Brexit: il Duty Free è tornato

Dal 1 ° gennaio 2021, il Duty Free è tornato a bordo delle nostre navi tra il Regno Unito e l'UE.

L'ultima volta che abbiamo avuto il Duty Free sulle nostre rotte nel Regno Unito è stato nel 1999, quando è stato deciso che gli acquisti Duty Free per i passeggeri che viaggiavano tra due paesi dell'UE sarebbero terminati. Ora il Regno Unito non sarà più un paese dell'UE e il Duty Free sarà nuovamente disponibile a bordo delle nostre rotte Newcastle - Amsterdam, Dover - Calais, Dover - Dunkerque e Newhaven - Dieppe.

Lo shopping esentasse sarà disponibile sui prodotti nei nostri negozi di bordo, inclusi profumi, cosmetici, alcol, tabacco e tecnologia.

Kasper Moos, Vice Presidente e Responsabile dei passeggeri, afferma: “Siamo molto lieti di poter offrire acquisti duty free ai nostri passeggeri che viaggiano da o verso il Regno Unito. Renderà l'esperienza di navigare con noi ancora migliore: non ci aspettiamo che le persone viaggino con lo scopo principale di fare acquisti esentasse, ma contribuirà a un'esperienza di viaggio totale ancora migliore.

Una volta superata la crisi della corona, prevediamo un aumento dei ricavi nei negozi a causa della vendita esentasse e non vediamo l'ora di affinare quest'area ".

Per saperne di più Duty Free su dfds.com

Ricompensa speciale per tutti

2020 si distingue come uno dei più difficult annos nella storia recente per DFDS e i nostri clienti, e in particolare per tutti di voi che lavorano per mantenere le cose in movimento per i nostri clienti e gestire le numerose sfide causato da Covid-19 e Brexit.  

Pertanto, in l'evento dal vivo oggi, Torben Carlsen ha annunciato che il Consiglio ha deciso di attribuire ogni DFDS dipendente 50 azioni DFDS come riconoscimento speciale di il tuo straordinario lavorare nel 2020.   

Al prezzo delle azioni odierne, le 50 azioni hanno un valore di di 1800 Euro.  

Riceverai il 50 azioni o il valore di 50 azioni nel dicembre 2023 se sei ancora un DFDS dipendente a quel tempo. Il prezzo delle azioni nel dicembre 2023 determinerà il valore del 50 azioni se lavori in un paese in cui il premio verrà pagato in contanti. 

Azioni o contanti 

Per evitare il complicazioni di ricevere premi in azioni nel molti paesi, abbiamo deciso un processo semplice.  

Ciò significa che quelli di voi che lavorano in Danimarca e nel Regno Unito riceverà la ricompensa come azioni.  

Quelli di voi che ci lavorano tutti gli altri paesi, riceverà il valore delle cinquanta azioni come pagamento in contanti.  

Ne saprai di più presto 

Non devi fare niente adessoLa divisione People ti informerà sulla ricompensa in modo più dettagliato durante Gennaio e febbraioAttendere queste ulteriori informazioni prima di sollevare potenziali domande di follow-up.  

È stato sicuramente un anno difficile su tutti, e noi speriamo che i nostri preparativi per la Brexit, Covid-19 le misure e un vaccino aiuterà a portare a tutti un 2021 molto migliore ha continuato sforzo, flessibilità supporto a DFDS è molto apprezzato e dal parte inferiore dei nostri cuori, vi auguriamo e il tuo amato quelli a stagione delle vacanze molto felice e rilassante

Il Consiglio di amministrazione e il gruppo dirigente 

Traghetti in atto per la nuova rotta merci Irlanda - Francia di DFDS

Insieme ai traghetti noleggiati Visby e Kerry, Optima Seaways sarà pronta ad accogliere gli autocarri ei loro autisti sulla nuova rotta merci Rosslare - Dunkerque. Dal 2 gennaio, il percorso consentirà ai clienti di mantenere il trasporto merci all'interno dell'UE ed evitare le formalità doganali che si applicheranno al trasporto in transito attraverso il Regno Unito.

Ieri abbiamo potuto mostrare le immagini del nuovo ufficio DFDS e delle strutture di check-in a Rosslare per la nostra nuova rotta merci Rosslare - Dunkerque, che inizierà ad operare da Rosslare il 2 gennaio.

“Sono estremamente lieto di presentare i tre traghetti merci che presto accoglieranno i camion dei nostri clienti e i loro autisti. Le tre navi sono Visby, Kerry e Optima Seaways ", afferma Aidan Coffey, direttore della rotta.

“Visby e Kerry sono navi noleggiate, compreso l'equipaggio, e Optima Seaways è il nostro traghetto, che attualmente opera tra la Svezia e la Lituania. Un caloroso ringraziamento ai nostri colleghi baltici e alla rotta Karlshamn-Klaipeda per averci aiutato in questo. "

Tutte e tre le navi sono traghetti merci collaudati ed efficienti con una capacità fino a 120 camion e rimorchi e conducenti. I conducenti saranno tutti comodamente sistemati nelle proprie cabine protette COVID-19 durante la traversata. "

Ci saranno sei partenze settimanali da ogni porto. La prima partenza sarà sabato 2 gennaio da Rosslare. Il tempo di navigazione sarà di poco inferiore alle 24 ore.

“Sono molto grato per la risposta positiva alla notizia del percorso e per l'interesse che abbiamo riscontrato tra i nostri clienti che apprezzano l'opportunità di evitare le procedure doganali, i costi aggiuntivi e i tempi di attesa che saranno necessari per il trasporto via terra del Regno Unito ponte. Inoltre, all'arrivo a Dunkerque o Rosslare, i conducenti saranno completamente riposati e potranno continuare a guidare immediatamente ed essere in grado di raggiungere molte delle principali destinazioni entro il loro limite di guida legale ".

Kell Robdrup ha guidato i lavori per stabilire il percorso che alla fine farà parte di BU Channel.

MV KERRY
Costruito nel 2001 a Cantiere Navale Visentini, bandiera italiana
Lunghezza 186,50 m
Larghezza 25,60 m
Pescaggio 6,50 m
Velocità 23 nodi
Capacità di carico: 2.030 metri di corsia
80 cabine con 288 posti letto, tutte con servizi privati
Max. altezza di carico 5.10 m

M / S VISBY
Costruito nel 2003 presso il Guangzhou Shipyard Int. in Cina
Lunghezza 196,00 m
Larghezza 25,67 m
Pescaggio 6,40 m
Velocità 26
Capacità di carico: 1.800 metri di corsia
92 cabine, tutte con servizi privati
Altezza del carico fino a 5 metri

Optima Seaways
Costruito 1999, Italia, bandiera lituana
Lunghezza 186 m
Larghezza 25,60 m
Pescaggio 6,50 m
Velocità 22
Capacità di carico 2.115 m metri di corsia
80 cabine passeggeri, tutte con servizi privati
Altezza del carico fino a 5,00 m

Sesto mega traghetto merci in prova in mare

L'inverno è arrivato al cantiere navale di Jinling in Cina, ma il freddo pungente non impedirà al team del sito di assicurarsi che avremo un traghetto nuovo di zecca all'inizio del prossimo anno.
Con un ponte meteorologico innevato, il sesto e ultimo mega traghetto merci è partito dal cantiere navale per la prova in mare questa mattina alle 07:15 ora locale. Questa è l'ultima prova in mare del massiccio progetto di nuova costruzione Jinling che consisteva in un ordine di sei nuovi traghetti merci da 6.700 metri di corsie con una capacità di 450 rimorchi.
In condizioni realistiche, il team del sito insieme a Peter Kornum, Michael Kristiansen e Stefan Börgesson di DFDS valuterà e supervisionerà le prestazioni in termini di velocità, manovrabilità, attrezzature, sistemi e sicurezza per garantire che tutto funzioni normalmente prima della consegna.
Il ritorno in cantiere è previsto per il 19 dicembre.
Grazie a Jens Peter Baltsersen, Senior Project Manager, per aver condiviso l'immagine del mega traghetto merci sul fiume Yangtze.

I talenti di Horizon tagliano il traguardo

Dalla celebrazione in linea

Come saprai, DFDS ha creato il file Programma Horizon nel 2015 a sviluppare e trattenere nostro futuri leader e talenti critici aziendali. E ora possiamo congratulatHorizon Team 3 sul loro laureatoione la settimana scorsa.

Non è stato un risultato da poco Covid-19 lo ha reso ancora più impegnativo di quanto non fosse già.

È iniziato Due anni fa quando 45 i candidati sono stati nominati dai rispettivi dirigentiDopo un centro di valutazione molto intenso test, comprese le interviste con i membri dell'Executive Management Team, test di personalità, QI test, compiti individualimolte attività di gruppo e molto poco sonno (guarda un riepilogo video sotto), 24 talentuoso candidati da tutte le parti di DFDS sono stati selezionati per il programma e un indimenticabile formazione viaggio.

L'articolo continua sotto il video.

Dopo le regolazioni lungo la strada, tra gli altri per maternità, 21 felice (e stanchi) laureati ha tagliato il traguardo la scorsa settimana.

Non è un giro gratuito 

Tlui programma corre for 15 mesi, con tre moduli in aula di tre o quattro giorni ciascuno, di solito si svolgono vicino a un Posizione DFDS. 

It può sembrare affascinante, ma è lavoro duro.

Prima e dopo ogni modulo in aula, i partecipanti devono completare lo studio preliminare, il lavoro di progetto, individuale o rapporti di riflessione di gruppo e superare i test di conoscenza. Essi dovrebbero investire almeno 10-15% tempo extra in aggiunta al normale orario di lavoro durante il 15 mesi.

Pi partecipanti imparano da relatori e facilitatori principali interni ed esterni, e passare vari sfide intellettuali, emotive e fisiche - e lavorare in gruppoS per risolvere problemi aziendali reali rilevanti per il successo di DFDS e presentare i loro risultati alle parti interessate. 

I tre moduli sono organizzati intorno a tre aree di interesse: sviluppo personale, strategia aziendale, collaborazione. 

Durante tutto il programma i partecipanti sono accoppiati con un amico per aumentare l'apprendimento e il supporto e ricevere individualmente feedback e supporto un' dedicato collega nel Formazione e sviluppo, nonché sessioni regolari con an esterno, allenatore certificato.

Per 12 mesi seguendo il programma, loro ottenere un mentore interno DFDS a guidarli e supportarli nel loro ulteriore sviluppo.

Interruzione del Covid-19 

Klithuset i partecipanti hanno appreso la motivazione intrinseca, definendo gli obiettivi, differenze interculturali, cambio gestione e capacità di presentazione. Si sono dati e hanno ricevuto feedback a vicenda, sono stati spinti fuori dalla loro zona di comfort e – letteralmente – camminato sul fuoco.


Horizon team 3 a Klithuset nel giugno 2019

A Istanbul hanno imparato a conoscere la strategia aziendale attraverso lezioni e giochi. Fseguito sei settimane di ricerca, essi fatto finale presentazionea Peder Gellert, Lars Hoffmann, Kemal Bozkurt, Fuat Pamukçu e Cenk Altun su BU Med'sistrategia intermodale, pstrategia di riso, e pn. otenzialeew itinerarioS strategia. Peder dice: "Sono rimasto davvero colpito dal alta qualità della loro analysis e raccomandazioni, quali ha aiutato la direzione della BU Med nel nostro riflessioni e decisioni“.


Horizon team 3 a bordo di Ephesus Seaways a Istanbul nel novembre 2019

Due a Covid-19, il ultimo modulo quella era previsto per la fine di aprile su Pearl Seaways, doveva essere sostituito da e-learningsessioni dal vivo nel quarto trimestre su argomenti come intelligenza emotiva, conversazioni cruciali e prepararsi per il tutoraggio processi.

Lavoro di progetto utile per DFDS 

Participants ripresero il lavoro di progetto nel mese di settembre il 17 e il 19 novembre fatto loro finale in linea presentazioni a il EMT su argomenti rilevanti per il businesscselezionato dal Persone DivisionTalent Mindset, Integrazione dopo Acdomanda, Mobilità della forza lavoroOnboarding e collaborazione in DFDS.

Anne-Christine Ahrenkiel ha supportato ogni gruppo con una sessione di sparring all'inizio della ricerca e un debriefing dopo la presentazione finale. Lei dice "Congratulazioni a tutti i laureati. ero molto impressionato da il tuo Fidanzamento, creatività e il qualità di il tuo progettoS che ci ha dato un molti dati e raccomandazioni che possiamo utilizzare per migliorare parte del nostro lavoro nella Divisione Persone. tu sono modelli di ruolo in sfidare voi stessi ed essere attivo in il tuo apprendimento. Spero che continuerai questo e incoraggiare gli altri a farlo fallo come bene“. 

Torben Carlsen un'dds: “io sono rimasto sbalordito dalla qualità del tuo lavoro anche in condizioni a volte molto difficilions. Hai chiaramente mostrato che cosa team diversificati con una collaborazione efficace possono offrireSpero che continuerai a essere curioso, di mentalità aperta e a osare di entrare nell'ignoto. Congratulazioni a tutti laureati e un grande grazie il formazione e sviluppo squadra per correre un' molto professionale programma e per la cura. Grazie anche ai mentori per aver dedicato il loro tempo e la loro attenzione esimoè." 

Guarda i diplomati di Horizon Team 3.

I mentori: Allan Bell, Anders Refsgaard, Eddie Green, Emma Leam, Fuat Pamucku, Jacob Andersen, Jesper Hartvig Nielsen, Jonas Nazarovas, Karolina Landin, Kasper Moos, Kasper Damgaard, Kim Heiberg, Lars Hoffmann, Henrik Tidblad, Pernille Dyrmose, Sarah Holloway, Sean Potter e Valdemar Warburg.

Sei il prossimo all'orizzonte?

Il prossimo processo di nomina sarà avviato nel secondo trimestre del 2021. Ulteriori informazioni Qui.

La partnership sviluppa veicoli autonomi

La Commissione Europea ha delineato la crescente necessità di sistemi di guida automatizzata per veicoli commerciali pesanti, e ci sono già una serie di iniziative che la promuovono. 

Uno è il progetto AWARD a cui DFDS prende parte attiva. Lo era recentemente concesso finanziamento di quasi 20 milioni di euro da parte della Commissione Europea. 

"Il progetto AWARD è una partnership entusiasmante di 29 fornitori leader del settore che mirano a sviluppare e dimostrare sistemi per veicoli pesanti senza conducente in porti, aeroporti e hub di trasporto", afferma Mads Bentzen Billesø, Senior Project Manager in Innovation & Partnerships.

“Contribuirà allo sviluppo di automatizzato soluzioni di trasporto merci in Europa e nel mondo. DFDS è a capo della parte dimostrativa ed è fortemente coinvolto nello sviluppo di servizi di controllo e gestione della flotta insieme ad Applied Autonomy, un fornitore di soluzioni e servizi per il trasporto autonomo sostenibile ", afferma Mads 

Costruttori di veicoli pesanti KAMAG, Kion/ Linde, Terberg e TLD Group svilupperanno nei prossimi anni veicoli autonomi insieme ai principali fornitori di sensori e tecnologia di guida autonoma. I veicoli avranno un sensore molto avanzato e una configurazione del sistema, che consentirà loro di operare in tutte le condizioni meteorologiche. Verranno dimostrati in operazioni logistiche reali con gli utenti finali Avinor, DB Schenker, Rotax e DFDS. 

I vantaggi e l'essere parte di un futuro autonomo
I sistemi di guida automatizzata possono migliorare la sicurezza e l'efficienza nel trasporto merci. L'ottimizzazione del consumo di carburante e un migliore utilizzo dei veicoli sono solo alcuni dei vantaggi che ci si può aspettare quando si utilizzano sistemi altamente automatizzati nelle operazioni logistiche che vanno da hub a hub nel traffico misto e in aree ristrette. 

Matt Ellis, Innovation Lead Autonomous, afferma: “Comprendendo cosa può portare ed essere il futuro autonomo parte della sua evoluzione possiamo aiutare a modellarlo e capire come utilizzarne le parti migliori per le nostre operazioni e l'impatto che potrebbe avere sulle nostre persone. Il progetto sarà lanciato dal 2021 per 3 anni e non vediamo l'ora di iniziare testare quando è pronto. Ovviamente vi terremo aggiornati su questo sul Bridge. " 

“Questo è un altro risultato soddisfacente del nostro impegno nelle partnership. Lo sviluppo tecnologico è un must affinché DFDS abbia successo anche in futuro, e attualmente stiamo dimostrando come le aziende con diverse aree di competenza insieme possono raggiungere progressi tecnologici che non saremmo in grado di raggiungere come singole aziende ", afferma Torben Carlsen, AMMINISTRATORE DELEGATO. 

EasyMile, fornitore di software e soluzioni complete per la mobilità senza conducente e il trasporto di merci, coordina il progetto.

NB: Il nome del progetto AWARD è l'abbreviazione di operazioni logistiche e dimostrazioni autonome per tutte le stagioni. 

DFDS è il principale operatore di traghetti al mondo

Noi siamo entusiasta per annunciare che DFDS hcome è stato premiato Mondoil principale operatore di traghetti per il decimo anno consecutivo ai World Travel AwardsQuesto segue la nostra vittoria eprima di quest'anno di Il principale operatore di traghetti in Europa. 

I premi riconoscono l'eccellenza nel settore turistico e dei viaggi a livello mondiale e i vincitori sono decisi con voti del pubblico e dei professionisti del settore turistico. 

Peder Gellert, Executive Vice President & Head of Ferry Division, afferma: “Siamo lieti di essere stati nominati 'World's Leading Ferry Operator' ai World Travel Awards 2020. Quest'anno è stata una grande sfida per l'industria dei viaggi e questo premio riflette il duro lavoro dello staff DFDS in tutta EuropaIt è una testimonianza dei nostri team a bordo e a terra che lavorano duramente per fornire ai nostri passeggeri il miglior servizio possibile”. 

Votato per sia dal pubblico che dai professionisti del settore, questo premio significa molto per noi in quanto deriva da quelli con esperienza diretta del nostro servizio e delle nostre persone. Quest'anno hanno continuato a riporre la loro fiducia in noi e, in cambio, ci impegniamo a offrire un mezzo di viaggio affidabile con un servizio clienti eccezionale. La nostra garanzia di viaggio è il nostro impegno per tutto il 2021 per portare i nostri clienti dove devono essere, in qualunque circostanza.'' 

 

Progetto: Traghetto Oslo a emissioni zero

Un'illustrazione del traghetto a idrogeno che DFDS ei suoi partner mirano a sviluppare.

 

DFDS ei suoi partner hanno richiesto il sostegno dell'UE per lo sviluppo di un traghetto alimentato da elettricità da una cella a combustibile a idrogeno che emette solo acqua. L'idrogeno verde sarà prodotto da un impianto di elettrolisi alimentato da energia eolica offshore nella Grande Copenaghen.

La rotta Oslo-Frederikshavn-Copenhagen attualmente risente della pandemia. "Tuttavia, questo non significa che DFDS abbia perso di vista lo sviluppo a lungo termine di questa rotta storica e importante - o i nostri ambiziosi obiettivi del piano climatico. Al contrario, abbiamo collaborato con altre importanti società per sviluppare un traghetto alimentato a idrogeno 100% che possa eventualmente essere utilizzato su questa rotta o su un'altra rotta ”, afferma Torben Carlsen.

L'energia sarà fornita da una cella a combustibile a idrogeno che non emette altro che acqua e può produrre fino a 23 MW per azionare il traghetto.

"Le celle a combustibile più grandi oggi producono solo 1-5 MW, e lo sviluppo di tali installazioni di celle a combustibile su larga scala per operazioni marittime è un compito monumentale, che possiamo avere successo solo con partnership tra società che insieme possono radunare alcune delle la migliore esperienza nella progettazione, approvazione, costruzione, finanziamento e gestione di navi innovative ", afferma Jakob Steffensen, responsabile innovazione e ambiente. Insieme a Mads Bentzen Billesø, ha plasmato l'idea in stretto dialogo con i partner del progetto e i colleghi DFDS di tutta l'organizzazione.

La partnership impegnata a raggiungere questo obiettivo include DFDS, ABB, Ballard Power Systems, Hexagon Purus, Lloyd's Register, KNUD E. HANSEN, Ørsted e Danish Ship Finance.

"Insieme, ci aspettiamo di imparare come rendere commercialmente fattibili questi tipi di combustibili e queste tecnologie, che è la chiave per una transizione del settore verso la neutralità climatica, che è anche l'obiettivo finale del piano climatico di DFDS", afferma Torben.

Il partenariato ha richiesto il sostegno del Fondo per l'innovazione dell'UE. Poiché oggi non ci sono traghetti di questo tipo nel mondo, lo sviluppo del traghetto richiederà il coinvolgimento del pubblico. Tuttavia, se il progetto si sviluppa come previsto, il traghetto potrebbe essere pienamente operativo sulla rotta già nel 2027.

L'idrogeno sarà prodotto localmente nella Grande Copenaghen sulla base dell'eolico offshore e il progetto studierà come integrarsi in modo ottimale con il sistema energetico locale.

Il traghetto che ha il nome di lavoro Europa Seaways, è progettato per 1.800 passeggeri e ha una capacità di 120 camion o 380 auto.

 

Dettagli della nave e della rotta
Produzione di energia a bordo PEM Fuel cells
Potenza del motore 23 MW
Carburante Idrogeno compresso
Capacità della tanica di benzina 44T
Capacità passeggeri 1.800
Capacità rimorchio e auto 2.300 lanimetri
Itinerario Copenaghen - Frederikshavn - Oslo
Tempo di andata e ritorno 48 ore
Intervallo di bunkeraggio 48 ore
Riduzione delle emissioni di CO2e / anno 64.000 tonnellate

 

 

 

 

Serbatoi di idrogeno in alto a sinistra

Nuovo contratto con la difesa danese

Martedì 24 novembre 2020, il tenente colonnello Morten Kranker e il direttore Bo T. Nielsen per la difesa danese e l'EVP Peder Gellert e il direttore della gestione della flotta Henrik Tidblad per DFDS hanno firmato un accordo. Significa che DFDS deve rendere disponibili navi per il trasporto marittimo di attrezzature militari quando richiesto dalla Difesa danese. Nella foto sono (da sinistra) Jesper Hartvig Nielsen, Henrik Tidblad, Peder Gellert, Morten Kranker e Bo T. Nielsen.

Quando l'esercito danese o tedesco partecipa alla NATO o altro internazionale Esercitazioni e operazioni militari, DFDS metterà a disposizione navi per il trasporto di militari attrezzature. UNn accordo su questo era firmato oggi, Martedì 24 novembre 2020, dal tenente colonnello Morten Kranker e Bo T. Nielsen per i militari e da Peder Gellert e Henrik Tidblad per DFDS. 

Morten Kranker è il capo della difesa danese'S Joint Movement and Transportation Organization (JMTO), che fornisce trasporti strategici per la difesa danese. Bo T. Nielsen è direttore del progetto ARK, un daneseCollaborazione tedesca che garantisce l'accesso militare danese e tedesco a, e disponibilità di, capacità di trasporto marittimo in accordo con le nazioni' propri obblighi nei confronti della NATO.

L'accordo, che è stato stipulato a seguito di una gara pubblica per l'incarico, sostituisce un precedente accordo tra la Difesa danese e DFDS e ha una durata totale di sei anni.

L'accordo copre un totale di sette roll-on roll-off (ro-ro) navi. Tlui le navi salperanno con le merci ona base quotidiana su DFDS' rotte dei traghetti e volere essere messo a disposizione dei militari quando e nella misura richiesta dalla Difesa danese. Quando le navi operare per la Difesa Danese, saranno soggetti al Progetto ARK nel JMTO. 

Morten Kranker è molto soddisfatto della prospettiva di una buona cooperazione continuata nel fornire la capacità richiesta alle forze danesi e tedesche, nonché alla NATO. La difesa danese effettuare, eseguire un numero di compiti con le navi. Fo ad esempio, durante l'importante esercitazione NATO Trident Juncture nel 2018, Danimarca era responsabile del coordinamento, della pianificazione e della consegna di un certo numero di alleati' trasporto marittimo strategico di attrezzature da e per l'esercizio. Questo era in collaborazione con i Paesi Bassi e utilizzando alcune delle navi.

Peder Gellert, amministratore delegato di DFDS' Ferrato Division e membro della direzione del gruppo, afferma: Sono sia felice che orgoglioso di continuare la nostra proficua collaborazione con la difesa danese' L'unità ARK e il ruolo che l'accordo attribuisce a DFDS in un pubblico competitivoprivato associazione che assicura che le navi e le risorse siano utiliSEd in modo ottimale. 

“Come risultato di questa cooperazione, la Difesa danese have ha partecipato a un gran numero di esercitazioni internazionali, e operazioni militari e umanitarie con navi DFDS, inclusa la missione delle Nazioni Unite guidata dalla Danimarca trasporto prodotti chimici dalla Siria e Libia, l'ONU ebola impegno in Africa orientale, per il quale la Danimarca ha ottenuto un grande riconoscimento, così come una serie di altri importanti compiti.

Devo anche dire che i nostri equipaggi a bordo delle navi e il Fleet Management si sono incaricati di concludere un accordo con i militari significativamente più facili per noi. Il tuo servizio e la navigazione a bordo e dal Fleet Management a terra - ahve stato di tale qualità che i militari, come sapete, hanno onorato l'equipaggio dell'Arca Futura con medaglie per i loro sforzi in relazione alla Siria. Dovremmo essere tutti orgogliosi di questo in DFDS.


Ark Dania
 è una delle sette navi incluse nell'accordo tra DFDS e il militare. Le altre navi sono: Ark Germania, Suecia Seaways, Magnolia Seaways, Britannia Seaways e Finlandia Seaways. L'ultima nave dell'accordo sarà una delle numerose navi di il Flotta DFDS, essere selezionato in base alle necessità.

Lancio di successo del nuovo ro-pax per i paesi baltici

Venerdì 13 è considerato un giorno sfortunato nella superstizione occidentale. Fortunatamente non è così in Cina. Quindi, nonostante la data, eravamo fiduciosi che il lancio della nostra seconda nuova costruzione ro-pax per i Paesi Baltici al Guangzhou Shipyard International (GSI) sarebbe stata una storia di successo.

La cerimonia di lancio si è svolta alle 10:30 ora locale in Cina sotto un bel cielo azzurro con la partecipazione del nostro buon team del sito, come si può vedere dalle immagini.

"In vista del varo, il team del sito è stato molto impegnato a mettere tutto a posto e ad assistere il cantiere nel garantire un buon livello di qualità per le ultime saldature sotto la linea di galleggiamento, i lavori di protezione della superficie dello scafo e la verniciatura dei serbatoi di zavorra e vuoti", afferma Jacob Johannesen, vicedirettore del progetto.

"Lo scafo sarà ora rimorchiato al molo di allestimento e il cantiere navale GSI lavorerà in parallelo su entrambe le navi dove verranno finalizzati i macchinari e i sistemi di bordo, le cabine messe a bordo e gli spazi pubblici costruiti".

DFDS ha ordinato i due traghetti merci e passeggeri combinati per la nostra rete di rotte baltiche nel 2018. Sono lunghi 230 metri e avranno ciascuno una capacità di 4.500 metri di corsia per camion e auto, e con le loro 250 cabine passeggeri e aree pubbliche ampie e confortevoli, le navi offriranno una nuova esperienza di viaggio all'avanguardia per i passeggeri che attraversano il Mar Baltico.

Il Canale è pronto per la Brexit

“Ora sappiamo che possiamo spostare le merci dal Regno Unito nel contionent, end to end da Dover a Calais. Il test interno di questa settimana su tutti i processi, la segnaletica e l'infrastruttura del canale ha dimostrato che abbiamo tutti i necessario sistemi in posto, e sappiamo come gestirli,"Afferma il vicepresidente e capo di DFDS ' BU Channel Filip Hermann. " 

Praticare, passo dopo passo 

Al cabina check-in nel Porto del Regno Unitoscansioniamo i documenti dei clienti e condividi ilse digitalmente con i francesi Dogana autorità. 

quando il Autorità doganali francesi Avviso trucks che richiedono a Dogana dai un'occhiata entrando in Francia- per esempio sues trasporto di prodotti sanitari fitosanitari come animali vivi, piante e prodotti animali- questi camion ottieni un punto arancione nel nostro sistema. Su bordo, mostriamo un elenco dei camion' Dogana stato: 

Se i camion ottieni un punto verde, nessun controllo siamo necessario 

CamionS con punti arancioni è necessario seguire la segnaletica per i parcheggi quando lasciano la nave, dove vengono controllati i documenti e le merci. 

Funziona e deve 

Il test ha dimostrato che if i clienti hanno i loro documenti in ordine e le loro merci no fitosanitario, le cose non dovrebbero richiedere molto più tempo di loro fare oggiAbbiamo compiuto enormi sforzi per far provare e testare ogni fase di questo nuovo processo. Ogni settimana, circa 30.000 unità di trasporto merci attraversano la Manica con noi, e un' ritardo della nave può intasare l'intero sistema e creare effetti a catena negativi per il Sia il personale che i clienti di DFDS", Dice Filip.  

Posso assicurare ai nostri clienti e al personale che DFDS è pronto. È importante per clienti di conoscere thin iessi non hanno le loro carte in regola, semplicemente non possiamo spedire per loro. Ma se hanno bisogno di aiuto con la dogana, possiamo aiutare con quello", Dice Filip. 

Contando alla rovescia 

PerSinfine, vorrei ringraziare tutte le persone coinvolte in questo test finale, Dice Filip. Una squadra non può farlo da sola. Il test è riuscito a causa del benecollaborazione orchestrata tra tutte le parti. So molti parti di DFDS merita credito per la realizzazione i nostri nuovi processi sul canale funzionano e sono impressionato da come i miei colleghi affrontano tutte le sfide tha loro - non solo legati alla Brexit, ma anche al Covid-19. È vero che quando vediamo un problema in DFDS, lo risolviamo, e questo test e il forte processo che abbiamo ora in atto lo dimostrano ". 

 —————————– 

Grazie, team di test della Manica orientale: 

IT a Copenhagen, Dover e Immingham: 

  • Attila Gulyas 
  • Alex Hoyle 
  • Bent Christensen 
  • Billy Burman 
  • Daniel Capes 
  • Liam Richardson 

DFDS a Dover: 

  • Gary Whitling 
  • Helene Hivart 
  • Bradley Ellison 
  • Laura Charlton 
  • Louis Stroud 
  • Adam McCarthy 

Equipaggio a bordo 

  • Equipaggio della Cote de Flanders  

DFDS in Francia: 

  • Hubert Saussereau 
  • Stephanie Thomas 
  • Clarisse Castel 
  • Caroline Hayat 
  • Melanie Marchand
  • Bertrand Demester
  • Vanessa Pereira
  • Catherine Vandevyvere

Vai alle pagine DFDS sulla Brexit 

 

 

Risultati Q3: migliori di quanto originariamente previsto

Abbiamo appena pubblicato i risultati DFDS per il terzo trimestre.

L'utile operativo è stato di 846 milioni di DKK, ossia 349 milioni di DKK in meno rispetto all'utile operativo del terzo trimestre dello scorso anno. La riduzione è principalmente dovuta al fatto che la nostra attività di passeggeri è stata gravemente colpita dalle restrizioni di viaggio COVID-19. Tuttavia, il risultato è migliore di quanto originariamente previsto, poiché le attività di trasporto di traghetti e logistica sono state superiori ai risultati del terzo trimestre dello scorso anno.

Torben afferma: “La nostra rete di trasporto merci si sta dimostrando molto resistente, come previsto. Continuiamo ad adattare le operazioni ai cambiamenti del mercato e alla Brexit. Sono lieto di vedere che tutto il duro lavoro dei nostri dipendenti ci ha aiutato a posizionarci bene per il futuro ".

Link all'annuncio del terzo trimestre.

NorthSea Terminal in nuova collaborazione con la compagnia di navigazione MSC

NorthSea terminal in Brevik, Norway.

After long negotiations with shipping company MSC, it is a pleasure to announce that from 11 November the NorthSea terminal in Brevik will deliver port service to MSC’s container shipping service in the Oslofjord.

Thorbjørn Aasig Lund, Managing Director in Brevik, says: “We are looking forward to the collaboration with MSC where we are responsible for the handling of containers. It is fantastic to see the recent growth in Brevik. Within 14 days, we went from two weekly calls to Rotterdamn to also include Hamburg, Breverhaven and now Antwerp with this new cooperation”

With the addition of Bremerhaven, Hamburg and Antwerp, we expect to double our current volumes by 2021 and handle around 60,000 containers. This is a good start to meet our strategic goal of handling around 100,000 containers by 2023. The growth into 2021 will make us Norway’s second largest container terminal, after we have been the 10th largest container terminal for many years.”

Nuovo ormeggio ben avviato a Karlshamn

Tlui espansione del nuovo ormeggio nel porto di Karlshamn è in pieno svolgimento come puoi vederee su il fotografie nella galleria. Grazie a Johan Stegerö per aver condiviso le foto. 

I lavori sono iniziati a maggio 2020 e il nuovo di zecca l'ormeggio dovrebbe essere operativo nel secondo trimestre del 2021 per accettare i due traghetti merci e passeggeri combinati lunghi 230 m che arriveranno nell'estate dello stesso yorecchio. 

Tlui riduzione del frangiflutti il molo è quasi completato e lavoro sul nuovo RoRo-ancoraggio è in corso con accatastamento e calcestruzzo. Construction di due nuovi strutturale delfini è anche iniziato, il l'estrazione della roccia dal fondo del mare inizierà con la sabbiatura nelle basi portualin molto presto. ioninstallazione di un sistema di ormeggio automatico, un' ampia apertura, dragaggio e accatastamento e costruzione di una centrale elettrica costiera verranno installati durante il prossimo anno. 

Non vediamo l'ora di farlo il consegna del nuovo ormeggio per i nostri fantastici nuovi traghetti! 

Nuovo sistema ferroviario in BU Med

You might have noticed esimoat use of rail services as part of un' freight transport chain - intermodal transportation - is developing throughout DFDS. The Intermodal Department and Trieste terminal siamo bene versed in this practice e siamo currently running about 56 round trips per week to many European destinations. 

Per improve il shift from road to rail and ferry, BU Med has successfully implemented a new system called 'r2L-traileruse'. It is devised di transport and logistics company and important customer for BU Med, VegaBefore going into what the new system can do, here is some context. 

Normally, only semirimorchi that can be lifted by crane can be loaded ona trainscon a few exceptions. To overcome this, we use systems quella use special equipment a esimoe terminal and on the wagons. They ensure the loading of units which, due to their technical characteristics, cannot be loaded in the traditional way. 

Sfortunatamente, some units erano ancora not compatible with nostro previous sistema, Nikrasa. Questo meant that some of our customers had to find other solutions to reach their desired destination. 

A the Logistics & Transportation Trade Show in Munich, Transport Logistics 2019, io era uno di the first to be informed by VEGA about a new system quella was being developed per units that could not be lifted by crane. 

New system, new benefits
It’s now a great pleasure to announce that, on 13 October 2020, the first Vega 'r2L-traileruse' adapter was used on the Trieste - Bettembourg train. This allowed DFDS to load a FullSped frigo trailer quella previously was unable be loaded onto the train with the Nikrasa system. 

But these are not the only advantages of the new 'r2L-trailerus' sistema a partire dal VEGAOther advantages: 

  • It is usable on DFDS' current wagon sets. 
  • No extra equipment necessary in terminalS. 
  • A wider range of units can be loaded onto the train other than by crane, for example glass trailers osilo rimorchi (pictured below). 
  • From mid-November 2020 it will also be possible to carry short silo trailerS. 

The change of equipment is already complete, and we are offering sei slots for rimorchi that cannot be lifted by crane for every Trieste - Bettembourg – Trieste train. 

Our intention is to offer this service on the Trieste - Cologne line in 2021. 

We are looking forward to welcoming back old customers chi we were not able to satisfy and obviously new ones! 

Fuat Pamukcu, Vice President, BU Med Sales, says: “I look forward to developing Di Più innovative intermodal solutions together with our new iontermodal competence centre. 

 

Covid-19: DFDS riduce le partenze dalla Danimarca alla Norvegia

COVID-19: Una delle due navi in servizio DFDS' passeggeri itinerari su Copenhagen - Oslo e Frederikshavn - Oslo sarà temporaneamente bloccata a causa di tighter restrizioni di viaggio. Sfortunatamente, 20 i camerieri ne risentiranno, mentre altri colleghi volere mantenere il loro lavoro come risultato di un' sindacato accordo, trasferimento su altre navi, ecc. 

Aumentano i tassi di infezione e le restrizioni di viaggio più severe ridotto ulteriore il numero di passeggeri DFDS' passeggeri rotte dei traghetti su Copenhagen - Oslo e Frederikshavn - Oslo nelle ultime settimane. 

Con il peggioramento della situazione, ci sono semplicemente troppo pochi passeggeri a bordo per mantenere un programma di navigazione completo, e quindi siamo purtroppo costretti servizio a una nave fino a metà febbraio, dice Kasper Moos, VP, BU Passeggero.

“Questo significa che da 2 A novembre, in linea di principio, ci saranno partenze a giorni alterni da ogni porto invece che ogni giorno. Informeremo ora i clienti su questo tramite e-mail, social media e DFDS' sito web. 

Con l'orario di navigazione ridotto, Pearl Seaways lo sarà DFDS' solo Nave passeggeri operativo tra Danimarca e Norvegia, mentre Crown Seaways sarà attraccata a Copenaghen fino a metà febbraio. 

Tempo vincente
Il licenziamento di Crown Seaways avrà purtroppo conseguenze sul numero di dipendenti a bordo.

It significa che dobbiamo dire addio a 20 camerieri lavorando su Crown. È un vero peccato perché sono tutti colleghi che hanno lavorato duramente per garantire la continuità delle operazioni ", afferma Anne-Christine Ahrenkiel, Chief People Officer e membro di DFDS ' Consiglio di amministrazione.

“Gli altri membri dell'equipaggio in funzioni di servizio a bordo sono coperti da un accordo turni più brevi e una paga riduzione wcon il sindacato Metal Maritime e la nave'L'equipaggio tecnico operativo può uso accumulato col tempo o essere trasferito su altre navi. Ciò significa che guadagniamo tempo fino all'inizio del nuovo anno e fino ad ora possiamo mantenere la maggior parte dei nostri dipendenti molto esperti, in modo da poter ricominciare rapidamente il percorso se il COVID-19 la situazione migliora in pochi mesi, " dice Anne-Christine Ahrenkiel, Chief People Officer. 

Kasper Moos aggiunge: Sono molto lieto di informarvi che potremo evitarlo licenziamenti nel organizzazione passeggeri a terra. We sarà impegnato a preparare le campagne ae vendite attività per essere pronti quando si viaggia restrizioni sono sollevati. però, sarà necessario ridistribuire some tasks funzioni per un periodo di tempo utilizzare le nostre risorse in un modo che abbia senso. Sarai informato su questo in modo più dettagliato. "

DFDS fonda una società di personale a Gothenburg

La strategia DFDS Win23 si basa sullo sviluppo di aree di business che richiedono una vasta gamma di abilità e competenze specifiche e il nostro successo dipenderà dalla nostra capacità di garantire che le persone con le capacità, le competenze e le conoscenze siano disponibili dove e quando necessario.

Questo non è altro che Göteborg, dove DFDS impiega un totale di 900 colleghi e gestisce sei società che richiedono ciascuna esperienza, capacità e flessibilità speciali per adattarsi alle esigenze del mercato in rapida evoluzione.

Nel 2019 è stato avviato un progetto One DFDS locale con il team di gestione esteso per la Svezia. L'ambizione era trovare sinergie attraverso una più stretta collaborazione tra le società svedesi. Uno dei gruppi di lavoro si è concentrato sul personale e ha suggerito che DFDS istituisca una società di reclutamento e reclutamento di personale a Göteborg. A gennaio lo hanno presentato all'Executive Management Team.

“È fantastico che ciò che abbiamo messo insieme nel gruppo di lavoro ora diventi realtà. Penso che la collaborazione tra i reparti abbia fatto la differenza in questo gruppo e per DFDS in totale. Abbiamo così tante sinergie da cui possiamo trarre vantaggio, e questo è il primo passo ", afferma David Wallgren, Manager Operation Shipping Logistics.

DFDS Professionals AB a Gothenburg assumerà e recluterà persone con la competenza e l'esperienza necessarie nel nostro settore e garantirà che tutte le nostre società di traghetti, logistica e terminal possano attingere a queste risorse quando ne hanno bisogno.

“Questo ci darà una flessibilità che ci distinguerà come società di servizi. I nostri clienti possono sempre fare affidamento su di noi. Quando il business richiede nuove competenze per utilizzare le nuove tecnologie nel miglior modo possibile a vantaggio dei nostri clienti, avremo le persone per farlo. E quando il carico di lavoro e i volumi cambiano rapidamente o drasticamente (come durante la pandemia di coronavirus), avremo la flessibilità di adattare la nostra forza lavoro molto più rapidamente di oggi, quando dipendiamo da fornitori esterni ", afferma Niklas Andersson, EVP e Head of the Divisione Logistica.

“In DFDS Professionals AB, sapranno esattamente di che tipo di persone DFDS ha bisogno per garantire la nostra crescita in futuro e mantenere la nostra reputazione di azienda altamente professionale e affidabile. E con la sua attività interaziendale, DFDS Professionals porterà a un numero ancora maggiore di opportunità di carriera nelle nostre aziende ".

Niklas sarà presidente della nuova società, Karolina Landin, direttrice risorse umane Nordics & Baltics e Allan Toft Bertelsen, CFO della divisione, sarà un membro del consiglio.

La nuova società sarà gestita da Frederik Karlström, che entrerà a far parte di DFDS il 2 novembre. Frederik ha una lunga esperienza nel settore del reclutamento, nonché l'esperienza nell'avvio e nella costruzione di nuove società.

Vlaardingen dà il benvenuto a Flandria

Uno spettacolo molto gradito: l'arrivo del nostro quinto mega traghetto merci, Flandria Seaways, che ha suscitato forti emozioni sia nell'equipaggio che nei colleghi a Vlaardingen.

Dopo un viaggio inaugurale di successo, il capitano Joakim Dahlberg e l'equipaggio sono finalmente scesi a terra sul suolo europeo dopo un soggiorno molto prolungato in Cina che ha superato i 100 giorni, la maggior parte dei quali trascorsi in un hotel cinese.

I nostri colleghi di Vlaardingen erano pronti ad accogliere l'equipaggio e a mostrare il loro apprezzamento per questa grande impresa di resistenza e pazienza, e Torben Carlsen lo ha riconosciuto personalmente con un video saluto, una lettera personale e un regalo, consegnato all'equipaggio da Jacob Andersen, Amministratore delegato a Vlaardingen.

Jacob dice: “Sono davvero orgoglioso di poter accogliere il quinto mega traghetto merci, il secondo arrivato a Vlaardingen, anche se presto partirà per il suo futuro servizio sulla rotta Goteborg - Zeebrugge. Voglio anche ringraziare l'equipaggio per averla portata a casa e sono certo che si assicurerà un vantaggio competitivo e porterà un contributo importante alla crescita dei nostri clienti ".

Il video di saluto di Torben all'equipaggio di Flandria Seaways:

La troupe che legge la lettera e guarda il video di saluto di Torben Carlsen:

Nuovo contratto con la corona danese

Torben Carlsen and Jais Valeur, CEO of Danish Crown, sign the agreement that extends DFDS’ and Danish Crown’s cooperation on the transport of meat from Esbjerg to Immingham until mid-2023.

 

DFDS’ sailings from Denmark to the UK are as old as the Danish supply of bacon for the infamous full English breakfast. Now we are certain that the export of bacon to the UK will continue out of Esbjerg for at least another 2.5 years.

Yesterday, Torben Carlsen and Jais Valeur, CEO of Danish Crown, signed the agreement on this at Danish Crown’s head office in Randers, Jutland. Torben was accompanied by  Peder Gellert, EVP of the Ferry Division, and Kell Robdrup,  SVP of BU North Sea South, who had negotiated the contract details.

“It was a very good day for DFDS. The meat export is a considerable part of our volumes on the Esbjerg-Immingham route and we are quite proud of being part of one of Denmark’s oldest export successes,” says Kell.

Due to the long standing and close cooperation with Danish Crown, it has also been agreed that DFDS will support Danish Crown with import customs services after the end of the Brexit transition period.

Il terminal di Vlaardingen verrà ampliato

Visualizzazione del nuovo layout del terminale.

Piace con tutto il resto, la pandemia metti il estensione del ns terminal a Vlaardingen alle hvecchio. Tuttavia, con il recente approvazione continuare a partire dal l'Executive Management Team un'ND iniziare gli ultimi round di il processo di gara ultimo settimanaesimoè maggiore progetto è finalmente guadagnando alcuni vento in favore ancora una volta. 

quando l'approvazione della pianificazione viene approvatala costruzione dovrebbe iniziare a dicembre o all'inizio di gennaio. Con un nuovo layout efficiente con più capacità, un nuovo sistema di cancello e molti altri miglioramentiementS, clienti e colleghi possono aspettarsi un enorme miglioramento quella volere guidare e crescere i nostri affariattraverso l'Europa per molti anni a venire. 

Nuovo layout del terminale
Tlui espansione di 9,4 ettari di terra per il parcheggio di ulteriori 450 rimorchi creerà ottime condizioni per ospitare i due mega traghetti merci che lo faranno operare tra Vlaardingen e Immingham.  

Ralph Bosveld, terminale OperazioneS Direttore, afferma: "Una delle iniziative che mi entusiasma è til nuovo layout a lisca di pesce nel l'area di parcheggio abilitare parcheggio in avanti invece della configurazione corrente in cui è richiesto il parcheggio in retromarcia. Questo sarà aumentare complessivamente velocità di operazionepur essendo più sicuro pure.


Visualizzazione nuova planimetria a lisca di pesce nell'area parcheggio

La linea ferroviaria esistente collegato al terminale volere da ristrutturare e ampliarea il nuovo sito, consentire il trasporto ferroviario. Un grande magazzino sarà posizionato vicino al collegamento ferroviario a ospitare attività di logistica delle spedizioni.  


Visualizzazione del nuovo magazzino per accogliere le attività logistiche di spedizione

Attendiamo con impazienza ulteriori collaboration con BU Industrie E coinvolgimento del cliente come sono certo che lo faremo attirare Molti nuovi affariS con la capacità extra,"Dice Ralph. 

Nuovo sistema di cancello 
Il cancello esistente sistema con tre cancelli in e Due cancelli fuori sarà completamente rinnovato con un totale di cinque cancelli in e quattro cancelli fuori. ThCiò consentirà al terminale di far fronte all'alto volumi dai due mega traghetti merci, mentre eliminando qualsiasi problema di congestione 

L'attuale sistema di gate tende a causare collo di bottigliaS e molto traffico sulle strade circostanti. Per evitare ciò, two del Uscita cancelloS sarà posizionato a il estremità nord, portando circa la metà del traffico in uscita in un diverso direzione than si muove oggi. Tlui nuovo terminal layout disporrà inoltre di una zona attesa che potrà ospitare fino a 35 camion senza causare qualunque code.


Nuovo sistema di gate per far fronte agli alti volumi dei due mega traghetti merci, eliminando ogni problema di congestione

Un terminale più rispettoso dell'ambiente 
Il terminal non è solo becoming più grande ed efficiente ma anche più rispettoso dell'ambienteRalph dice: All'inizio del 2022 installeremo pannelli solari sul terminal edifici e We sono continuamente esaminando il possibilità per veicoli elettrici come carrelli elevatori e auto aziendali. Quando l'espansione sarà terminata, avremo spina-in puntos per auto elettriche e Un ulteriore 20 per frigorifero rimorchi per mantenere i carichi a costante temperaturaS, e così they non hanno trusu diesel. Questo sarà in modo significativo ridurree rumore ed emissioni nocive. 

Nuova linea di navigazione a Vlaardingen

MS Akranes che arriverà a Vlaardingen ogni domenica.

Anche se le cose sono difficili in questo momento, le opportunità di crescere e collaborare continuano a sorgere in tutto DFDS. Questa volta, una nuova collaborazione tra DFDS e la compagnia di navigazione, Smyril Line, è stata un'aggiunta accogliente all'attività di Vlaardingen.

Jorik van Oosterom, Terminal Operations Manager, afferma: “D'ora in poi, ogni domenica, il traghetto merci di Smyril Line, MS Akranes, arriverà a Vlaardingen dove gestiremo lo scarico e il carico di rimorchi, container e macchinari. Il lunedì successivo ripartirà per la Norvegia, dove farà scalo nei porti norvegesi di Stavanger, Trondheim, Rørvik e Hitra ”.

“È bello vedere che siamo in grado di attrarre volumi aggiuntivi durante la pandemia e la Brexit. La rotta trasporta principalmente pesce fresco, tuttavia, insieme ai nostri colleghi di logistica a Vlaardingen e in Norvegia, faremo del nostro meglio per spingere i volumi di tutti i tipi su questa rotta a crescere ulteriormente. Per supportare la rete DFDS, abbiamo anche ritardato la partenza per Felixstowe da Vlaardingen di un'ora per offrire ai clienti un collegamento dalla Norvegia al Regno Unito ".

Robert Pieren, Area Manager di Smyril Line, afferma: “La nostra nave di servizio norvegese ms Akranes è stata gestita e servita davvero bene, proprio come ci si aspetta da un terminal professionale e ben strutturato.

“Un incontro breve e diretto con Jorik van Oosterom e Ritchie Keemink ha consentito alla nostra azienda di funzionare senza intoppi sin dal primo giorno. Grazie a tutto il personale DFDS coinvolto nella gestione della nostra nave e del carico durante gli scali al terminal DFDS di Vlaardingen ".

Nuovo servizio DFDS Express

 

Il furgone alimentato a gas naturale compresso in Belgio consegna entro 30 minuti ed emette 10% in meno di CO2 a costi operativi inferiori.

DFDS Belgium sta assistendo alla crescente domanda dei clienti per consegne più rapide di piccole spedizioni dai nostri magazzini ai loro siti. Ecco perché abbiamo introdotto un nuovo servizio DFDS Express.

 

Consegne espresse con camion a metano

Cerchiamo di trovare soluzioni più ecocompatibili ovunque possibile, in tutto DFDS. In Belgio, ora utilizziamo un furgone alimentato a gas naturale compresso come veicolo per le consegne. Questo furgone emette 10% in meno di CO2 rispetto ai motori a combustione diesel medi, a un costo operativo inferiore.

 

Prima consegna espressa alle auto Volvo a Gand

Il camion a metano è entrato in funzione la scorsa settimana, quando abbiamo consegnato un pallet a Volvo a Gand 20 minuti dopo aver ricevuto l'ordine.

"Abbiamo visto che i clienti avevano bisogno di aiuto immediato quando la loro produzione è stata interrotta o se mancava un pezzo di ricambio", afferma Luc Geysen, amministratore delegato di DFDS Logistics NV. “In questa situazione, non ha senso per noi inviare un rimorchio, quindi abbiamo avuto l'idea di introdurre un camion a basso consumo energetico. DFDS Express è un ottimo componente aggiuntivo della nostra offerta di prodotti per i clienti esistenti e lo apprezzano davvero ".

DFDS sviluppa un ambizioso piano climatico

Vogliamo diventare neutrali dal punto di vista climatico entro il 2050 e miriamo a una riduzione relativa delle emissioni di gas serra (GHG) di quasi 45% dal 2008 al 2030. Ciò corrisponde a una riduzione approssimativa di 25-35% tra il 2019 e il 2030. Questi sono i principali obiettivi nel nuovo piano d'azione per il clima di DFDS.

 

Nel 2019, DFDS ha emesso ~ 2 milioni di tonnellate di CO2. 90% proveniva dalle nostre navi. Continuare a farlo avrebbe un impatto negativo sull'ambiente e sul clima. Ci metterebbe anche a un rischio economico significativo: i clienti troveranno fornitori più rispettosi del clima e aumenteranno i costi relativi ai requisiti normativi.

 

La risposta di DFDS a questo è un nuovo piano d'azione strategico per il clima che ci renderà neutrali dal punto di vista climatico entro il 2050. Puntiamo a una riduzione relativa delle emissioni di GHG di quasi 45% dal 2008 al 2030. Ciò corrisponde a una riduzione approssimativa di 25-35% tra il 2019 e il 2030.

 

I membri del team di Technical Organization, Innovation & Partnerships, CSR e Strategy & Consulting hanno supportato il management nello sviluppo di questo piano e l'Executive Management Team ne seguirà lo sviluppo su base trimestrale.

 

Tre piste che portano al traguardo
Il piano consiste in due binari complessivi che coprono l'adattamento del tonnellaggio a breve e lungo termine, oltre a un terzo binario "per mettere in ordine la casa" che copre tutte le altre cose come le strutture e le apparecchiature terminali.

 

Il piano di adattamento del tonnellaggio a breve termine consiste in iniziative da attuare nei prossimi 10 anni, che si traducono in una riduzione di quasi 45% dal 2008 al 2030. Consiste ampiamente in piccoli aggiornamenti tecnici, comprese soluzioni come l'uso dei rivestimenti corretti sugli scafi delle navi e sistemi di supporto decisionale. Ma la flotta subirà anche importanti aggiornamenti, come modifiche di lampadine ed eliche.

Il piano di adattamento del tonnellaggio a lungo termine riguarda il modo in cui sostituiamo i combustibili fossili con la nuova generazione di combustibili a emissioni zero. I nuovi combustibili sostenibili sono energia rinnovabile immagazzinata sotto forma, ad esempio, di ammoniaca, idrogeno o metanolo. Conservare, gestire e utilizzare questi nuovi combustibili è molto diverso da come facciamo le cose oggi. Dobbiamo imparare molto per essere in grado di prendere le giuste decisioni strategiche. I progetti e le partnership ci aiuteranno ad apprendere e condividere le conoscenze e a raggiungere i nostri obiettivi. Il piano di adattamento del tonnellaggio a lungo termine si concentra sulla nostra nuova generazione di navi.

 

Mettere in ordine la casa affronta i restanti 10% delle nostre emissioni totali. In breve, emissioni che non provengono dalle nostre attività legate alle navi. Iniziative come i camion elettrici, il consumo di energia per gli edifici e le auto aziendali ibride / elettriche coinvolgeranno tutti i nostri colleghi dell'azienda nell'aiutare DFDS a sviluppare modi per diventare più sostenibile. Molte di queste iniziative sono realizzate in collaborazione con fornitori chiave per ridurre l'impatto ambientale.

 

Il CEO di DFDS Torben Carlsen afferma: “Sono molto felice che ora abbiamo questo piano d'azione ambizioso e completo per il clima. Afferma chiaramente come possiamo e ci assumeremo la responsabilità per l'ambiente. Ci aiuterà anche a rimanere rilevanti come fornitori di servizi tra 10, 15, 50 anni da oggi. Con il supporto di ognuno dei nostri dipendenti, saremo in grado di trasformare questo piano in realtà e allo stesso tempo continuare i nostri sforzi esistenti per sostenere l'ambiente e le comunità locali ".

 

Maggiori informazioni su questo nelle prossime settimane

La sicurezza prima di tutto: i programmi locali decollano

Too many serious accidents took safety to the very top of the agenda at DFDS, and despite the coronavirus situation, the Safety First program was launched in April.

Campaign posters, online meetings, a safety booklet and a safety survey were among the many initiatives, and now local programs are being kicked-off.

Images from local kick-offs on vessels, terminals and warehouses have been sent to the Safety First inbox, and we have gathered all the great images in a short video.

“You will probably notice how the King Seaways crew were touched by a presentation that Captain Ingimar Tór Thomsen held about the incident on the vessel Seatruck Progress. Two of the King Seaways crew members knew the officer involved in the tragic accident,” says Michael Stig.

Next steps

Jesper Hartvig Nielsen says: “We have now completed the safety reporting tool which keeps track of accidents for shore side. The safety reporting tool for the ship side was already in place.”

“More initiatives will be launched from our side. The results from the safety surveys are still being processed, and we hope to have all done and ready shortly, so we can move forward with the findings from the surveys. Once again a big thank you to all of you who took the time to participate in the survey.”

“We would also like to thank all the local managements and staff for their high commitment in the program. Without their big help and involvement we cannot succeed. And as always, please do not hesitate to reach out to us if you have any questions, input or ideas,” Michael adds.

You can contact the Safety First program team on safety@dfds.com