Caricamento record a Vlaardingen

Vlaardingen terminal

On Tuesday and Wednesday, the ships left Vlaardingen fully loaded. The many trailers caused delays on the roads leading to the terminal.

In Vlaardingen, they really look forward to welcoming Flandria Seaways, the fifth of the new mega freight ferries. She is scheduled to arrive from China at the end of September.

She is needed because volumes seem to be building up for the end of the Brexit transition period on 31 December, and this gave her sister, Hollandia Seaways, a great chance to prove the value of the huge capacity.

On Tuesday this week, Humbria left Vlaardingen for Immingham with some 435 trailers on board – the highest number of trailers ever loaded on a ship in Vlaardingen. And the following day, pressure was such that trailers were left behind when Gardenia departed the port fully loaded with 260 trailers.

“Pressure was so great that we couldn’t get all the trailers through the terminal in time so departure was delayed, and I heard that it caused a slow-down of traffic on the motorway leading to the terminal,” says Jacob Andersen, Managing Director of the Ferry Division in Vlaardingen.


Jacob Andersen

“I am very pleased that we get those big ships as we really need them now, and I am confident that the challenge of getting the trailers through the terminal will be solved when we get our new, modern gate and we complete the expansion of the terminal area.”

“I am very pleased that we get those big ships as we really need them now, and I am confident that the challenge of getting the trailers through the terminal will be solved when we get our new, modern gate and we complete the expansion of the terminal area.”

“We couldn’t have done this without the extraordinary efforts of my colleagues in Vlaardingen, at the gate, in the terminal, in the booking department and on board – in fact everywhere.”

Il carico cresce su Frederikshavn - Oslo

Poche vie sono state così duramente colpite dal COVID-19 come quelle tra Danimarca e Norvegia. Ora è evidente che la decisione di includere Frederikshavn nelle nostre crociere tra Copenaghen e Oslo è stata saggia: anche se gli affari continuano a essere messi in discussione, la settimana 36 ha superato il risultato di trasporto merci dello scorso anno per la rotta, e settembre potrebbe essere il primo mese completo per fallo anche tu. E ciò è dovuto principalmente al nostro successo nell'attrarre volumi di merci verso la nostra nuova tratta Frederikshavn - Oslo.

"Ciò è stato fatto in forte concorrenza con altri corridoi di trasporto, quindi un caloroso ringraziamento ai nostri colleghi operativi a Copenaghen, Oslo ea bordo per aver fornito servizi ai clienti che fanno la differenza", afferma Lars Kristian Haugen, Freight Manager per la rotta.

Martedì scorso abbiamo avuto anche un traguardo che vale la pena celebrare: 1.000 unità sono state spedite da / per Frederikshavn.
Cross-selling

È stato dedicato molto duro lavoro allo sviluppo delle vendite e alla creazione di vendite incrociate attraverso la rete. Con il forte supporto di Erik Jisland a Göteborg, Christian V Pedersen in Danimarca e Thomas Ipsen in Germania, abbiamo già attirato nuovi importanti clienti e vediamo il potenziale per battere i record in futuro ", afferma Lars.

Kasper Hægeland Svenningsen, amministratore delegato di Ferry in Norvegia, afferma: “Grazie a tutti sulla rotta, a terra ea bordo, per essersi presi così cura dei nostri clienti. Grazie anche per gli ottimi numeri di vendita e prenotazione e per averci aiutato a utilizzare appieno la capacità delle navi negli orari di punta delle partenze. La creatività e la collaborazione sono stati ottimi strumenti per raggiungere questo obiettivo ".

Kim Heiberg, Route Director, afferma: "È fantastico vedere il trasporto di merci che si muove nella giusta direzione in un momento in cui siamo davvero sfidati, e sono estremamente lieto di far parte di un team di passeggeri e merci che realizza l'impossibile a vantaggio del percorso. "

Karlshamn si prepara per il nuovo traghetto

L'immagine in visione mostra il porto di Karlshamn dopo l'ampliamento del porto dei traghetti. Immagine dal porto di Karlshamn.

230 metri di lunghezza, una capacità di carico di 4.500 metri di corsia e 600 passeggeri. Queste sono alcune delle specifiche che rendono i nostri due imminenti traghetti merci e passeggeri da Guangzhou in Cina i più grandi del loro tipo ad aver operato regolarmente nel Mar Baltico. Nell'estate del 2021, il primo traghetto sarà messo in servizio e il porto di Karlshamn si sta già preparando per l'arrivo con un importante investimento di 156 milioni di corone svedesi.

Per-Henrik Persson, direttore della rotta a Karlshamn, afferma: “Il porto è attualmente in fase di costruzione estensiva di ormeggi con capacità extra e rampe di 30 metri di larghezza necessarie per ospitare questo grande traghetto. Quando il progetto sarà completato, il porto avrà tre attracchi per traghetti, due dei quali con capacità per i nuovi traghetti ”

“Ogni giorno seguiamo i progressi della costruzione mentre lavoriamo duramente per gestire il traffico quotidiano senza interruzioni nonostante draghe, chiatte da costruzione e altre cose nello stesso bacino portuale. Tuttavia, i nostri colleghi a Karlshamn ea bordo delle navi lo stanno affrontando con grande spirito e contiamo con impazienza i giorni che mancano all'arrivo del nuovo traghetto nella rete baltica per la prima volta "

70% aumento della capacità di trasporto sul servizio Immingham-Cuxhaven

Our Immingham-Cuxhaven freight liner service is back to five weekly departures. We have also placed a second vessel on this route between the UK and Germany due to an increase in car volumes and freight. We transport all types of freight on this route; project cargo, driver-accompanied freight units, lift units and bulk cargo on roll trailers.

Welcome Belgia Seaways
As of July 6, Belgia Seaways joined Petunia Seaways on the route, increasing the overall freight capacity by more than 70%. Belgia Seaways was recently fitted with a new internal ramp but has not yet been dressed in DFDS colours.

“We are very pleased to get back to normality and offer an almost daily shipping option to our customers, “says Route Director Ortolf Barth.

Check out the July schedule

Primo nuovo cliente del trasporto merci da Frederikshavn

Giovedì 25 giugno abbiamo fatto la prima navigazione da Frederikshavn a Oslo con Crown Seaways. Una giornata di festa. Non solo i passeggeri non vedevano l'ora di riaprire con la nuova chiamata aggiuntiva a Frederikshavn, ma anche il mercato del trasporto merci stava aspettando in anticipo.

Kasper Svenningsen, amministratore delegato di Ferry Norway, afferma: “Abbiamo ricevuto molte richieste sulla nuova rotta Frederikshavn-Oslo, risultando in molte nuove quotazioni e accordi. La prima prenotazione è stata effettuata dal nostro nuovo cliente, DS Stålkonstruktion AS, che abbiamo accolto a bordo al primo incrocio. ”

DS Stålkonstruktion gestisce la produzione di costruzioni in acciaio dal tavolo da disegno all'installazione in cantiere. Tuttavia, eseguono anche la propria logistica gestendo camion specializzati con gru in grado di trasportare dimensioni eccessive fino a un totale di 30-35 metri.

“È stato un grande piacere dare il benvenuto a Torben Larsen, Assembly Manager di DS Stålkonstruktion. Si era preso del tempo fuori dall'ufficio per guidare personalmente il primo camion a bordo a Frederikshavn ed era anche il primo cliente del trasporto merci a terra a Oslo. All'incrocio abbiamo avuto l'opportunità di discutere di merci e logistica, condividere conoscenze e preparare le condizioni per la futura cooperazione ”, afferma Kasper.

Se tu, come DS Stålkon, hai bisogno di un trasporto merci tra Frederikshavn e Oslo, non esitare a visitare questa pagina per maggiori informazioni.


Da sinistra: Torben Larsen, direttore dell'assemblea, DS Stålkonstruktion e Kasper Svenningsen, amministratore delegato di Ferry Norway


Torben Larsen guida il primo camion a bordo di Crown Seaways a Frederikshavn

 

Danimarca - Oslo: siamo tornati

Crown Seaways lascia Copenhagen per la prima volta in oltre tre mesi

Il tempo soleggiato, la gente felice sulla terrazza solarium e una corona blu e bianca brillante che parte alle 14:00 hanno segnato la riapertura della nostra rotta Copenaghen-Oslo.

DFDS ha servito champagne agli ospiti alla partenza, e più tardi questa sera quando Crown lascia Frederikshavn, il responsabile commerciale René Juul e il suo staff inviteranno gli ospiti di Frederikshavn per un bicchiere prima di mezzanotte. Domani serviranno champagne sul ponte sole per tutti i passeggeri che salpano da Oslo alle 12.00.

Anche i media erano ben rappresentati, con il capitano Jens Knudsen in una trasmissione radio in diretta mentre era in corso verso Frederikshavn. A Frederikshavn, il sindaco della città Birgit Hansen entrerà nella nave insieme al vicepresidente Kasper Moos e ai media per dare il benvenuto a Crown e DFDS a Frederikshavn.

Il fortunato cliente che ha effettuato la prima prenotazione è stato trasferito in una lussuosa cabina della Owner's Suite che è stata probabilmente una bella sorpresa per lui.

Torneremo con ulteriori informazioni domani quando avremo le foto dell'evento.

Oggi il 25 giugno è il giorno del marittimo

Negli ultimi 10 anni, l'IMO (Organizzazione marittima internazionale) ha incoraggiato a celebrare i marittimi di tutto il mondo il 25 giugno. Quest'anno meritano gli elogi più che mai.

Michael Stig, Designated Person, Marine Standards, afferma: “Durante la crisi della corona, i marittimi hanno svolto un ruolo essenziale nel mantenere il flusso di beni vitali come cibo e forniture mediche, ed è stato davvero un momento difficile per loro. Molti marittimi sono stati lontani da casa per mesi e non sanno nemmeno quando saranno in grado di tornare a casa a causa delle restrizioni di viaggio. "

Essere un datore di lavoro premuroso è uno dei due temi principali della strategia CSR di DFDS, e in sintonia con questo Michael Stig e Jesper Hartvig Nielsen ha recentemente dato il via al Safety First program che intende aumentare la sicurezza per i marittimi e il personale che lavora sui terminali.

“Essere un marittimo può essere un lavoro difficile e di volta in volta rischioso. Mandiamo tutti pensieri gentili a tutti i marittimi di tutto il mondo oggi e riconosciamo i loro sacrifici e il ruolo vitale che svolgono nel mantenere il commercio mondiale in movimento ”, afferma Michael.

Orologio questo video con il segretario generale dell'IMO e saperne di più sulla Giornata del marittimo.

#SeafarersAreKeyWorkers

Cuxhaven inizia a usare LOT cavalletti

Petunia Seaways e una fila di rimorchi pre-tresled.

Petunia Seaways che opera su Cuxhaven - Immingham spera di sperimentare inversioni più rapide a causa di un cambiamento significativo: nuovi cavalletti.

Quando i rimorchi non accoppiati vengono caricati sulle nostre navi, hanno bisogno di cavalletti per sostenere la parte anteriore del rimorchio per ridurre al minimo il rischio di collasso. All'inizio di quest'anno, Cuxhaven ha ricevuto i cavalletti LOT più efficienti e sicuri per sostituire quelli convenzionali.


Un trailer di DFDS con un cavalletto collegato. Il camion è libero di muoversi e posizionare il rimorchio senza dover scollegare il cavalletto.

Meno frustate, nessuna necessità di posizionare manualmente i cavalletti e la possibilità di pre-cavalletto per rimorchi dovrebbe ridurre il tempo necessario per caricare o scaricare la nave. Inoltre, consente di risparmiare spazio a bordo in quanto richiede meno attrezzature per l'ancoraggio e cavalletti convenzionali sui ponti. Inoltre, migliorano la sicurezza in quanto sono più forti e bloccati sul rimorchio.


Reefer e rimorchi supportati dai nuovi cavalletti

Implementazione corretta e corretta
Karsten Ihlemann, Terminal Manager di Cuxhaven, afferma: “Siamo riusciti a implementare con successo il sistema LOT. Grazie al Centro attrezzature, ai nostri colleghi del terminal di Immingham e al nostro partner Rhenus Cuxport, nonché all'equipaggio di Petunia Seaways per un lavoro ben fatto. "

Ortolf Barth, Route Director, afferma: “Siamo contenti di questo cambiamento. Tuttavia, non vediamo l'ora di passare al sistema SAT. Ciò consente al cavalletto di connettersi completamente con le navi, se le condizioni qui a Cuxhaven lo consentono. "

Nick Forsyth, Head of Equipment, Fleet Management, afferma: “Anche con la restrizione del coronavirus, questo passaggio ha funzionato senza intoppi. Il team di Equipment Center, mentre lavorava da remoto, ha avuto una grande collaborazione con il Cuxhaven Route Office, entrambi i terminal di Immingham e Cuxhaven, l'equipaggio della Petunia Seaways e i nostri seminari di terze parti nel Regno Unito e in Svezia. Inoltre, si dovrebbe ringraziare per il supporto del team di Vlaardingen che ha accolto con favore la sfida aggiuntiva delle loro assegnazioni di cavalletti riviste per assistere le rotte vicine e rendere possibile questo cambiamento.

Maggiore attenzione alla gestione in Channel and Passenger

Il nuovo responsabile del canale BU sarà Filip Hermann, che subentrerà a Kasper Moos quando tornerà in Danimarca per guidare il nuovo passeggero del gruppo BU, comprese le rotte Copenaghen - Oslo, Frederikshavn - Oslo e Amsterdam - Newcastle.

DFDS ha deciso di ripristinare la struttura precedente e di dividere BU Short Routes & Passenger in BU Group Passenger sotto la continua gestione di Kasper Moos e BU Channel sotto la gestione di Filip Hermann. Ciò garantirà una maggiore vicinanza da parte della direzione di queste due grandi imprese. La divisione avverrà in ottobre quando Kasper tornerà in Danimarca con la sua famiglia

Di Peder Gellert, EVP e Head of Ferry Division

Nella divisione traghetti, abbiamo deciso di dividere le rotte brevi passeggeri e passeggeri in due unità separate: passeggeri del gruppo BU e canale BU. Ciò entrerà in vigore a partire dal 1 ° ottobre, quando Kasper Moos tornerà in Danimarca dopo quattro anni nel Regno Unito come capo della BU Channel e successivamente della BU Short Routes & Passenger.

A seguito della sospensione delle nostre due rotte da crociera, il riavvio richiede un'attenzione manageriale indivisa e lo stesso vale per le nostre tre rotte sul Canale, che oltre a riavviare l'attività turistica devono anche affrontare gli impatti della Brexit.

Quando Kasper lascia Dover a settembre, verrà sostituito da Filip Hermann, vicepresidente e responsabile di strategia e consulenza. Filip si trasferirà nel Regno Unito con sua moglie Clara e il giovane figlio Maximilian e lavorerà nell'ufficio della BU Channel a Whitfield.

Filip ha studiato giurisprudenza all'Università di Copenaghen e ha lavorato come avvocato. Ha inoltre conseguito un MBA presso l'Università di San Diego. È venuto a DFDS nell'ottobre 2017 come nuovo Responsabile della strategia e della consulenza da una posizione dirigenziale presso il Boston Consulting Group. Alla BCG Filip ha lavorato con alcune delle più grandi aziende e autorità del settore pubblico in Europa e Medio Oriente, in particolare nel settore navale. Questo lo ha preparato bene per i suoi compiti in DFDS, dove ha reso Strategy & Consulting un attore chiave nel lavoro del gruppo con la nostra strategia Win23, nuove sfide come Brexit e un gran numero di progetti di efficienza, oltre a diventare un partner vitale per il Team di gestione esecutiva. Con questo solido background, Filip diventerà una preziosa aggiunta al team di gestione dei traghetti.

Sono fiducioso che siamo riusciti a trovare il meglio per prendere il posto di Kasper, che è stato un leader straordinario ed efficiente di BU Channel e un grande rappresentante di DFDS nel Regno Unito. Ha trattato con colleghi, porti, concorrenti, autorità e istituzioni governative in modo molto professionale.

Non vedo l'ora di continuare a lavorare con Kasper riavviando le nostre rotte Amsterdam - Newcastle e Copenaghen - Oslo, lanciando la nostra nuova rotta Frederikshavn - Oslo e portando il Passeggero del Gruppo BU (noto tra i suoi amici come BUGP) sul tratto finale verso il suo obiettivo di essere un'organizzazione efficiente per le attività dei passeggeri attraverso la rete.

Enorme quantità di acciaio gestito a Brevik

Il 19 maggio, M / V Gerda ha consegnato oltre 1.000 tonnellate di acciaio per costruzioni al terminal del Mare del Nord a Brevik, in Norvegia. L'enorme quantità di acciaio è stata scaricata su rimorchi mafi e trasportata alla struttura di stoccaggio del terminal, da dove sarà gradualmente venduta e consegnata a progetti di costruzione e costruzione in corso.

Thorbjørn Aasig Lund, direttore del terminal del Mare del Nord, afferma: “Questa consegna fa parte di un nuovo contratto per gestire e immagazzinare fino a 12.000 tonnellate distribuite su potenzialmente 12 chiamate su base annua

“Questi volumi in precedenza erano passati attraverso il terminal di Larvik, quindi è un'ottima notizia che siamo in grado di attrarre chiamate e carichi extra in questi tempi incerti. Sono anche orgoglioso che North Sea Terminal stia eseguendo e fornendo servizi di alto livello. "

"Continueremo la nostra forte collaborazione con aziende locali e internazionali e assicureremo che le merci vengano gestite e consegnate ai clienti in modo efficiente e sicuro".

Kasper Damgaard, VP e Head of BU Forest & Metal e Client Engagement, afferma: "Siamo lieti di vedere come la collaborazione e la dedizione nella nostra organizzazione abbiano generato ulteriori affari all'interno delle nostre attività siderurgiche, supportando continuamente la nostra strategia Win23 per settori selezionati."

Morgan Olausson, vicepresidente e capo della BU North Sea North, afferma: “Questo contratto fa parte della strategia di BUNSN per i prossimi anni, per rafforzare ed espandere le nostre operazioni nei terminal per gestire vari tipi di merci che arrivano in navi alla rinfusa come materiali da costruzione , acciaio, sabbia ecc. Il terminale di Brevik è un brillante esempio di terminale che funziona in modo molto flessibile, indipendentemente dal tipo di merce. ”

Un tour su Humbria Seaways

Humbria Seaways offre la capacità di 450 rimorchi che la rendono il più grande traghetto della flotta insieme alle sue sorelle. I mega traghetti merci sono così grandi che se hai voglia di fare una bella passeggiata su ogni corsia su ogni ponte, coprirai impressionanti 6,7 chilometri.

Nel video qui sopra, puoi fare una passeggiata a bordo, tuttavia, saltiamo le corsie e ci accontentiamo dei ponti mentre Oliver Blach, ingegnere marittimo, ci invita a fare un giro a bordo dell'Umbria per mostrare i cinque ponti merci e i raramente visti sala macchine come puoi vedere nel video qui sotto.

Per favore, goditi i video e un enorme grazie a Oliver per averli condivisi con noi.

Tour della sala macchine Humbria

Tutte le navi suonano le loro corna per i marittimi

Il 1 ° maggio, una sinfonia di corni di navi riconoscerà i contributi e i sacrifici dei marittimi durante la pandemia. Tutte le navi DFDS dovrebbero contribuire, anche le navi da crociera attualmente installate

 

Le navi DFDS si uniscono all'iniziativa della Camera di navigazione internazionale per suonare le corna il 1 ° maggio per riconoscere i contributi e i sacrifici dei nostri marittimi durante la pandemia.

Alle 12:00 ora locale, tutte le 55 navi DFDS suoneranno le loro corna per celebrare e riconoscere i contributi e i sacrifici fatti dai marittimi durante la crisi di Covid-19.

“Questo bellissimo segno di apprezzamento è stato avviato dalla Camera internazionale di navigazione e promosso dalle associazioni nazionali degli armatori. In DFDS, dipendiamo dall'impegno e dal supporto dei nostri marittimi non meno di altre compagnie di navigazione, e siamo davvero grati per il lavoro svolto durante la crisi Covid-19 per mantenere le nostre navi a vela e supportare i nostri clienti ", afferma Anne-Christine Ahrenkiel, EVP e Chief People Officer.

Thomas Mørk, vicepresidente e responsabile dell'organizzazione tecnica di DFDS, afferma: “Abbiamo informato le nostre 55 navi di questo e speriamo che lo sosterranno suonando le corna alle 12:00 ora locale, ovunque si trovino in questo momento. Questo vale anche per le nostre navi in servizio che saranno naturalmente in porto il 1 ° maggio. "

"Speriamo che alcuni membri dell'equipaggio registreranno l'evento in un video e lo invieranno a Group Communications in modo che possiamo goderci tutti in seguito", afferma Anne-Christine.

Si prega di inviarlo a grcom@dfds.com

Hollandia Seaways in Zeebrugge

Da oggi, Hollandia Seaways navigherà tra Goteborg e Zeebrugge.

Il nostro mega traghetto merci da 6700 metri di corsia che può trasportare 450 rimorchi, oggi ha avuto la sua prima chiamata al porto di Zeebrugge

Il programma è fissato su due partenze per Zeebrugge a settimana con un ca. tempo di transito di 35 ore.

Auguriamo buona fortuna ai nostri colleghi del PSA Zeebrugge per avere Hollandia al loro terminal.

DOVER SEAWAYS unisce apprezzamento per il SSN e per i lavoratori essenziali

Dover Seaways ha preso parte alla manifestazione nazionale di apprezzamento per il National Health Service (NHS), operatori sanitari e operatori chiave essenziali in tutto il Regno Unito il 2 aprile, suonando il clacson alle 20:00 BST.

Salpando dal porto di Dover e unendosi allo sforzo di tutto il settore, il corno di Dover Seaways è stato suonato in posizione 51 ° 01.830'N 001 ° 44.841'E, per contrassegnare gli incredibili sforzi e il lavoro critico svolto da così tanti tempi attuali.

Abbiamo informato i nostri fan su Facebook e Twitter di ascoltare il clacson, in quello che è stato il primo post condiviso che si è allontanato dalle comunicazioni di crisi iniziate poco più di tre settimane fa. È stato seguito dal video sopra condiviso condiviso con noi dal Dover Operations Team che lo ha catturato dalla riva.

Con quasi tre quarti di milione di follower su tutti i profili dei nostri social media passeggeri, è stato essenziale comunicare frequentemente ed efficacemente dove si trovano i nostri clienti, sui social media.

Abbiamo lavorato con i più ampi team Passenger Marketing, Customer Service e Port per garantire aggiornamenti coerenti, quindi è stato bello vedere una risposta così positiva al post.

Da questa settimana inizieremo di nuovo a condividere attentamente i contenuti per coinvolgere il nostro pubblico, a partire dai profili in Nordico, Continente e Regno Unito.

Il team accoglie sempre foto e idee per la condivisione di contenuti attraverso i canali dei social media e, come abbiamo visto, i nostri clienti apprezzano molto i nostri sforzi durante la navigazione in questi tempi difficili.

 

Sabato blu

Sabato il sole splendeva al meglio a Copenaghen e, nonostante la pandemia, la gente si stava godendo la giornata facendo una passeggiata o, come il nostro fotografo freelance, facendo un giro in bicicletta attorno al porto. Ciò ha portato a questa straordinaria immagine di navi blu sotto un cielo blu.

In effetti, è stato quasi un evento storico, poiché l'immagine mostra tutte e tre le navi che fanno scalo nel porto di Copenaghen contemporaneamente. "Questo è molto insolito, e solo per il fatto che DFDS ha sospeso la rotta Copenaghen - Oslo e ha installato entrambe le navi a Copenaghen. Mi è capitato di essere lì mentre ARK Futura era in porto per una delle sue due o tre chiamate settimanali sulla rotta ancora molto affollata di Klaipėda - Copenaghen - Fredericia ”, afferma il fotografo. Dovrebbe saperlo, in quanto è anche capo della divisione traghetti di DFDS.

“La tranquillità della scena è stata sorprendente, dato quello che stava succedendo prima che la rotta fosse sospesa e quanto lavoro fosse necessario per implementare le sospensioni e la sistemazione delle navi. Quindi grazie a tutti coloro che sono stati coinvolti in questo per le rotte Copenaghen - Oslo e Amsterdam - Newcastle. In effetti, grazie a tutti i nostri passeggeri per aver lavorato giorno e notte per prenderci cura dei nostri passeggeri e adattare i nostri servizi alla situazione. Grazie anche a tutti i servizi di trasporto merci della Divisione, in cui le persone stanno lavorando duramente per continuare il servizio ai nostri clienti e assicurando che facciamo la nostra parte nel mantenere attive le catene di approvvigionamento e i supermercati forniti di cibo e altre merci ".

I test sulle celle a combustibile proseguono su Ark Germania

I test sulle celle a combustibile ora procedono. DFDS ha ricevuto finanziamenti per gli aggiornamenti di Ark Germania per testare le tecnologie delle celle a combustibile con i partner

 

In DFDS siamo entusiasti della disponibilità di nuove tecnologie per la spedizione e stiamo aumentando il nostro coinvolgimento nel test, tra le altre cose, di celle a combustibile con aziende partner.

Jakob Steffensen, Head of Innovation and Partnerships, afferma: “Dedicare una delle nostre navi a essere una piattaforma di test velico comporta molte spese. Siamo felici di dire ora che abbiamo ricevuto finanziamenti dal Fondo marittimo danese per migliorare Ark Germania per diventare una nave di prova su celle a combustibile su larga scala per la Danimarca blu ".

Lo sviluppo di celle a combustibile funzionanti, ad esempio, idrogeno, metanolo o ammoniaca, richiede investimenti e test significativi su vasta scala. Questo per raggiungere l'affidabilità richiesta e il rapporto costo-efficacia, al fine di integrare o sostituire i combustibili fossili per spingere e alimentare le navi.

La sfida delle emissioni zero per le compagnie di navigazione

Le compagnie di navigazione danesi e internazionali hanno una grande sfida nell'implementazione di nuove tecnologie al fine di ridurre le emissioni che soddisfano i desideri dei clienti e della società per la spedizione a emissioni zero. I produttori di tecnologia delle celle a combustibile non sono attualmente abbastanza concentrati sul mondo marittimo perché ciò accada, motivo per cui DFDS e il collettivo Blue Denmark hanno compiuto sforzi per incanalare esperienze intersettoriali e progetti dedicati in partnership realizzate.

"Noi di DFDS siamo in grado di fornire progetti di celle a combustibile con quella scala e un vero ambiente marittimo in cui testare. Con questo finanziamento possiamo ora iniziare a lavorare con i nostri partner per realizzare il potenziale che crediamo ci sia nella tecnologia delle celle a combustibile", afferma Jakob.

Risultati aspettati

“In Ark Germania potenziamo l'infrastruttura elettrica per consentire il collaudo di celle a combustibile fino a 1 MW. I nostri partner installano le loro apparecchiature in contenitori che posizioniamo sul ponte meteorologico, collegati alla nave e alle loro fonti di carburante. È anche possibile testare la nuova tecnologia della batteria, i supercondensatori e un'analisi dettagliata di tutto ciò. "

"I test resi possibili consentiranno test in tempo reale economici per i produttori di celle a combustibile e dovrebbero rivelarsi preziosi sia per DFDS che per la Danimarca blu nel suo insieme. Acquisire familiarità con le celle a combustibile contribuirà ad accelerare lo sviluppo delle tecnologie marittime a zero emissioni di carburante e speriamo che ciò ispiri ulteriori partenariati per l'innovazione per offrire al nostro settore un'esperienza pratica con i nuovi carburanti sostenibili. Con questa configurazione rendiamo più attraente per le aziende concentrarsi sugli usi marittimi della tecnologia dell'energia verde, in modo da poter raggiungere le nostre ambizioni di sviluppare navi a zero emissioni ”, aggiunge Jakob.

Incidente mortale a Vlaardingen

Ieri, il 13 marzo, un tragico incidente ha reso orribile questa settimana.

Un collega ha trovato un guidatore incosciente e gravemente ferito accanto a un rimorchio a Vlaardingen. Apparentemente si era trovato tra una rimorchio in piedi e uno in movimento.

Sia il defunto che l'altra persona coinvolta erano driver esterni.

Il collega che ha trovato l'autista ha immediatamente avvisato la squadra di pronto soccorso di DFDS e i servizi di emergenza.

Tragicamente, nonostante una risposta rapida e un'ambulanza che arriva in pochi minuti, e tutti fanno tutto ciò che è in loro potere, la sua vita non può essere salvata. Anche la polizia è stata rapidamente sul posto e ora sta indagando sull'incidente e li sosterremo al meglio delle nostre capacità, afferma Ralph Bosweld, direttore del terminal di Vlaardingen.

"Ora dovremo attendere i risultati dell'indagine prima di poter dire di più su questo terribile caso", afferma.

Torben Carlsen, CEO, afferma: “Questa è una situazione estremamente triste, e tutti piangiamo una perdita di vita insignificante. I nostri pensieri sono con l'autista e la sua famiglia.

"A mio avviso, abbiamo bisogno - con le terze parti che svolgono lavori presso la nostra sede - di garantire che miglioriamo la sicurezza insieme a loro, in modo da non vedere mai più tali tragedie nei nostri terminali o sulle nostre navi".

Acqua di zavorra ecologica sulle navi di DFDS

Guarda questo video che mostra l'installazione di un nuovo sistema di trattamento dell'acqua di zavorra su Regina Seaways. Goditi un tour dell'ambiente del modello 3D e una serie time-lapse dell'installazione del cantiere.

Come forse saprai, l'acqua viene utilizzata come zavorra a bordo delle navi per mantenere condizioni operative sicure durante un viaggio migliorando la stabilità, riducendo lo stress sullo scafo e migliorando l'efficienza di propulsione.

L'anno scorso, DFDS ha avviato un programma per l'installazione di sistemi di trattamento delle acque di zavorra (BWTS) su tutte le navi della nostra flotta al fine di supportare l'ambiente marino e conformarsi alla convenzione internazionale sulla gestione delle acque di zavorra. Il sistema impedisce la diffusione di specie acquatiche potenzialmente invasive attraverso l'uso di acqua di zavorra su navi che operano in diverse regioni. Questo viene fatto meccanicamente, usando una combinazione di filtrazione e radiazione UV per rendere gli organismi non vitali.

Negli ultimi sei mesi, il team del progetto è stato impegnato a chiarire le esigenze di capacità del sistema delle navi batch 2020, sviluppando la nuova documentazione specifica per la nave, ottenendo le necessarie autorizzazioni dalle autorità marittime e pianificando le installazioni del cantiere.

Jacob Johannesen, Project Manager & Naval Architect, Newbuilding & Major Conversions, afferma: “È un compito impegnativo installare il sistema con tutti i suoi componenti ausiliari in un'area macchine già affollata. DFDS ha collaborato con una struttura di progettazione che utilizza una scansione 3D degli spazi pertinenti per modellare l'installazione in un ambiente nuvola di punti. Ciò aiuta a ridurre il margine di errore nella progettazione e i tempi di installazione richiesti. "

Cinque installazioni BWTS già in atto

Durante i primi due mesi del 2020, sono state realizzate cinque installazioni BWTS: Côte des Flandres, Regina Seaways, Dunkerque Seaways, Delft Seaways e Seven Sisters ora puliscono a fondo l'acqua prima di rimandarla in mare.

“Molti colleghi all'interno dell'organizzazione sono coinvolti nel programma durante le diverse fasi. Tuttavia, un ringraziamento speciale deve essere rivolto ai nostri buoni colleghi dell'organizzazione tecnica che stanno assicurando installazioni tempestive in cantiere ”, afferma Jacob.

Sofie Hebeltoft, Responsabile CSR, afferma: “Supportare l'ambiente marino fa parte della nostra strategia CSR e l'installazione di BWTS è una parte importante di questo. È bello vedere come questo in realtà viene realizzato, sia con la simulazione 3D che con il film time-lapse. Grazie al team per averlo condiviso con noi. "

Il programma continuerà fino alla fine del 2024.

Organizzazione tecnica e nuove costruzioni e principali conversioni per rimanere nella divisione traghetti

Organizzazione: l'organizzazione tecnica e le nuove costruzioni e le principali conversioni sono ora collocate permanentemente nella divisione traghetti sotto Peder Gellert, EVP.

Quando Henrik Holck lasciò DFDS l'anno scorso, l'organizzazione tecnica e le nuove costruzioni e le principali conversioni furono spostate nella divisione traghetti come soluzione provvisoria. Tuttavia, le esperienze sono state buone e ora è stato deciso di rendere permanente questa soluzione. Ciò significa che Thomas Mørk, vicepresidente e responsabile dell'organizzazione tecnica, continuerà a riferire a Peder Gellert, così come Jesper Aagesen, capo del Newbuilding e delle principali conversioni.

“Ha dimostrato di essere un'eccellente struttura nonostante la natura più commerciale del traghetto. Dopotutto, l'affidabilità è un parametro fondamentale per i nostri clienti e l'affidabilità delle navi dipende molto dalle loro prestazioni tecniche. Allo stesso tempo, sviluppare e costruire nuove navi significa offrire le migliori soluzioni per i nostri clienti e soddisfare le loro esigenze ", afferma Peder Gellert.

“La gestione della flotta che è un collegamento tra i dipartimenti tecnico e commerciale fa già parte della divisione traghetti. E per fortuna, la mia mancanza di competenza tecnica è più che compensata da Thomas Mørk e Jesper Aagesen che sono entrambi estremamente qualificati e ben informati e supportati da persone molto qualificate e motivate nelle loro organizzazioni. Accolgo con favore Thomas e Jesper e il loro personale come membri permanenti della divisione traghetti e non vedo l'ora di continuare a lavorare con loro per fornire le navi e i servizi di cui i nostri clienti hanno bisogno ", afferma Peder.

Standard marittimi per Torben Carlsen
Allo stesso tempo, è stato deciso di collocare gli standard marini direttamente sotto Torben Carlsen. “Michael Stig, direttore degli Standard marittimi, riferisce già a Torben nel suo ruolo di persona designata. Inoltre, lo standard marino non dovrebbe far parte dell'organizzazione che controllerà per le sue procedure di sicurezza ", afferma Peder.


Michael Stig riferirà in futuro a Torben Carlsen, sia come persona designata che come direttore degli standard marittimi.

Collaborazione su reti mobili su navi

DFDS collabora con Telenor e altri partner per testare l'uso delle potenti reti mobili 5G che consentono una trasmissione dei dati molto più rapida. Ark Dania è la nave di prova. MAN, Alfa Laval, DFDS e Telenor hanno discusso ed esplorato le opportunità in un seminario presso la DFDS House.

 

La copertura mobile 5G è ben avviata a terra, ma anche in mare dove non si tratta tanto di dati veloci per smartphone. Viene piuttosto utilizzata una nuova infrastruttura che apre la strada alla prossima generazione di strumenti digitali e modelli di business, perché possiamo comunicare molto più velocemente di oggi e ridurre la latenza nel tempo di trasmissione a pochi millisecondi. Ciò consentirà un monitoraggio molto più attento delle apparecchiature, il che a sua volta consentirà ai produttori di apparecchiature di offrire soluzioni migliori e più circolari in cui le apparecchiature possono essere aggiornate e migliorate per l'intera durata della nave.

Workshop presso DFDS House

"Telenor Maritime e DFDS lavorano in stretta collaborazione da diversi anni ed è naturale per noi esplorare insieme le opportunità di queste nuove tecnologie e strumenti", afferma Jakob Steffensen, capo del dipartimento Innovazione e partenariati di DFDS.

“Ma Telenor e DFDS non sono le uniche aziende a beneficiare di nuove opportunità digitali. Pertanto, abbiamo organizzato un seminario con MAN, Alfa Laval, DFDS e Telenor per esplorare e discutere su come un'efficace infrastruttura mobile standardizzata può supportare il lavoro per migliorare il funzionamento tecnico delle navi in varie aree ", afferma Jakob.

La realtà aumentata potrebbe facilitare il lavoro e la collaborazione

Al seminario, che si è svolto oggi alla DFDS House il 21 febbraio, MAN ha affermato che una buona infrastruttura digitale potrebbe aprire opportunità per integrare manuali tecnici con una nuova generazione di strumenti di supporto che utilizzano la realtà aumentata per informare gli ingegneri (la realtà aumentata è uno strumento che può mostrare un'immagine virtuale del motore e delle sue parti interne e mobili). Può rendere pratiche le teleconferenze per la risoluzione dei problemi in alternativa all'invio di uno specialista alla nave.

Innovazione aperta

“Abbiamo discusso di molte altre opportunità che saranno troppe da raccontare qui. Sono estremamente orgoglioso del fatto che la nuova rete mobile e il suo utilizzo siano stati testati su Ark Dania e che possiamo condividere le nostre ambizioni, pensieri e conoscenze come abbiamo fatto oggi per innovare e migliorare. Si tratta di un'innovazione aperta, che rappresenta il modo migliore per una spedizione più efficiente e sostenibile ", afferma Jakob.

Ark Dania in contatto con la banchina

Condizioni di vento estreme hanno causato contatto e danni al di sopra della linea di galleggiamento quando Ark Dania è arrivata a Esbjerg. Foto di Peter Therkildsen.

 

Nonostante il supporto del rimorchiatore, Ark Dania purtroppo si è avvicinata un po 'troppo alla banchina all'arrivo a Esbjerg oggi in condizioni di vento estremo. Come mostra l'immagine, il contatto ha causato alcuni danni allo scafo sopra la linea di galleggiamento.

Il danno è stato ora valutato dal cantiere e dalla società di classificazione e il piano è di riparare la nave mentre è in porto.

“Prevediamo che sarà in grado di partire venerdì 14 febbraio. Fortunatamente, la gestione della flotta è stata in grado di noleggiare il traghetto merci Misida per sostituire Ark Dania fino a venerdì. Misida lascerà Vlaardingen oggi e domani sarà a Immingham per la partenza prevista per Ark Dania. Ciò significa che oggi perderemo solo la navigazione da Esbjerg a Immingham ”, afferma Kell Robdrup, SVP, BU North Sea South, che ha già informato i clienti sul ritardo che ciò causerà oggi i clienti che lasceranno Esbjerg.


L'arca Dania si è danneggiata sopra la linea di galleggiamento quando ha colpito la banchina di Esbjerg.

Benvenuta Humbria, addio Fionia

Foto scattata dal ponte di Selandia Seaways con Humbria Seaways sulla sinistra. Grazie a Paul Lammers per la foto.

Domenica 02.02.2020, Humbria Seaways e l'equipaggio sono arrivati sani e salvi a Vlaardingen prima del suo viaggio inaugurale che, all'inizio di gennaio, è iniziato al cantiere navale di Jinling in Cina. Questo è il nostro quarto viaggio di ritorno a casa dal cantiere navale e questa volta il Capitano Kim Carlsson e il suo equipaggio avevano la responsabilità di fare il lungo viaggio e portare a casa il nostro traghetto più recente. Di seguito puoi vedere alcune delle foto scattate da Kim durante il viaggio.

Jacob Andersen, direttore di rotta, afferma: “Sono stato molto contento di dare il benvenuto a Humbria Seaways, al capitano Kim Carlsson e all'equipaggio a Vlaardingen & #8211; un grande momento che non vedevo l'ora. Stiamo preparando Humbria al servizio per soddisfare i nostri clienti con capacità extra, in linea con la domanda del mercato. Sono certo che tutti i soggetti coinvolti lavoreranno sodo per garantire una distribuzione di successo. Ciò influenzerà sia Fionia Seaways che Tulipa Seaways che non saranno più necessarie poiché la capacità dell'Humbria è abbastanza grande da coprire la capacità di entrambi i traghetti.

Ciò significa che la nostra carta di Fionia terminerà e tornerà dal suo proprietario insieme all'equipaggio. Ringraziamo l'equipaggio per l'ottimo lavoro e gli sforzi compiuti durante il periodo trascorso in DFDS.

Immagini dal canale di Suez:

Immagini dal tratto di Gibilterra:

DFDS si unisce al progetto di sicurezza antincendio LASH FIRE

Il progetto LASH FIRE pone le prospettive dei marittimi al centro delle soluzioni. Da sinistra: Sif Lundsvig e Lena Brandt.

 

Gli incendi sulle navi sono immensamente pericolosi. I nostri marittimi lo sanno meglio di chiunque altro e alla DFDS stiamo lavorando attivamente per migliorare la sicurezza antincendio a bordo delle nostre navi.

DFDS ora si unisce anche al progetto LASH FIRE (valutazione legislativa per i rischi di incendio e le innovazioni nell'ambiente delle navi ro-ro) che mira a sviluppare soluzioni di sicurezza antincendio marittima con tecnologie, operazioni e applicazioni innovative.

“Un grande elemento di LASH FIRE è concentrarsi sulla prospettiva dei marittimi. Ecco perché abbiamo una specialista, Lena Brandt, che si unirà temporaneamente agli equipaggi per imparare da loro ", afferma Sif Lundsvig, Project Manager in Innovation & Partnerships.

Lena è una navigatrice esperta e nei prossimi mesi fungerà da Project Manager della vela e Ufficiale di coperta a bordo di alcune delle nostre navi mentre si impegna con i marittimi sulla realtà dei rischi di incendio, sulle procedure e sui sistemi a bordo.

Lena afferma: “I marittimi hanno molte idee per miglioramenti e sanno quali strategie sono realistiche da attuare e quali possono essere in conflitto con la realtà e le operazioni quotidiane. Lo scopo del progetto è di avere una visione olistica della sicurezza antincendio a bordo delle nostre navi e di affrontare tutti i fattori coinvolti. Ciò richiede un dialogo aperto e anonimo con i nostri marittimi e il tempo necessario per assorbire parte delle conoscenze derivate dalla loro esperienza in mare. "

LASH FIRE ha ricevuto finanziamenti dal programma di ricerca e innovazione di Orizzonte 2020 dell'Unione europea nell'ambito della convenzione di sovvenzione n. 814975.

Nuova struttura aziendale a Immingham

Per Lund Jensen con il gruppo dirigente senior del Regno Unito. Da sinistra: Alan Finch, Jon Bailey, Per Jensen, Andrew Byrne, Emma Leam-Saville e Lee Bayliss

Venerdì 31 gennaio non è stato solo il giorno in cui il Regno Unito ha lasciato l'UE, ma è stato anche il giorno in cui Per Lund Jensen ha lasciato la DFDS per ritirarsi.

Come Andrew Byrne, amministratore delegato, consigliato a dicembre, Il pensionamento di Per ha comportato alcuni cambiamenti nella struttura aziendale di Immingham. Dal 1 ° febbraio, le nuove righe di reporting sono le seguenti:

Venerdì pomeriggio, l'ufficio di Birmingham ha preparato un evento di addio molto speciale per Per, che ha lasciato DFDS in un tripudio di gloria dopo 35 anni di servizio dedicato e leale.

Andrew afferma: “Abbiamo organizzato un ricevimento per Per, a cui hanno partecipato circa 50 persone, incluso il personale della DFDS Logistics di Immingham. Per è stato presentato con regali e carte, che includeva un'esperienza per guidare un treno a vapore e un cappello da macchinista con il suo nome, poiché le ferrovie sono il suo hobby. Auguriamo a Per un lungo e felice pensionamento e tutto il meglio per il futuro. "