzia, afferma: “La collaborazione tra Logistica e Traghetto è vantaggiosa per tutti. Aumentiamo la nostra flessibilità nel mercato per gestire diversi tipi di merci ed è in linea con le ambizioni di Win23 offrendo una combinazione resistente di infrastruttura di rotta e soluzioni logistiche. "

Ristrutturazione del terminal di Newhaven

M Lucas (amministratore delegato SMPAT), M Basille (consigliere di contea), M Winckler (sub-prefetto di Dieppe), M Smewing (CEO di NPP e gestore portuale) e Jean-Claude Charlo

Il 23 settembre è stata inaugurata la nuova area passeggeri nel terminal di Newhaven. All'inaugurazione c'erano Newhaven Port & Properties (NPP), il Syndicat Mixte de Promotion de l'Activité Transmanche, funzionari francesi e dirigenti francesi di DFDS.

Steff Goux della BU Short Routes & Supervisore delle operazioni passeggeri e terminal di Newhaven afferma: “È solo l'inizio della ristrutturazione del porto. L'NPP ha funzionato duramente fin dall'inizio concedendoci uno strumento magnifico per far emergere finalmente il nostro piccolo porto alla luce dato che Newhaven ha molto da offrire in questo entusiasmante, ma confuso, tempo della Brexit. ”

"Il sig. Smewing, amministratore delegato e gestore del porto della centrale nucleare, ha iniziato le sue funzioni contemporaneamente a me lo scorso dicembre e sono estremamente soddisfatto dello sforzo congiunto che lui e la centrale nucleare hanno fatto con DFDS e la dedizione dimostrano alla nostra azienda. Come il nuovo layout del terminal, spero che sia solo l'inizio per aumentare gli affari sulla nostra rotta. L'appaltatore, Sovereign, sta ancora lavorando nell'area di trasporto in cui la zona soggetta a restrizioni sarà sviluppata per aiutare con i controlli necessari dopo Brexit. "

Nel suo discorso, Jean-Claude Charlo, capo dell'organizzazione francese, ha ringraziato NPP e il suo team per l'ottima collaborazione, concentrandosi sulle esigenze e sulla soddisfazione dei nostri clienti.

 

L'area di attesa e l'area giochi per bambini

 

Controllo del passeggero a piedi

 

Area check-in

Karlshamn migliora il check-in per i clienti

Johan Stegerö, Freight Manager, afferma: “Tutti i chioschi self-service all'ingresso di Karlshamn sono stati aggiornati per accettare sia i codici QR che i codici a barre. Ciò significa che i conducenti che devono abbandonare o prelevare i rimorchi possono utilizzare l'app DFDS Freight Terminals per verificare la disponibilità delle unità e quindi scansionare il codice QR per passare al gate invece di digitare manualmente il numero di rilascio.

"La stessa funzionalità è implementata nelle porte per il traffico accompagnato, il che significa che indipendentemente dal fatto che abbia una prenotazione merci a Phoenix o una prenotazione passeggeri in Seabook, il gate può essere passato scannerizzando il codice dalle varie app o biglietti stampati.

“Soluzioni come queste sono davvero vantaggiose per tutti. I conducenti e i passeggeri possono effettuare il check-in molto più rapidamente e garantiamo un funzionamento ancora più fluido al terminal durante le ore di punta.

Il feedback su questa nuova funzione è stato buono. Ci sforziamo sempre di rendere più facile per i nostri clienti operare nel nostro terminal, quindi è bello vedere che miglioramenti del servizio clienti come questo sono ben accolti. "


I chioschi self-service all'ingresso di Karlshamn 

Importanti miglioramenti del sistema di gestione dei terminali in posizioni chiave

Il team responsabile del lancio di aggiornamenti ai sistemi terminali. Da sinistra: Lee Collins, Phil Henning, Sam Ling, Matthew Penistone, Amber Horth, David Maynard, Ian Clipsham, Matthew Woodward, George McDowall, Mark Silvey e Carl Robinson. Membri del team non nella foto: Fiona Hoad, Daryl Leak, Stephen Foster, Keith Williams e Patrick Short

 

Grandi cose stanno accadendo nei nostri terminali merci, con sei terminali chiave ora completamente aggiornati con l'ultima versione del software di gestione dei terminali e quindi la base ideale per lo sviluppo futuro. Supporta anche il pilastro B della strategia Win23: digitalizzare i servizi per accelerare la crescita.

Il software, chiamato Group Terminal Management System (GTMS), è la chiave per tutte le operazioni di trasporto merci in un terminal, comprese le funzioni dei cancelli e la pianificazione che coinvolge le navi che trasportano ro-ro (roll-on / roll-off), lato -port e lo-lo (lift-on / lift-off) unità.

I terminali di Vlaardingen, Gand, Immingham, Göteborg, Brevik e Copenaghen funzionavano tutti con diverse versioni del software. Il GTMS è stato anche costruito su un vecchio quadro tecnologico, che è una soluzione legacy per gli standard attuali e che avrebbe difficoltà a supportare in futuro. Ora sono stati unificati e standardizzati in implementazioni sfalsate negli ultimi 14 mesi con un nuovo GTMS flessibile e scalabile.

Questo unico sistema consente al personale del terminal di avere una panoramica delle operazioni e le informazioni precise necessarie per svolgere varie attività, come un caposquadra che utilizza GTMS per pianificare l'uso ottimale dei rimorchiatori per trasportare merci su e giù dai traghetti, dando priorità al carico di container da e verso i trasportatori. Inoltre, consente di gestire i movimenti e la posizione di ogni nuova auto gestita ai terminal in corsie per esportazione, importazione e spedizione di singoli veicoli.

L'importanza del GTMS non può essere sopravvalutata. È fondamentale per le operazioni del terminale. Finora nel 2019 sono stati effettuati oltre 3,6 milioni di ordini di lavoro, ciascuno dei quali è il trasferimento di un'unità da un luogo a un altro. Ciò non tiene conto delle attività di magazzino ubicate nei porti, per le quali GTMS supporta la gestione e la gestione delle scorte di circa 1,6 milioni di tonnellate di prodotti forestali e metallici.

Amber Horth, Product Owner, afferma: “Oltre ai miglioramenti immediati, questo roll-out consente di realizzare terminali a prova di futuro. Il sistema diventa migliore e più stabile nelle sue funzioni, consentendo allo stesso tempo la costruzione di nuovi componenti e la loro implementazione più semplice, senza che gli specialisti debbano visitare fisicamente ed eseguire installazioni su ciascun terminale. "

Sean Potter, Divisional Head, Digital & Systems, afferma: “GTMS è nelle mani abili di un team strutturato, con un nuovo product owner e un team di analisti che hanno fatto un grande sforzo con le installazioni e supportando il lavoro in questo periodo. Questo fa una grande differenza per i terminali. Ora possono essere migliorati più facilmente con progetti per le loro esigenze particolari. Ciò include il nuovo sistema di gate a Gand, una migliore funzionalità di Pianificatore grafico per il carico e lo scarico delle navi e le funzionalità di Gestione ordini di lavoro che promuovono il progetto di prenotazione basata su priorità, nonché software aggiornato per i computer di bordo dei rimorchiatori in tutti i siti. Ciò supporta notevolmente la strategia Win23 e la nostra ambizione di consentire la crescita digitalizzando i servizi. "


Membri del team GTMS che testano un chiosco installato, in alto a sinistra: Matthew Penistone, Ian Clipsham, Matthew Penistone (di nuovo), Sam Ling, Fiona Hoad e Phil Henning

Trieste - la porta per la Turchia verso l'Europa

Jens Peder Nielsen, amministratore delegato del nostro terminal di Trieste. Qui visto di fronte a Efeso Seaways

Poco più di un anno fa, Jens Peder Nielsen ha iniziato come amministratore delegato del nostro terminal di Trieste, in Italia. Da allora, l'ottimizzazione del terminale è stata una priorità assoluta. A marzo e giugno, i nostri colleghi di Trieste hanno dato il benvenuto a Efeso e Troia freschi dal cantiere navale di Jinling in Cina. Ci sono stati anche diversi sviluppi completi e in corso in questo fiorente terminal.

Accesso al flusso di libero scambio e infrastrutture eccellenti 
Il porto di Trieste opera secondo le norme del porto franco. Ciò significa che è al di fuori dell'area doganale ed è una zona di libero scambio in cui le merci possono essere scaricate, immagazzinate e spedite senza pagamento di dazi doganali e con procedure doganali notevolmente ridotte. Inoltre, nella maggior parte dei paesi europei esiste un numero limitato di permessi di transito annuali forniti agli operatori turchi di trasporto e logistica. Tuttavia, lo status di porto franco offre l'accesso a un flusso di libero scambio senza limitazioni di autorizzazioni, rendendo Trieste un terminal molto interessante.

Jens Peder afferma: “Il terminal offre anche ottime soluzioni intermodali in quanto il Porto di Trieste ha una delle migliori infrastrutture in Italia quando si tratta di collegamenti ferroviari, un settore commerciale con un grande potenziale e già in crescita. Siamo quindi molto felici di vedere Emil Hausgaard che si unisce al team di Trieste per lavorare sulle connessioni intermodali tra il Mediterraneo e il nord Europa, nonché sull'ottimizzazione delle spedizioni e degli orari intermodali ".

L'ottimizzazione è disponibile in molte forme e forme diverse
Il terminal è stato recentemente visitato da Sam De Wilde, MD a Gand e capo del Terminal Excellence Project. Hanno discusso delle pratiche operative al terminal e condiviso esperienze da altri terminal. Le opzioni sono state anche valutate per un nuovo sistema di gate automatico, come quello di Gand.

Layout e servizi del terminale
“Durante la visita, abbiamo anche esaminato l'ottimizzazione della capacità per quanto riguarda il layout del terminale. Come esempio concreto, ci siamo resi conto che le nostre aree di parcheggio al terminal erano piuttosto ampie. Invece della larghezza standard di 3,5 metri su altri terminali, erano larghi quattro metri, il che significava che si poteva creare molta capacità senza espandere l'area terminale ", afferma Jens Peder.

“All'inizio di quest'anno abbiamo sostituito la vecchia illuminazione del terminale con LED, riducendo il consumo di energia e i costi di manutenzione e prolungando significativamente la durata della vita. Il passaggio al LED ridurrà il costo del consumo di elettricità di 50.000 euro all'anno e avrà un periodo di rimborso di due anni.

“Alla fine dell'anno, avremo anche installato un nuovo sistema TVCC al terminal. Con il vecchio sistema, eravamo tenuti ad avere diverse guardie che pattugliavano il terminal ogni giorno e notte, il che è molto costoso. La nuova TVCC consentirà la sorveglianza 24/7, con le guardie che osservano dalla sala di controllo e pronte a rispondere in qualsiasi momento. Questo è anche qualcosa che il governo è molto felice di vedere come gli immigrati clandestini spesso cercano di attraversare il confine.

“A settembre lanceremo le giuste strutture di ormeggio per ospitare i nostri mega traghetti merci, Troia ed Efeso. Ciò significa che tutte e tre le rampe verranno utilizzate durante le operazioni di carico e scarico. Ovviamente condivideremo questa storia quando sarà pronta. "

I rimorchiatori a Copenaghen testano carburante più pulito

A Copenaghen tre Tugmaster stanno testando il carburante a base di gas naturale, che riduce l'odore e gli inquinanti locali rispetto ai carburanti convenzionali

 

Un terminal per traghetti è un luogo molto frequentato con carichi pesanti e camion che si muovono ad alta velocità e lavoriamo costantemente per migliorare le prestazioni nel terminal e ridurre l'impatto dell'operazione sulle aree circostanti.

Un test è ora in corso nel terminal di Copenaghen per eseguire i rimorchiatori di importanza fondamentale sul carburante più pulito a base di gas naturale, i cosiddetti gas-to-liquid (GTL).

Il carburante Shell GTL riduce l'odore, l'inquinamento da particelle e il rumore rispetto ai veicoli in circolazione su diesel o altri carburanti convenzionali, migliorando la qualità dell'aria all'interno e intorno al terminal.

Henrik Nørager, Capitano di Porto, afferma: “I rimorchiatori sono veicoli occupati, che caricano e scaricano rimorchi e altri carichi dai traghetti. Abbiamo iniziato la prova qualche settimana fa con un solo veicolo e ora tre funzionano con carburante GTL. La differenza che fa è immediatamente evidente e se i test continueranno a mostrare buoni risultati per i prossimi mesi, possiamo passare altri tre veicoli sul carburante come passaggio successivo. A seguito di ciò prenderemo in considerazione l'utilizzo in altri luoghi. "

Sofie Hebeltoft, Responsabile CSR, afferma: "Questo test supporta la strategia CSR di essere un vicino responsabile, in quanto si occupa in particolare di ridurre al minimo la presenza di inquinanti locali, NOx e SOx, nonché di ridurre il rumore dei rimorchiatori" motori. È un passo avanti verso la potenziale sostituzione di carburanti convenzionali con altre fonti energetiche che funzionano in modo ancora più pulito. "