DFDS si unisce al progetto di sicurezza antincendio LASH FIRE

Il progetto LASH FIRE pone le prospettive dei marittimi al centro delle soluzioni. Da sinistra: Sif Lundsvig e Lena Brandt.

 

Gli incendi sulle navi sono immensamente pericolosi. I nostri marittimi lo sanno meglio di chiunque altro e alla DFDS stiamo lavorando attivamente per migliorare la sicurezza antincendio a bordo delle nostre navi.

DFDS ora si unisce anche al progetto LASH FIRE (valutazione legislativa per i rischi di incendio e le innovazioni nell'ambiente delle navi ro-ro) che mira a sviluppare soluzioni di sicurezza antincendio marittima con tecnologie, operazioni e applicazioni innovative.

“Un grande elemento di LASH FIRE è concentrarsi sulla prospettiva dei marittimi. Ecco perché abbiamo una specialista, Lena Brandt, che si unirà temporaneamente agli equipaggi per imparare da loro ", afferma Sif Lundsvig, Project Manager in Innovation & Partnerships.

Lena è una navigatrice esperta e nei prossimi mesi fungerà da Project Manager della vela e Ufficiale di coperta a bordo di alcune delle nostre navi mentre si impegna con i marittimi sulla realtà dei rischi di incendio, sulle procedure e sui sistemi a bordo.

Lena afferma: “I marittimi hanno molte idee per miglioramenti e sanno quali strategie sono realistiche da attuare e quali possono essere in conflitto con la realtà e le operazioni quotidiane. Lo scopo del progetto è di avere una visione olistica della sicurezza antincendio a bordo delle nostre navi e di affrontare tutti i fattori coinvolti. Ciò richiede un dialogo aperto e anonimo con i nostri marittimi e il tempo necessario per assorbire parte delle conoscenze derivate dalla loro esperienza in mare. "

LASH FIRE ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione di Orizzonte 2020 dell'Unione europea nell'ambito della convenzione di sovvenzione n. 814975.

Nuova struttura aziendale a Immingham

Per Lund Jensen con il gruppo dirigente senior del Regno Unito. Da sinistra: Alan Finch, Jon Bailey, Per Jensen, Andrew Byrne, Emma Leam-Saville e Lee Bayliss

Venerdì 31 gennaio non è stato solo il giorno in cui il Regno Unito ha lasciato l'UE, ma è stato anche il giorno in cui Per Lund Jensen ha lasciato la DFDS per ritirarsi.

Come Andrew Byrne, amministratore delegato, consigliato a dicembre, Il pensionamento di Per ha comportato alcuni cambiamenti nella struttura aziendale di Immingham. Dal 1 ° febbraio, le nuove righe di reporting sono le seguenti:

Venerdì pomeriggio, l'ufficio di Birmingham ha preparato un evento di addio molto speciale per Per, che ha lasciato DFDS in un tripudio di gloria dopo 35 anni di servizio dedicato e leale.

Andrew afferma: “Abbiamo organizzato un ricevimento per Per, a cui hanno partecipato circa 50 persone, incluso il personale della DFDS Logistics di Immingham. Per è stato presentato con regali e carte, che includeva un'esperienza per guidare un treno a vapore e un cappello da macchinista con il suo nome, poiché le ferrovie sono il suo hobby. Auguriamo a Per un lungo e felice pensionamento e tutto il meglio per il futuro. "

Regalo di Natale per i conducenti di merci

I conducenti di merci per le rotte del Canale hanno goduto dei pasti di Natale gratuiti a bordo

 

Mentre molti di noi si stavano preparando e godendo la vigilia di Natale con le nostre famiglie, i conducenti di merci erano ancora sulle strade e sulle navi, per assicurarsi che arrivassero merci e flussi commerciali.

Come piccola sorpresa per i conducenti che attraversano la Manica sulle nostre rotte da Dover a Calais e Dunkerque, sono stati in grado di gustare un pasto di Natale gratuito a bordo durante le navigazioni dal 21 al 24 dicembre.

Sono stati serviti il tradizionale tacchino di Natale, servito con maiali in coperte, pastinache arrosto nel miele, bastoncini di carote, cavoletti di Bruxelles e patate arrosto croccanti in un gustoso jus.

Seguì una selezione di prelibatezze festive, tra cui torte tritate e dessert classici fatti in casa, tutti serviti nell'esclusiva area di guida a bordo, Road Kings.

Dave Lewis, responsabile Food & Beverage, afferma: “I camionisti affrontano orari di lavoro lunghi e variabili, lunghe distanze e orari ristretti. Riconosciamo tutto l'anno quanto sia importante il buon cibo e il riposo ed è particolarmente bello poter offrire a tutti i nostri clienti del trasporto merci una cena di Natale gratuita per loro di godersi lo spirito festivo a bordo delle nostre navi ".

 

Fonte: The Chartered Institute of Logistics and Transport

Cambiamenti organizzativi a Immingham

Andrew Byrne, MD della divisione traghetti di Immingham

Dal 1 ° gennaio 2020, ci saranno le seguenti modifiche all'organizzazione della divisione traghetti di Immingham.

Per Lund Jensen in pensione

Per Lund Jensen, il nostro capo contabile e segretario della società, ha deciso di ritirarsi venerdì 31 gennaio 2020. Per è stato con DFDS dal novembre 1985 e ha una vasta esperienza ed esperienza. Per si sta ritirando per trascorrere più tempo con la sua famiglia e per le vacanze che Barbara, sua moglie, ha già prenotato. Stiamo attualmente rivedendo i doveri statutari del ruolo di Per e consiglieremo all'inizio del nuovo anno come verranno svolti in futuro. Naturalmente desideriamo per Per un lungo e felice pensionamento e tutto il meglio per il suo futuro.

Per Lund Jensen

 

Jon Bailey assume la posizione di Direttore commerciale

Le modifiche influenzeranno anche la nostra funzione commerciale. Dal 6 gennaio, Jon Bailey inizierà come direttore commerciale, responsabile di tutti gli aspetti commerciali del carico unitario e dei portafogli industriali. Questa modifica è stata apportata per allineare la struttura commerciale del Regno Unito con la maggior parte dei nostri paesi partner, al fine di garantire una struttura collaborativa e coesa che aiuterà il Ferry Divison di Immingham a realizzare la sua parte nella strategia WIN 23. Abbiamo un ruolo significativo da svolgere in tale strategia, essendo una chiave strategica per la rete del Mare del Nord e oltre sia per i servizi di roll-liner di linea che per i carichi che rientreranno nei nuovi verticali di business.

Jon Bailey

 

Claire Brown sarà la nuova responsabile marketing e automotive (Regno Unito e Irlanda)

Un altro cambiamento per aiutarci a realizzare la strategia WIN23 è l'introduzione del nuovo ruolo di Marketing and Automotive Manager (Regno Unito e Irlanda), a cui è stata assegnata Claire Brown. Questo è un ruolo entusiasmante e vitale per aiutare a garantire che tutte le parti della nuova struttura commerciale di Ferry e logistica collaborino per ottenere il miglior risultato complessivo per il gruppo DFDS e per commercializzare i nostri punti di forza collaborativi nei mercati chiave su cui puntiamo alla crescita. Claire lavorerà come parte di un team di persone nominate a ruoli simili all'interno della rete DFDS per garantire una pianificazione ed esecuzione coerenti ed efficaci dei nostri obiettivi strategici.

Claire Brown

 

Emma Leam-Saville espande il suo ruolo di Route Agency e Border Compliance Director
Il ruolo di Emma Leam-Saville è stato ampliato nel corso del 2019, poiché ha rappresentato con successo DFDS Seaways nelle preparazioni Brexit e ha contribuito a plasmare la politica e influenzare le decisioni che possono avere un impatto su DFDS e sul resto del settore marittimo. Ciò ha contribuito a collocare DFDS in una posizione molto più importante nel settore e continueremo a basarci su questo per tutto il 2020. Per rispecchiare meglio le responsabilità di Emma, il suo titolo diventerà Route Agency e Border Compliance Director.

Emma Leam-Saville

 

Questi cambiamenti sono ruoli chiave nell'organizzazione e voglio congratularmi con tutti e augurare loro buona fortuna per questi ruoli in futuro.

Andrew Byrne, MD della divisione traghetti di Immingham.

Emma Leam-Saville nella lista delle stelle nascenti

Emma Leam-Saville, direttore dell'agenzia

È risaputo da DFDS che Emma Leam-Saville è una star, e ora lo è anche in generale. Emma, che ha recentemente sposato e aggiunto Saville al suo nome, ha svolto un lavoro formidabile per conto non solo di DFDS ma dell'intero settore dei trasporti. Ora, è stata riconosciuta come una delle 20 stelle più brillanti nel settore più ampio.

Il riconoscimento non viene da chiunque, ma dall'associazione di trasporto molto influente, la FTA, che ha pubblicato un supplemento sulle stelle nascenti del settore il 27 novembre.

David Wells, CEO di FTA, afferma: “L'industria logistica del Regno Unito sta affrontando un'era di cambiamenti senza precedenti, con pressioni come Brexit & #8230; In questo ambiente turbolento, è importante riconoscere le persone che hanno apportato un contributo positivo al settore e che, a parere dell'ALS, sono pronti a portare il settore a nuove vette nel 2020. Riconoscendo e premiando i contributi individuali in questo In questo modo, possiamo sfidare gli altri ad aumentare il loro gioco e contribuire a migliorare gli standard professionali in tutto il settore ”.

Andrew Byrne, MD della divisione traghetti di Immingham, afferma: “Il riconoscimento da parte dell'ALS dell'influenza di Emma quest'anno è un grande riflesso di tutto il duro lavoro che Emma ha fatto per portare se stessa e DFDS in una posizione di rilievo nel settore. DFDS ha ora una vera voce nel plasmare la decisione e influenzare la politica dei trasporti nel Regno Unito e, unita al suo ruolo di presidente del nuovo gruppo di lavoro doganale della Camera di navigazione, Emma continua a guidare i confini della sua influenza individuale e la posizione di DFDS in il settore dei trasporti nel Regno Unito. Ben fatto Emma! ”

I redattori non potevano essere più d'accordo. Ci congratuliamo con Emma, la lodiamo per essere stata eccezionale con cui lavorare e godersi lo splendore che ci regala.

Vedi l'articolo qui

Vedi l'elenco completo di seguito. Esiste una forte rappresentanza femminile nella lista 20 per 20: 40% di candidati sono donne.

· Doug Bannister, CEO, Port of Dover
· Rachel Bullen, Responsabile delle operazioni della flotta, Cadent Gas e presidente del Van Policy Group dell'ALS
· Mark Cracknell, Responsabile della tecnologia, Zenzic
· Leon Daniels OBE, presidente di ITT Hub 2020
· Geraint Davies, Chief Operating Officer, John Raymond Transport Ltd e Presidente del Road Council
· Pamela Dennison, WS Dennison e presidente del Northern Freight Council
· Florence Eshalomi, presidente del Comitato dei trasporti dell'Assemblea di Londra
· Steve Granite, CEO, Abbey Logistics
· Professor Philip Greening, Center for Sustainable Road Freight
· Stephen Halleran, distributore regionale ManaMilling e presidente del Scotland Freight Council
· Lucy Hudson, responsabile del trasporto merci e della logistica, trasporti per il Nord
· Allison Kemp, amministratore delegato, servizi commerciali AIM e vicepresidente del Consiglio stradale
· Emma Leam-Saville, direttore dell'agenzia, DFDS Seaways plc
· Philip Martin, capo della politica delle merci, dipartimento dei trasporti
· Millie Pardoe, Associate allo sviluppo aziendale, Pivot Power
· Leigh Pomlett, presidente del Consiglio strategico dell'ALS
· Dave Rowlands, direttore tecnico, Wincanton e presidente del West Midlands Freight Council
· Neil Sime, amministratore delegato, Victa Railfreight
· Sagar Singamsetty, Senior Manager, Trasporti Politica pubblica dell'UE, Amazon
· Amanda Zambon, responsabile degli affari pubblici - Logistica, DHL, Regno Unito e Irlanda

 

Hollandia prende il nome a Göteborg

"Ti chiamo Hollandia Seaways". È stato un momento glorioso, in cima a un evento fantastico, quando la madrina Ragna Alm, moglie di Roger Alm, presidente di Volvo Trucks, ha nominato ufficialmente la nostra più recente aggiunta alla flotta, Hollandia Seaways.

Poco prima dell'uscita della tradizionale bottiglia, Peder Gellert, EVP e Head of Ferry Division e Morgan Olausson, VP e Head of BU North Sea North, avevano tenuto discorsi per accogliere ospiti venuti a celebrare Hollandia e ringraziare Ragna per aver reso questa cerimonia di nomina un momento molto orgoglioso della storia di DFDS.

E come ha osservato Peder Gellert nel suo discorso, la denominazione non significa solo la conclusione di anni di lavori di progettazione e costruzione, ma indica anche un nuovo inizio in cui Hollandia può creare valore e crescita per DFDS, i nostri clienti e nei dintorni di Göteborg e Gand .

Al successivo pranzo tradizionale, che con la gentile assistenza di Volvo ebbe luogo nel vicino Museo Volvo, Ragna Alm consegnò la moneta, che fu posta nella chiglia del nuovo edificio quando iniziò la costruzione, ai Capitani Robin Gustafsson e Bjarne Sunesen per portare fortuna a tutti coloro che saliranno sul traghetto in futuro. Dopo il pranzo gli ospiti sono stati invitati a fare un giro intorno al mega traghetto merci e, come puoi vedere dalle foto, c'era spazio per tutti.

DFDS stipula accordi di charter spaziale con CLdN su Gothenburg-Zeebrugge

Peder Gellert Pedersen

Nel giugno 2019, DFDS ha aperto una rotta di traghetto merci tra Goteborg, in Svezia, e Zeebrugge, in Belgio, che attualmente impiega tre traghetti merci che offrono cinque partenze settimanali in ciascuna direzione.

Tuttavia, al fine di ottimizzare l'utilizzo della capacità e ridurre l'impatto ambientale, DFDS ha stipulato due accordi di noleggio spaziale reciproco con CLdN che gestisce anche una rotta di traghetto merci tra Goteborg e Zeebrugge.

Gli accordi sulla carta spaziale prevedono che la capacità sia condivisa tra gli operatori di rotta mentre tutte le attività commerciali rimangono interamente sotto il controllo di ciascun operatore.

“Siamo molto lieti di annunciare i nostri nuovi accordi sulla carta spaziale. La flessibilità degli accordi implica che riduciamo l'impronta ambientale offrendo al contempo un totale di dieci partenze settimanali in ciascuna direzione sulle nostre due rotte tra Svezia e Belgio per sostenere il commercio e la crescita dei nostri clienti ", afferma Peder Gellert Pedersen, Vicepresidente esecutivo , Gruppo DFDS e capo della divisione traghetti.

Gli accordi sulla carta spaziale dovrebbero iniziare il 1 ° gennaio 2020. Quando gli accordi saranno pienamente attuati, DFDS e CLdN dovrebbero implementare ciascuno un traghetto merci sulle rispettive rotte tra Goteborg e Zeebrugge. Inoltre, DFDS opera una rotta tra Goteborg e Gand in Belgio.

DFDS prevede nel secondo trimestre 2020 di sostituire i tre traghetti merci attualmente impiegati su Goteborg-Zeebrugge con un mega traghetto di nuova costruzione che può trasportare 6.700 metri di corsia di merci per partenza. I traghetti che vengono sostituiti dovrebbero essere implementati altrove nella rete europea di rotte di DFDS.

Immingham e Felixsto utilizziamo le migliori pratiche in materia di salute e sicurezza

Lee Bayliss, direttore della salute, sicurezza e protezione

Molti fattori costituiscono un'azienda di successo, ma uno dei più essenziali deve essere la salute e la sicurezza dei nostri colleghi in quanto ciò può influire sull'intera organizzazione. I sistemi di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro controllano e allineano le procedure e le politiche per ridurre al minimo il rischio di infortuni, incidenti e malattie sul luogo di lavoro, garantendo un ambiente in cui i nostri colleghi possano sentirsi sicuri.

A Immingham e Felixstowe, sono passati dal precedente sistema di gestione per lo standard internazionale di salute e sicurezza sul lavoro, OHSAS18001, al nuovo sistema, ISO45001.

I revisori esterni degli standard di qualità, DNV, hanno recentemente condotto un'analisi del gap sulla transizione e hanno concesso l'accreditamento DFDS Ferry a Immingham e Felixstowe. Solo poche organizzazioni hanno raggiunto questo obiettivo prima della scadenza del marzo 2021, quando le organizzazioni devono passare da OHSAS18001 a ISO45001.

L'organo di governo degli standard internazionali di qualità, l'Organizzazione internazionale per la standardizzazione, ha convenuto che mentre OHSAS18001 si è concentrato sul controllo dei pericoli sul posto di lavoro, non si è concentrato abbastanza sull'identificazione e sul controllo dei rischi. Lo fa ISO45001 e garantisce il pieno controllo su misure più proattive, flessibili e preventive contro il rischio di una più ampia gamma di problemi prima che si verifichino.

“Stephanie Harrison, responsabile dell'audit e della conformità di DFDS Ferry di Immingham e Felixstowe, ha lavorato con tutti i dipartimenti per garantire che ogni elemento chiave dei criteri sia coperto in tutta l'azienda. I nostri standard e protocolli di audit riveduti sono ora le migliori pratiche e continueremo sullo stesso percorso ", afferma Lee Bayliss, direttore della salute, sicurezza e protezione.

DNV tornerà alla fine del mese per condurre il suo primo audit completo in vista di un altro accreditamento di due anni secondo il nostro programma, sulla base delle migliori pratiche già riconosciute.

DFDS testa il concetto di vela in alluminio

Un'interessante interpretazione dell'energia eolica prodotta da Econowind è stata ora installata su Lysbris Seaways per i test.

 

Una vela di metallo in una scatola è un concetto nuovo, ma potrebbe essere una soluzione per risparmiare carburante ed emissioni per la navigazione sfruttando la potenza del vento su cui quasi tutte le navi si affidavano.

Il prototipo visto nel video sopra è stato installato sul ponte di Lysbris Seaways mercoledì 13 novembre ad Amsterdam. Ciò che l'azienda olandese Econowind ha creato è un concetto di vela pieghevole in alluminio che si trova sul ponte di una nave. Viene fornito in un contenitore di 40 piedi ed è molto diverso dai disegni storici della vela, poiché due lamine metalliche da 10 metri, o ali, si aprono con la pressione di un pulsante.

Il design e il software consentono alle ali di muoversi per catturare in modo ottimale il vento e aiutare a spingere la nave in avanti. Proprio la scorsa settimana la società ha ricevuto il premio per l'innovazione marittima olandese per l'unità Econowind, che dimostra la promessa di test precedenti.

Poul Woodall, direttore dell'ambiente, e Vidar Karlsen, amministratore delegato in Norvegia, hanno firmato l'accordo a settembre per la collaborazione con Econowind e Green Shipping Program (programma Grønt Skipsfarts o SPG), un programma norvegese per la ricerca e lo sviluppo della spedizione verde soluzioni. SPG offre una modellazione teorica di dati meteorologici storici, consumi, rotte e altro che utilizziamo per i test.

Vidar afferma: “Lysbris Seaways è perfetto per testare un simile concetto. In teoria sembra una buona idea, ma dobbiamo vedere se i risparmi di carburante stimati sono realistici per questo tipo di nave. Misureremo il consumo di carburante con la vela e avremo un quadro dell'efficienza acquisita nel tempo rispetto ai numeri normali. "

“Il design finalizzato funziona automaticamente, il che significa che è possibile aprire il container dal ponte e aprire la vela, ma per il prototipo è un po 'più pratico con controlli manuali e un tecnico dell'assistenza presente per far funzionare il sistema. Dopo un'installazione riuscita, non vediamo l'ora di vedere i risultati dei due mesi di test ”, aggiunge Vidar.

Sofie Hebeltoft, Responsabile CSR, afferma: “Con progetti come questo ci assumiamo la responsabilità dello sviluppo di nuove fonti energetiche e metodi di propulsione che possono portarci verso navi più pulite e, infine, a zero emissioni. Pertanto siamo estremamente grati per iniziative come questa intrapresa da Vidar e dal suo team. "

Accordo con Moby annullato

I nostri traghetti passeggeri su Amsterdam e #8211; La rotta Newcastle offre un eccellente servizio clienti e continuerà a farlo fino a quando non verrà messa in atto una nuova soluzione.

Il 6 settembre 2019, DFDS ha stipulato un accordo con la compagnia navale italiana Moby per l'acquisizione di due traghetti, Moby Wonder e Moby Aki, per l'impiego sulla rotta Amsterdam-Newcastle.

Moby avrebbe a sua volta acquisito i due traghetti passeggeri attualmente operanti su Amsterdam-Newcastle, King Seaways e Princess Seaways.

L'accordo dovrebbe essere completato nella seconda metà di ottobre 2019, ma purtroppo Moby non è stata in grado di rispettare i termini di consegna dell'accordo. L'accordo è stato quindi annullato.

“Continueremo a esplorare soluzioni per un rinnovo dei traghetti sulla rotta Amsterdam-Newcastle in linea con i desideri dei nostri clienti e le nostre ambizioni strategiche per la rotta e per DFDS.

I due attuali traghetti offrono un ottimo servizio oggi e continueranno a farlo fino a quando non sarà disponibile una nuova soluzione con nuovi traghetti. Pertanto, ciò non cambierà i nostri piani per lo sviluppo della rotta, ma semplicemente la ritarderà ", afferma Peder Gellert, EVP e capo della divisione traghetti di DFDS.

Jutlandia Seaways trasporta la milionesima BMW

Due milioni di BMW. Sembra l'inizio del sogno di ogni appassionato di auto, e forse DFDS e Cuxport lo stavano sognando proprio quando hanno iniziato a lavorare con il BMW Group per gestire la spedizione delle loro auto 15 anni fa.

Tuttavia, ora non è più solo un sogno in quanto il nostro traghetto, Jutlandia Seaways, ha preso parte a un enorme evento cardine quando ha trasportato la due milionesima BMW da Cuxhaven a Immingham per Cuxport il 27 agosto.

Ortolf Barth, Route Director di Cuxhaven - Immingham, afferma: “Siamo molto orgogliosi che la BMW sia uno dei nostri clienti soddisfatti. Il nostro accordo con il BMW Group ci tiene molto impegnati mentre trasportiamo auto a Immingham da cinque a sei volte a settimana. Voglio ringraziare i nostri colleghi delle agenzie di Immingham e Cuxhaven per aver fatto un'eccellente pianificazione del lavoro, così come l'equipaggio a bordo e gli stevedores per essersi sempre assicurati che l'operazione di carico e scarico fosse breve ed efficiente. Tutti contribuite a una relazione forte e in corso con Cuxport ”.

Una cerimonia ha segnato l'occasione, in cui gli ospiti hanno incluso il sindaco di Cuxhaven, il dott. Ulrich Getsch e Enak Ferlemann, segretario di Stato parlamentare presso il Ministero federale dei trasporti e delle infrastrutture digitali. Alla celebrazione erano presenti anche rappresentanti di United European Car Carriers (UECC) e DFDS, nonché il fornitore di servizi ferroviari DB Cargo Logistics e Hödlmayr International.

DFDS sostiene la campagna per attirare più donne nel settore marittimo

La Danimarca blu - un termine applicato agli armatori, alle compagnie di navigazione e a molte altre imprese del settore marittimo - ha dedicato settembre alle donne che lavorano nel settore marittimo.

La campagna, denominata "GirlPower", mira ad attirare più donne nel settore marittimo. È un mondo dominato dagli uomini, dove ad esempio solo i marittimi danesi 3% sono donne.

Sofie Hebeltoft, responsabile CSR, afferma: “Stiamo davvero sostenendo questa iniziativa. Abbiamo un sacco di interessanti opzioni di carriera in DFDS e vorremmo vedere un equilibrio di genere più uniforme. È qualcosa su cui stiamo già lavorando attivamente e che ha un posto importante nella nostra strategia di CSR. ”

"Tra qualche anno, l'intero settore marittimo subirà una carenza di manodopera, quindi è ancora più importante che più donne prendano in considerazione le numerose opportunità che possiamo offrire in mare e a terra".

Durante la campagna, la Danimarca blu metterà in evidenza una serie di giovani donne talentuose e focalizzate che hanno tutti scelto una carriera marittima, tra cui la stessa Saira Haider di DFDS, Product Owner in Logistics.

Vedi il Pagina della campagna GirlPower qui - leggere i ritratti e ottenere informazioni sull'istruzione marittima e le opportunità di carriera (in danese).

Prototipazione del trasferimento dati wireless per navi

Jacob Mygind Pedersen ha sviluppato un sistema di dati di sensori wireless per l'uso su navi. Comunica con un dispositivo di bordo sviluppato dal team Smart Data che raccoglie dati utili e li invia al team quando si trova in banchina.

 

Un nuovo prototipo per il trasferimento dei dati wireless integrato è appena stato installato per i test su Ark Dania e ha un compito unico da svolgere.

Tirare i cavi di segnale per navi di grandi dimensioni richiede molto lavoro e può essere costoso e il trasferimento di dati radio convenzionali non funziona nell'ambiente radio-ostile all'interno di una nave. Quindi, come si fa a rendere il trasferimento dei dati più semplice ed economico per i nostri traghetti? La risposta potrebbe benissimo risiedere nella combinazione di radio a lungo raggio (LoRa), Internet of Things (IoT) e tecnologia edge computing.

Jacob Mygind Pedersen, responsabile progetti e implementazione, organizzazione tecnica e team Smart Data hanno sviluppato il prototipo. Jacob afferma: "Questo è molto più che" solo "il primo sistema di dati al sensore basato su LoRa marittimo al mondo; stiamo includendo le navi nella strategia digitale. Rende facile ed economico estrarre dati da tutti i tipi di sistemi a bordo, visualizzarli per l'equipaggio, inviare i dati tra i sistemi e registrarli per successive analisi a terra. Siamo in grado di ottimizzare le operazioni ed esplorare le possibilità di automatizzare i requisiti di segnalazione, limitando quindi i crescenti requisiti amministrativi delle nostre navi ".

Il team di Smart Data ha sviluppato un registratore di dati che si collega all'infrastruttura di dati del sensore e riceve la trasmissione wireless. Una connessione Internet veloce e stabile è fuori portata per la maggior parte del viaggio di una nave, rendendo impossibile lo streaming diretto dei dati per l'analisi.

Martin Morset, Data Engineer in Smart Data, afferma: “Abbiamo implementato un dispositivo IoT (Internet of Things) che esegue software di edge computing su Dania, con l'installazione eseguita da Jacob. L'idea è di avere un dispositivo a bordo della nave in grado di salvare dati utili durante i viaggi e inviarli in modalità wireless a un sistema di archiviazione basato su cloud quando la nave è in banchina. L'idea è che lo stesso software possa essere riutilizzato su più navi e distribuito contemporaneamente senza che nessuno debba imbarcarsi fisicamente sulla nave. "

Aggiunge: “Il team di Smart Data valuta ed esegue continuamente casi d'uso di ottimizzazione e automazione attraverso l'uso dell'intelligenza artificiale (AI) nel business. Digitalizzando le nostre risorse fisiche, consentiamo anche di utilizzare la nostra esperienza per eseguire progetti di ottimizzazione sulle nostre navi ".

The Ferry Division: rafforzare l'organizzazione

By Peder Gellert Pedersen, EVP of the Ferry Division

The future Ferry Division. Technical Organisation and Newbuildings & Major Conversion are part of Ferry on an interim basis.

 

Cari colleghi,
In line with DFDS’ new group structure, we are strengthening the organisation of the Ferry Division that with the support of your hard work, skills and commitment has grown considerably in recent years and today includes an extensive network, also in the Mediterranean Sea.

The new structure reflects our new Win23 strategy and ensures that we have the right team in place to use our current platform to ensure success and growth towards 2023.

With this aim, we are introducing the following changes.

New BU: Forest & Metal and Client Engagement
We will establish a new BU Forest & Metal and Client Engagement under the management of VP Kasper Damgaard (50) who is currently VP of Group HR. Kasper has a solid commercial background from various industries and from his previous deep involvement in our Customer Focus and sales training initiatives. He also has valuable insight into our sales systems, organisation and challenges. I welcome Kasper warmly to the Ferry Division where he will be a strong addition to our Management team

Forest & Metal 
In accordance with our ambition to grow in selected industries, the new BU will be responsible for growing the Forest & Metal sector, which we already know well and have the capacity to serve.

As a consequence of this, the side-port shipping network serving mainly Norwegian forest and metal industry customers will transfer from the Logistics Division to the Ferry Division and join the new BU. This means that

Director Per Møller and his logistics staff will transfer to Logistics’ BU Nordic.

The Brevik Terminal with General Manager Steinar Heia and his staff will transfer to the Ferry Division’s BU North Sea North and report to VP Morgan Olausson

MD Vidar Karlsen and the rest of his logistics organisation in Oslo will join BU Forest & Metal and Client Engagement in the Ferry Division and report to VP Kasper Damgaard.

Kasper will now with his teams develop the go-to-market strategy for the BU and ensure we have the right organisation in place to execute the strategy.

Client Engagement
The new BU will also manage the functions currently organised as Strategic Sales headed by Jens Juel, who will now report to Kasper. This includes all of our Customer Focus activities, management of our divisional enterprise and strategic accounts in the forwarding and haulage business as well as the CRM system management.

Further Client Engagement will cover activities that focus on analogue and digital sales and service tools and systems such as booking systems and tools managed by our Digital & IT Officer Sean Potter. Sean will also report to Kasper.

The Client Engagement function will be a considerable strengthening of our customer engagement activities, and both our customers and our local sales offices will benefit from improved sales processes and systems developed on the basis of both local and general experiences. It is important for me to emphasise that this is not a step away from our decentralised sales structure, in fact there will be more rather than less locally empowered sales as a result of this.

 

New management in BU Med
In just a year, we have come far with the integration of UN RoRo into DFDS, and I would like to thank all colleagues involved for your great work and cooperation during the integration process.

This initial integration process will now be followed by a second wave of integration that will take longer time and require even more involvement of individuals. It will also require deep insight in the culture, history and way of operating in DFDS. The success of this further integration process is vital to keep growing our business and investing in future growth initiatives. In this situation, we have decided on a new management constellation that will be well suited to achieving this.

This means that Lars Hoffmann has been appointed new VP and Head of BU Mediterranean and Managing Director of our Turkish company.

Lars Hoffmann (47) has a strong background. He is currently Director of all Danish freight ferry activities and terminals, and responsible for the management of our Baltic agency in Kiel. He joined DFDS in 2015 with extensive trading and shipping experience, most recently from a position as a CEO of trading company Endofa in Dubai. Before this, he was CEO and board member of various shipping related companies.

Thanks to Selçuk Boztepe
UN Ro-Ro and Selcuk Boztepe have commenced negotiations regarding the termination of his employment as CEO. I want to thank Selçuk for excellent cooperation and for his strong contribution over the last year to the integration of BU Med into DFDS. I wish him all the best for the future.

Lars has accepted a posting period of 2½ years, and I am confident that he and our skilled and committed colleagues in BU Med will succeed in growing the business and results of BU Med for the benefit of our Turkish customers and colleagues. He will take responsibility with immediate effect. Lars and his family will relocate to Turkey. Please join me in wishing Lars every success with his new and exciting tasks.

There are no further plans for changes to the BU Med organisation.

Lars’ current roles in Denmark and Germany will intermediately be managed by Anders Refsgaard with regard to BU Baltic Sea and by Kell Robdrup with regard to BU North Sea South and DFDS Terminalen in Copenhagen.

Questions
If you have any questions, please contact Kasper Damgaard, Lars Hoffmann or me. You are also welcome to post questions in the comments field below this announcement.

Peder Gellert Pedersen, EVP and Head of the Ferry Division

Nuova rotta e traghetti merci presi in consegna

Gothia Seaways, uno dei tre traghetti merci che opereranno sulla nuova rotta

Gothia Seaways, uno dei tre traghetti merci che opereranno sulla nuova rotta

DFDS sta crescendo e stiamo aggiungendo capacità su tutta la rete. Abbiamo appena chiamato il nostro secondo traghetto merci da Jinling Troy Seaways, e presto opererà nel Mediterraneo. Oggi aggiungeremo una nuova rotta e due nuovi arrivati alla flotta DFDS.

All'inizio di maggio abbiamo stipulato un accordo quinquennale con il produttore di carta Stora Enso per il trasporto di circa 700.000 tonnellate di carta e cartone ogni anno. Per accogliere i volumi dell'accordo, abbiamo annunciato l'apertura di una nuova rotta tra Göteborg e Zeebrugge e oggi abbiamo lanciato la nuova rotta con uno dei traghetti in partenza alle 15.00 CET.

Il direttore operativo Andrej Zamkovoj afferma: “I due traghetti merci da 2.450 metri di linea Schieborg e Slingeborg acquisiti da proprietari terzi opereranno sulla nuova rotta. Per dare il benvenuto ai due traghetti a DFDS e garantire che si sentano come a casa, MV Schieborg è stata ribattezzata Belgia Seaways e MV Slingeborg è ora Gothia Seaways. "

Continua: "Un enorme ringraziamento a coloro che hanno lavorato duramente per preparare l'affare e l'acquisizione a terra ea bordo. Grande lavoro di squadra e un lavoro ben fatto! Le maggiori sfide ci attendono ancora: mettere in servizio i traghetti in modo fluido e sicuro! Buona fortuna ai capitani Andrej Oresko e Julius Nagaitis e ai loro equipaggi. "

Oltre a Belgia e Gothia, Fionia Seaways sarà trasferita dalla rotta Gothenburg-Ghent alla nuova rotta e prenderà parte alle 8-12 partenze settimanali.


Belgia Seaways che è stata costruita nel 2000 presso il Flender Shipyard in Germania insieme alla sua gemella, Gothia Seaways


Oggi Belgia Seaways e Gothia Seaways hanno anche dato il benvenuto ai loro nuovi capitani che hanno issato le bandiere lituane su entrambi i traghetti sotto i grandi cieli soleggiati, come mostrato nella foto

Nuovo registro dei problemi disponibile per la divisione traghetti

Bart van Rosmalen, Product Owner, and Robin Sedgwick, Freight Excellence Coordinator

For some time, Logistics has been using Canea as its issue log tool, and now Ferry has also replaced its old issue log tool with Canea. An issue log tool is a reporting tool that highlights, for instance, recurring issues, records hazard queries and no shows, and helps identify ways to improve customer service.

Bart van Rosmalen, Product Owner, says: “The project group chose Canea as the new issue log tool because it offers many benefits to the division such as usability on multiple platforms, including PC, phone and tablet. In addition, the data retrieved from issues reported can be used in a smart way, and Canea connects with other DFDS applications such as Tableau and Microsoft CRM, where sales representatives have the latest info shown visually all in one place.”

Over 200 colleagues are now registered for the Canea Team’s website, and the feedback from the new Ferry Division users is very positive.

“We have been wanting a more flexible issue log for a long time and I’m really happy to see Canea is now launched. I think this will be a good tool for us working with continuous improvement,” says Jenny Tilldal, Business IT & Digital Executive.

Cheryl Hawes, Freight Customer Service Manager, agrees: “On the Channel we have benefited greatly from the fact that Robin Sedgwick worked on the set-up for the new issue log. Robin has been in close contact with the operations teams in Calais, Dunkerque and Dover, and together identified the many reporting requirements we have at the moment. These being the standard issue log, hazard refusals and the vessel route log, all of which are now encompassed within the Canea reporting tool. We also feel that in the future we can extend how we use Canea.”

Please note that the current issue log will shut down by the end of this week. If you have any issues accessing Canea, feel free to contact the Canea support team at canea.support@dfds.com.

DFDS stipula un accordo a lungo termine con Stora Enso e apre una nuova rotta

DFDS per il trasporto di 700.000 tonnellate di carta all'anno per il produttore di carta Stora Enso su una nuova rotta tra Göteborg e Zeebrugge. DFDS acquisirà due traghetti merci per il servizio. Il contratto ha una durata minima di cinque anni. DFDS aumenterà le partenze settimanali tra Svezia e Belgio dalle 8 alle 12.

DFDS e Stora Enso hanno stipulato oggi un accordo di 5 anni per trasportare annualmente circa 700.000 tonnellate di prodotti di carta e cartone tra Gothenburg e Zeebrugge. Stora Enso ha le opzioni per estendere l'accordo con tre anni.

Stora Enso è un fornitore leader a livello mondiale di soluzioni rinnovabili in imballaggi, biomateriali, costruzioni in legno e carta. Stora Enso ha un fatturato annuo di
10,5 miliardi di euro e 26000 dipendenti.

"Siamo molto lieti di ampliare la nostra collaborazione con Stora Enso e non vediamo l'ora di sostenere la loro crescita attraverso un percorso efficiente e flessibile. Allo stesso modo, siamo ansiosi di offrire al mercato dei trasporti capacità e servizi aggiuntivi tra la Svezia e il Belgio ", afferma Peder Gellert Pedersen, Vicepresidente esecutivo, DFDS Group e Head of Ferry Division.

Per soddisfare i volumi dell'accordo, DFDS aprirà una rotta tra Göteborg e Zeebrugge che estende la frequenza del servizio tra Svezia e Belgio da 8 a 12 partenze settimanali.

La nuova rotta sarà gestita da tre traghetti merci. Due traghetti merci - Slingeborg e Schieborg - saranno acquistati da proprietari terzi per DKK 270m, e uno sarà trasferito dalla rotta Gothenburg-Ghent, che attualmente impiega quattro traghetti merci.

Il percorso dovrebbe aprirsi a metà giugno

DFDS in collaborazione con la piattaforma di valutazione dei bunker

We expect that BunkerTrust will assist us in creating the much-needed transparency in the bunkers industry and provide valuable insights into how DFDS can improve its overall bunkering process,” says Thomas Mørk (right), VP and head of Technical Organisation. On the left is Nicolai Andersen, Superintendent of DFDS Technical Organisation.

 

DFDS is as all shipowners depending on reliable delivery of fuel for the ships. This fuel – or bunkers as it is called in the industry – is delivered by bunker barges when ships are in port. And as in all industries and service areas, there are good and not so good providers of the bunker services. But where users have been able to share experiences and rate the services in many other areas, such as well-known platforms in the travel industry, customers of bunkers companies did not have this possibility. But in November 2017, the company BunkerTrust created a platform where user companies getting bunker fuel deliveries could rate their experiences with the companies and barges delivering the fuel.

“BunkerTrust is enabling the ships to rate the supplier, bunker barge and entire bunker delivery on parameters such as service level, operational performance, quantity- and quality, each time a bunker delivery takes place,” says Nicolai Andersen, superintendent of DFDS Technical Organisation.

“Today, about 250 ships rate their bunkers deliveries on a regular basis via BunkerTrust, and DFDS is among the 23 shipowners using the platform. The ship’s chief engineer rates the delivery based on the subjective overall experience after the bunker operation e.g. service level and communication, as well as based on quantitative measures such as quality, quantity, timing, barge delay, etc.,” Nicolai says. Furthermore we are continuously developing the platform in partnership with BunkerTrust.

BunkerTrust gathers a lot of very important data about bunkers and bunkers supply, which the users can benefit from. “We expect that BunkerTrust will assist us in creating the much-needed transparency in the bunkers industry and provide valuable insights into how DFDS can improve its overall bunkering process,” says Thomas Mørk, VP and head of Technical Organisation.

Ferry and Logistics partecipa alla fiera TransRussia a Mosca

DFDS was well represented at the TransRussia 2019 international exhibition for transport and logistics services and technologies on 15-17 April. From left: Aleksej Slipenciuk, Anatoly Adrianov, Kaspars Ponemeckis, Igor Polischuk, Vilma Binginiene, Alisa Paivina and Aigars Urtans.

 

On 15-17 April DFDS representatives attended TransRussia, the largest exhibition and industry platform for transport and logistics services and technologies in Russia, and a major annual event for the industry in the wider region for optimising transportation processes and finding profitable business partners and service providers.

Interesting prospects were gathered from the participation of DFDS representatives. Among them are opportunities coming from the growing Asian influence, specifically the vast Chinese rail network and hubs in Moscow and Minsk, as well as the continued interest in Russian cargo from the Baltic states, despite trade disputes and other challenges.


The exhibition is growing year on year and in 2019 was host to 398 companies from 29 countries. It was attended by 18,915 specialists from industrial and commercial enterprises, transport and logistics companies. The second day alone brought around 300 industry visitors to the DFDS stand.

DFDS is very engaged in the Baltic, and all three Baltic states were represented by road transportation companies, ports and railways. Our representatives also noted that DFDS is well known in Russia and beyond for both quality logistics and ferry services.

Aleksej Slipenciuk, Klaipėda – Kiel Route Director, says: “The exhibition was all in all a success, having attracted many leads that will bring new volumes to the whole DFDS network.”

Peder Gellert è eletto membro del consiglio di amministrazione della compagnia bunker

Peder Gellert Pedersen è nuovo membro del consiglio di amministrazione della società di bunker globale Monjasa

Di solito non lodiamo le altre società per la loro saggezza, ma dobbiamo ammettere che la più grande società di bunker della Danimarca, Monjasa, ha preso una decisione molto intelligente quando hanno chiesto al nostro Peder Gellert Pedersen di far parte del loro consiglio di amministrazione. “Il mondo si aspetta sempre di più dall'industria del bunker e la grande comprensione di Peder in termini di spedizioni e logistica dal suo attuale ruolo in DFDS è un punto di forza considerevole per Monjasa. Inoltre, abbiamo un vero giocatore di squadra con buone capacità a bordo ”, afferma Monjasa in un annuncio. Non potremmo essere più d'accordo e ci congratuliamo con Peder per il suo nuovo ruolo.

Il presidente del consiglio di amministrazione di Monjasa è Christian Merrild, e molti lo ricorderanno per il suo precedente ruolo di CFO presso DFDS.

Il core business del Gruppo Monjasa comprende la rivendita e la fornitura fisica di combustibili per uso marittimo, operazioni di terminal petroliferi e attività di armamento globale, nonché servizi offshore. La società ha uffici in Europa, Medio Oriente, Sud-est asiatico, Africa e America.

Monjasa non è tra i fornitori di DFDS.

 

Continuano i workshop transfrontalieri in Svezia: la cooperazione logistica e traghetti è più forte che mai

Göteborg, 27 marzo: si è tenuto un altro seminario di successo per i team di gestione della logistica e dei traghetti. Niklas Andersson, VP e Head of Logistics per le Business Unit nordiche e continentali, ha visto una presentazione con Karolina Landin, Head of HR, Nordics & Baltics.

 

Il 27 marzo, Göteborg ha ospitato un seminario transnazionale e transfrontaliero con circa 40 partecipanti dei team di gestione della logistica e dei traghetti. Questo fa parte di un'iniziativa avviata lo scorso anno per aumentare la cooperazione tra le divisioni e per trovare e sfruttare le principali sinergie non utilizzate lavorando meglio insieme.

Morgan Olausson, VP, BU North Sea North, e Niklas Andersson, VP e Head of Logistics for Nordic e Continental Business Unit, sono forti sostenitori di questa direzione. "Condividendo conoscenze ed esperienze, lavorando più vicini e agendo come un unico DFDS indiviso verso più clienti e mercati, possiamo trovare opportunità che non abbiamo visto prima e lavorare in modo molto più efficiente", afferma Niklas.

Tutti hanno partecipato a discussioni energiche e alla condivisione delle conoscenze e hanno contribuito a rendere il seminario di grande successo. Il prossimo passo sarà mettere insieme attività concrete o avviare un progetto comune. A giugno ci sarà una conferenza per dare seguito e continuare il buon lavoro.

"Questo è un lavoro di squadra in corso e sono fiducioso che possiamo fare molto di più insieme in questo team di gestione allargato", aggiunge Niklas.

Peder Gellert al Ferry Shipping Summit di Amsterdam

Peder Gellert è stato un oratore chiave al Ferry Shipping Summit di Amsterdam dove ha presentato tre aree chiave in cui dovremmo guardare le tendenze per preparare l'industria dei traghetti per il futuro

Cosa riserva il futuro alle compagnie di traghetti? Uno dei posti migliori per trovare le risposte è stato il Summit Ferry Shipping di due giorni della scorsa settimana ad Amsterdam, dove CEO e leader di alto livello hanno scambiato opinioni e opinioni sulle principali sfide del settore e sulla direzione futura.

Uno dei relatori principali era il nostro Peder Gellert, il quale ha affermato che la consapevolezza dei cambiamenti era un obbligo fondamentale per i dirigenti di traghetti e i dirigenti portuali. "A mio avviso, dovremmo prestare particolare attenzione a nuove soluzioni in settori come la logistica dei trasporti, dove potremmo dover offrire più del trasporto da porto a porto; le mutevoli preferenze dei nostri clienti e nuovi modelli di business. Dobbiamo essere preparati a fare investimenti in queste aree che potrebbero non offrire necessariamente un ritorno sull'investimento a breve termine.

In seguito ha avuto la possibilità di approfondire ulteriormente questo aspetto, mentre lui, insieme a Björn Blomqvist, CEO della linea Eckerö, Achille Onorato del CEO Moby Line, e Piotr Redmerski, CEO di Polferries, hanno anche partecipato a un dibattito del comitato esecutivo sulle opportunità nel industria nei prossimi tre anni.

Dei 170 delegati, 23 erano dirigenti di traghetti e 20 erano operatori portuali e, dal DFDS, Peder era accompagnato da un numero di persone della Divisione Ferry, tra cui Teun Wim Leene e Declan Walsh.

La conferenza si svolge ogni due giorni ad Amsterdam, ed è organizzata e gestita da Lennart Thorbjörnsson, che molti di voi conosceranno dai tempi in cui era a capo del business passeggeri di DFDS, e da Frans Baud, ex CEO di KVSA. Insieme all'editor Mike Louagie, pubblicano anche la newsletter gratuita www.ferryshippingnews.com

L'anno prossimo, il Ferry Shipping Summit si svolgerà dal 27 al 28 maggio, sempre ad Amsterdam.


Insieme a Björn Blomqvist, CEO della linea Eckerö, Achille Onorato, CEO di Moby Line, e Piotr Redmerski, amministratore delegato di Polferries, Peder ha anche partecipato a un dibattito del comitato esecutivo di traghetti sulle opportunità nel settore.  

Il nuovo record di volume sulla rotta Immingham ha creato le navi per riunirsi a Vlaardingen

Uno spettacolo raro nella settimana 11 - Quattro traghetti DFDS convergono a Vlaardingen, radunati per alleviare la pressione di uno straordinario numero di rimorchi in attesa. Nella foto sono Tulipa, Finlandia, Anglia e Britannia.

 

Il record della settimana 9 non è durato molto a lungo, poiché i dipendenti dei terminal e degli uffici olandesi e britannici sono riusciti a organizzare e caricare gli impressionanti 52.328 metri lineari nella settimana 11, superando il record precedente di 2.012 metri lineari. Ciò significava anche che in due occasioni, quattro navi DFDS erano in porto insieme.

Ciò è stato possibile solo grazie alla capacità e alla flessibilità della nostra flotta e dei nostri colleghi, sia a Vlaardingen che nel Regno Unito. La richiesta di capacità extra nel Regno Unito è probabilmente il risultato dello stoccaggio, a causa di una potenziale Brexit a fine marzo. Finlandia Seaways ha assistito sulla rotta Felixstowe questo fine settimana, e sia Gardenia che Tulipa Seaways hanno effettuato ulteriori viaggi di andata e ritorno da Immingham la domenica, che hanno portato a volumi elevati in entrambi i terminal.

I ritardi durante le operazioni dei terminal e le partenze delle navi erano inevitabili, ma grazie ai grandi sforzi di tutte le persone coinvolte in tutti i porti, siamo riusciti a trasformare questo in un successo ea volare più in alto che mai. Ancora una volta, un enorme grazie per il tuo duro lavoro e dedizione.

Il merito per le foto è andato a Peter Brusendal Sørensen, Chief Officer di Britannia, e Paul Lammers, responsabile delle operazioni di rotta, North Sea South.

Un'ottima visione e uno sforzo enorme da parte di tutti i soggetti coinvolti in mare e sulla costa. Nella foto ci sono Gardenia, Finlandia, Suecia e Britannia.

La settimana 11 ha visto un volume record presso i terminali del Mare del Nord reso possibile dalla nostra flotta flessibile e dal lavoro eccezionale dei nostri dipendenti.

 

 

Serrature per porte digitali installate su porte per equipaggio e aree di personale su Pearl Seaways

Jacob Grønnegaard, Amministratore delegato a bordo di Pearl Seaways, a sinistra, e Martin Lange, analista aziendale in IT Pax, a destra

Durante la sua recente permanenza nel dock, sono state installate nuove serrature digitali nelle aree dell'equipaggio e dello staff di Pearl Seaways. Pearl è quindi la prima nave della flotta passeggeri DFDS ad utilizzare la tecnologia RFID (identificazione a radiofrequenza).

Il nuovo sistema di chiusura delle porte verrà implementato in tutte le future nuove costruzioni passeggeri e nella sostituzione delle serrature delle porte, e le nostre nuove navi ro-pax costruite presso il cantiere GSI avranno la nuova tecnologia e sistema RFID installati. Il sistema viene anche preso in considerazione per le cabine passeggeri a bordo di Crown Seaways e Pearl Seaways, ma ciò si basa sullo sviluppo di una soluzione mobile per l'apertura delle porte e l'aggiunta di catering prepagato.

Lo staff di Pearl Seaways ha avuto le prime esperienze con il nuovo sistema Visionline e riferisce che molte procedure sono ora molto più facili da gestire, ed è più facile ottenere una panoramica e ottenere rapporti sui blocchi.

Martin Lange, analista aziendale in IT Pax, afferma: “Questa tecnologia è un passo nella direzione verso interazioni digitali ancora più numerose con i nostri ospiti. Guardando al prossimo futuro, saremo in grado di supportare i nostri ospiti con un flusso di imbarco completamente digitale, in cui le carte chiave possono essere fornite in un'applicazione mobile ".

Il progetto è realizzato in stretta collaborazione tra IT Pax, Organizzazione tecnica e personale di Crown Seaways e Pearl Seaways.

Jacob Grønnegaard, Amministratore delegato a bordo di Pearl Seaways, afferma: “L'attuale sistema di chiusura delle porte di Crown e Pearl sta arrivando alla fine della sua vita ed è difficile da supportare e mantenere. Un nuovo sistema di chiusura della porta è molto necessario, in quanto l'affidabilità del vecchio sistema è molto scarsa, causando molti problemi e con conseguente spreco di risorse. Questa nuova tecnologia consente un modo moderno di gestione delle chiavi a bordo e fornisce una gestione più intelligente delle condizioni di accesso. Inoltre, è un passo da gigante che parla ISPS (International Ship and Port Facility Security). ”

Le nuove serrature digitali